IL MAGGIO DEI LIBRI SI APRE CON UN TRIBUTO A SHAKESPEARE - MAGAZINE PAUSA CAFFE'

MAGAZINE PAUSA CAFFE'

Blog di Informazione e Cultura

IL MAGGIO DEI LIBRI SI APRE CON UN TRIBUTO A SHAKESPEARE

IL MAGGIO DEI LIBRI SI APRE CON UN TRIBUTO A SHAKESPEARE

Share This

Giunge alla sesta edizione la campagna nazionale oranizzata dal Centro per il libro e la lettura che inizia il 23 aprile, nella Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, nota anche come Giornata del libro e delle rose, promossa dall'Unesco, e termina il 31 maggio 2016.



Il Maggio dei Libri è una iniziativa che, attraverso il coinvolgimento di soggetti pubblici e privati, vuole favorire e stimolare l’abitudine alla lettura, considerata elemento chiave della crescita personale, culturale e sociale. Tutte le manifestazioni in programma hanno, quindi, l’obiettivo di attribuire valore sociale e affettivo al libro, portandolo in mezzo alla gente, distribuendolo, facendolo conoscere, perché sia percepito come un autentico compagno di vita. La campagna – alla quale partecipano  regioni, province, comuni, istituzioni, enti locali, scuole, biblioteche, associazioni culturali, case editrici, librerie, ecc. – coinvolge  tutto il territorio nazionale, dalle grandi città ai piccoli centri e si propone di promuovere il libro e la lettura anche in contesti diversi da quelli tradizionali, per intercettare persone che non leggono ma che possono essere incuriosite, se stimolate nel modo giusto. Nato nel 2011, è diventato un appuntamento atteso, abituale e diffuso in tutta Italia.

Il claim istituzionale di questa edizione è "Se son libri fioriranno", accompagnato dagli altri messaggi e visual "Se leggo vivo più di 7 vite", "Liberi di leggere" e "Il libro porta consiglio". Quattro slogan per diffondere in tutta la Penisola l’amore per la lettura e racchiudere il senso dell’iniziativa: leggere fa crescere, nutre la mente, aiuta a far sbocciare nuove idee e consente di vivere infinite esperienze. Approdano anche al Maggio dei Libri le biblioteche (www.biblioraising.it) e le scuole con il motto "Prendi un libro, porta un libro!" e speriamo che la primavera le faccia moltiplicare in tutta Italia. 

Quest’anno il Maggio dei Libri offre prospettive nuove per declinare il valore della lettura: la varietà e la ricchezza dei suoi contenuti saranno infatti scandite da alcuni filoni chiave, che gli organizzatori che aderiscono alla campagna potranno seguire come linee guida per le loro iniziative. Il primo è Shakespeare 400, dedicato all’anniversario della morte del Bardo: ad aprile, infatti, ricorono i 400 anni dalla morte di William Shakespeare, autore di 37 opere teatrali, 154 sonetti e vari altri poemi che hanno segnato per sempre la storia della letteratura mondiale. Per ricordare la morte del Bardo e far risuonare i suoi versi più alti che mai, durante il Maggio dei libri in collaborazione con il British Council sono organizzate diverse iniziative nelle scuole, in sedi istituzionali e in location inedite, per celebrare la grandezza e l’importanza non solo letteraria, ma anche socio-antropologica di Shakespeare.

Il secondo riguarda la Biblioterapia: sempre più spesso la lettura di libri viene consigliata da professionisti nel campo medico e sociale per migliorare la conoscenza di se stessi e contribuire all’elaborazione e quindi eliminazione di un malessere interiore, grazie al meccanismo dell’immedesimazione nei personaggi e alla catarsi finale. Il terzo filone è costituito dalle Little free library, quelle casette in legno che invece di essere destinate agli uccellini custodiscono una manciata di libri in libera consultazione e che spuntano come per magia nelle strade o nei parchi per portare sul territorio e nei luoghi di passaggio quotidiano mini biblioteche gratuite.

La creatività si snoda seguendo questi e altri percorsi, nella costruzione di una mappa della lettura di giorno in giorno più ricca e coinvolgente. Attraverso declinazioni sempre nuove della passione per la lettura e con progetti creativi, l’edizione 2016 ribadisce la propria ispirazione originaria, alla base dei suoi successi anno dopo anno: portare i libri fuori dai loro contesti tradizionali per dimostrare che sono di casa in ogni luogo. In un’ottica di lettura condivisa, che favorisca l’interazione fra tipologie di pubblico diverse e coinvolga quanti più luoghi possibili della “quotidianità”, la campagna invita a organizzare eventi non solo in librerie, biblioteche, scuole e spazi istituzionali, ma anche nei locali pubblici, nei cinema, nei negozi, sugli autobus, nelle palestre, parchi, ristoranti e ovunque detti la fantasia. 

Il Centro per il libro e la lettura coordina il sistema di comunicazione delle attività della campagna, realizzando per ogni edizione la banca dati delle manifestazioni, alimentata dagli stessi organizzatori, dove è possibile consultare il calendario continuamente aggiornato degli appuntamenti, scaricare approfondimenti e collegarsi direttamente ai siti dedicati ai singoli eventi. Anche quest'anno il Centro per il libro e la lettura attribuirà un premio Il Maggio dei Libri ai cinque migliori progetti di promozione della lettura realizzati nell'ambito di ciascuna delle seguenti categorie: biblioteche, scuole, associazioni culturali, strutture sanitarie e di reinserimento (ospedali, carceri, comunità terapeutiche...), librerie.

Il Maggio dei Libri è promosso dal Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco. La campagna si avvale inoltre del supporto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome e dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani. Tra gli accordi di partnership e collaborazione: il Poligrafico dello Stato, SIAE – Società Italiana degli Autori e degli Editori, Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura, la Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, Messaggerie, British Council e altri in corso di definizione.

Dal 2012 è stato attivato il sito www.ilmaggiodeilibri.it, rinnovato con una nuova veste grafica, dedicato alla campagna, dove è possibile essere aggiornati su tutte le novità della manifestazione. Dal 15 marzo 2016 è stato possibile aderire alla campagna di quest'anno inserendo il proprio progetto nella banca dati disponibile. Le adesioni sono ancora aperte e partecipare è semplice, basta fare click su “Inserisci la tua iniziativa” dal sito o direttamente sulla piattaforma che raccoglie tutte le iniziative legate al Maggio dei libri 2016: http://risorse.cepell.it/ilmaggiodeilibri/.

Inoltre è sempre attiva la pagina Facebook (facebook.com/ilmaggiodeilibri) e Twitter (twitter.com/maggiodeilibri) dove si possono condividere eventi, esperienze, commenti, immagini e video sulle iniziative della campagna e discutere di argomenti legati ai libri e alla lettura. hashtag #MaggiodeiLibri

Per informazioni e assistenza si può contattare il Centro per il libro e la lettura alla mail: ilmaggiodeilibri@cepell.it.


A.D.P.



Nessun commento:

Posta un commento

Post Bottom Ad