Breaking News

NATALE AL CINEMA CON OCEANIA PER I BAMBINI DEI CENTRI SOCIO EDUCATIVI


L'Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Messina promuove un incontro venerdì 23 dicembre, alle ore 10, nella Multisala Apollo, rivolto a tutti i bambini dei Centri socio educativi della città, che avranno modo di augurarsi Buon Natale al Cinema. Grazie alla disponibilità dei titolari della struttura sarà offerta la visione del film “Oceania”, l’ultima pellicola di animazione della Disney. La grande avventura di Vaiana, la ragazzina protagonista che intraprende un viaggio alla scoperta di nuovi mondi attraverso mille insidie, sarà l’occasione per trascorrere una mattinata spensierata in pieno clima natalizio. Un importante momento di condivisione, che darà l’opportunità ai ragazzi di stare insieme, confrontarsi e divertirsi; esperimento collaudato anche nel corso della recente e riuscitissima “Settimana dell’Infanzia e dell’Adolescenza”. L’appuntamento al cinema è diventato ormai una gradita consuetudine; lo scorso anno, infatti, i ragazzi hanno avuto modo di incontrarsi, sempre all’Apollo, per vedere “Belle e Sebastien”. L’assessore Nina Santisi, nel sottolineare le potenzialità pedagogiche del linguaggio audiovisivo come strumento di acquisizione di analisi critica e di svago, invita pertanto gli operatori dei Centri socio educativi a coinvolgere bambini e ragazzi in questa nuova iniziativa dell’assessorato alle Politiche Sociali.

Oceania (Moana) è un film d'animazione in computer grafica del 2016 prodotto dai Walt Disney Animation Studios e diretto da Ron Clements e John Musker. Il film, 56º Classico Disney, è stato distribuito nei cinema statunitensi il 23 novembre 2016, mentre in Italia uscirà il 22 dicembre. Tremila anni fa, i più grandi navigatori del mondo viaggiavano attraverso il vasto Pacifico, scoprendo le molte isole dell'Oceania. Però accadde che, per un millennio, i loro viaggi non proseguirono e nessuno ne conosce il motivo. Vaiana o Moana Waialiki è la protagonista del film, una principessa sedicenne del Pacifico meridionale, che vive in un villaggio con i genitori e la nonna paterna. Ispirata dalle storie affascinanti che quest'ultima è solita raccontarle, Vaiana vuole scoprire perché la sua gente ha smesso di esplorare il mondo al di là della barriera corallina del loro villaggio. In molte lingue polinesiane Moana, nome originale del personaggio, significa oceano, mentre Vaiana in tahitiano significa acqua di grotta. La giovane manifesta infatti un inspiegabile legame con l'oceano e con tutte le sue creature marine. Vaiana intraprende un'audace missione nel tentativo di dimostrarsi un'esperta navigatrice, terminando così l'incompiuta ricerca dei suoi antenati. Durante questo viaggio, Vaiana incontra il leggendario semidio Maui, che è il co-protagonista del film, con il quale attraverserà il mare aperto in un viaggio ricco di azione, affrontando enormi creature di fuoco ed ostacoli insormontabili. Maui è dotato di capacità mutaforma; possiede un gigantesco arpione magico ed ha il corpo coperto da tatuaggi animati. Pur sentendosi "incompleto" dato che non è completamente né un dio né un umano, egli prova piacere nel mettere in mostra le sue abilità divine.


Nessun commento