MONDIALI 2014 - ALLA SCOPERTA DELLE ORIGINI DELLA COPPA DEL MONDO - MAGAZINE PAUSA CAFFE'

MAGAZINE PAUSA CAFFE'

Blog di Informazione e Cultura

MONDIALI 2014 - ALLA SCOPERTA DELLE ORIGINI DELLA COPPA DEL MONDO

MONDIALI 2014 - ALLA SCOPERTA DELLE ORIGINI DELLA COPPA DEL MONDO

Share This

Mancano due giorni all'inizio dei Mondiali di Calcio in Brasile che decreteranno quale sarà la più forte Nazionale al mondo, quella che potrà sollevare al cielo il trofeo più prestigioso. 

Vediamo adesso di ricordare quali sono le origini di questa Coppa tanto ambita. In origine era la Coppa Jules Rimet, o semplicemente Coppa Rimet, così rinominata nel 1946 in onore dell'omonimo Presidente della Fifa, celebre per aver inaugurato i Mondiali di Calcio nel 1929 (la neonata Coppa venne inizialmente chiamata "Victory", Vittoria). Le origini del torneo sono francesi: la proposta, approvata da Jules Rimet, fu di Henry Delauney.


La Coppa Rimet veniva assegnata momentaneamente alla Nazionale vincitrice del Mondiale e poi rimessa in discussione nel torneo successivo. Secondo il Regolamento della Fifa, il prestigioso Trofeo sarebbe stato definitivamente consegnato alla Nazionale capace di vincere la manifestazione per tre volte: ciò avvenne nel 1970, con la terza vittoria del Brasile. 

La prima edizione del Torneo avvenne nel 1930 e i successivi Mondiali si sarebbero svolti ogni quattro anni. Nel 1934 e nel 1938 ci furono le prime due vittorie, consecutive, della Nazionale Italiana. Successivamente, il Torneo fu sospeso a causa della Guerra e riprese solo nel 1950. Poiché la Nazionale Azzurra fu l'ultima vincitrice prima della sospensione dei Mondiali, la Coppa rimase in Italia, ben nascosta nell'abitazione di Ottorino Barassi, allora Vice-Presidente della Fifa. La storia ci racconta che la Coppa Rimet venne riposta in una scatola di scarpe e nascosta sotto un letto: incredibilmente, i nazisti non la trovarono.

La Nazionale Brasiliana vinse il Mondiale nel 1958, nel 1962 e - per la terza volta - nel 1970 aggiudicandosi definitivamente il Trofeo (Italia e Uruguay si fermarono a due vittorie a testa). Ma il destino della Coppa fu amaro: venne rubata dalla sede della Confederazione Brasiliana e fusa in lingotti d'oro. 


In sostituzione della Coppa Rimet, nel 1974, fu la volta del FIFA World Cup Trophy, il Trofeo della Coppa del Mondo ideato dallo scultore italiano Silvio Gazzaniga, milanese. Memorabili le parole del suo autore: "Per creare un simbolo universale della sportività e dell’armonia del mondo sportivo, mi sono ispirato a due immagini fondamentali: quelle dell’atleta che esulta e del mondo. Volevo ottenere una rappresentazione plastica dello sforzo che potesse esprimere simultaneamente l'armonia, la sobrietà e la pace. La figura doveva essere lineare e dinamica per attirare l'attenzione sul protagonista, cioè sul calciatore, un uomo trasformato in gigante dalla vittoria, senza tuttavia avere niente di super-umano. Questo eroe sportivo avrebbe riunito in se stesso tutti gli sforzi e i sacrifici richiesti giorno per giorno ai suoi fratelli e avrebbe incarnato il carattere universale dello sport come impegno e liberazione, stringendo il mondo tra le sue braccia".


Questa volta, le regole sono diverse, anche per discostarsi dell'infelice esperienza precedente. La Nuova Coppa non verrà più assegnata definitivamente alla Nazionale capace di vincerla tre volte e non dovrà più essere custodita nel paese detentore del titolo. La Coppa verrà semplicemente alzata al cielo al momento della premiazione finale e alla Nazione vincitrice andrà una semplice copia, mentre l'originale resterà sempre alla FIFA. 

La Coppa è in oro massiccio 18 carati, è alta 36,8cm e pesa 6175g. Nel basamento del trofeo vengono incisi i nomi dei vincitori, nella lingua del paese che si è aggiudicato il titolo. 

Questa la situazione fino ad oggi:

— 1974 Deutschland
— 1978 Argentina
— 1982 Italia
— 1986 Argentina
— 1990 Deutschland
— 1994 Brasil
— 1998 France
— 2002 Brasil
— 2006 Italia
— 2010 España

Due vittorie per Germania, Argentina, Italia e Brasile, una per Francia e Spagna in queste dieci edizioni col nuovo trofeo. Contando anche la Coppa Rimet, risulta che il Brasile è la Nazionale di calcio col maggior numero di successi, ben 5, mentre l'Italia è seconda con 4 vittorie. Sul podio la Germania, Campione per tre volte. 



I prossimi Mondiali, in Brasile, stanno per cominciare: quale Nazione avrà l'onore di vedere il proprio nome inciso nel Trofeo?



©Bob


Nessun commento:

Posta un commento

Post Bottom Ad