ore

Breaking

Post Top Ad

venerdì 24 ottobre 2014

IN RICORDO DEL MAESTRO STELLO MANGANO

Lutto nel mondo del folclore siciliano. E' morto Stellario Mangano, Presidente del Gruppo folklorico "I Picciotti Missinisi" di Messina fondato nel 1976 e affiliato alla F.I.T.P. Federazione Italiana Tradizioni Popolari. L'artista accompagnava spesso con la sua chitarra i versi della poetessa messinese Maria Costa, dichiarata patrimonio dell'Unesco. 


Si è spento lo scorso 21 ottobre, a quasi 60 anni, uno degli artisti più appassionati della cultura e delle tradizioni siciliane: Stellario Mangano, per gli amici Stello. Una malattia se l'è portato via in poco tempo lasciando affranti, increduli e sbigottiti parenti e amici. 

Stello era una persona dolce e disponibile con tutti, chi ha avuto l'onore di conoscerlo sa che non mancava di dare un consiglio o un suggerimento, se richiesto, a un amico. Discreto e riservato, sul palco si trasformava dando la sua energia nei progetti culturali in cui credeva con fervore. Amava la sua Sicilia come pochi e della sua terra ne cantava pregi e difetti. Rispettoso delle tradizioni popolari si è imposto nel panorama artistico messinese con la sua professionalità ma, soprattutto, con la sua umiltà. Stello non era "uno che se la tirava", come si suol dire, malgrado la sua notorietà era rimasto un "ragazzo" semplice, sempre pronto al sorriso e ad aiutare il prossimo.

Orgoglioso della sua famiglia, alla quale porgiamo le nostre condoglianze e, in particolare, del figlio Dario, anch'egli musicista, che si esibisce con la chitarra nella sua Band in vari locali di Messina. Stello aveva postato nel suo profilo Facebook una foto di Dario Mangano, alcuni giorni prima di morire, come se avesse il doloroso presagio di lasciare troppo presto quel ragazzone (alto due metri) al quale auguriamo di proseguire la carriera con successo, rammentando sempre i preziosi consigli del padre.

Purtroppo, avendo appreso in ritardo della sua dipartita, non abbiamo potuto presenziare ai suoi funerali ma sappiamo che Stello, se fosse ancora vivo, direbbe con un sorriso "Non ti preoccupare" e parlerebbe di chitarre e musica come l'ultima volta che lo abbiamo incontrato in una nota Casa Musicale cittadina, dove nulla faceva presagire la sua imminente fine.

Mai più vero oggi ci sembra quel luogo comune: "I migliori se ne vanno sempre prima".

Addio Stello!!!



Nessun commento:

Posta un commento