Breaking News

"OVUNQUE L'ACQUA E' VITA" - MASARU EMOTO A MESSINA


Al Capo Peloro Resort di Torre Faro a Messina, saranno avviati oggi pomeriggio i lavori del seminario teorico-pratico: "Ovunque l'acqua è vita. Dalla ricerca sulla memoria dell'acqua", organizzato dal Centro Yoga Shanti della dott.ssa Mimma Luciano, psicologa, psicoterapeuta, maestro yoga, master PNL, elaboratrice degli studi sulla memoria dell'acqua nei processi di guarigione degli stati emotivi, coadiuvata da Giuseppe Cardullo, esperto di PNL e comunicazione, conduttore della tre giorni che si concluderà domenica 13. Il sindaco Renato Accorinti sarà presente sabato 12.

Ospite dell'evento unico in Italia, Masaru Emoto, saggista e scienziato giapponese, conosciuto per il suo controverso pensiero sulla presunta "memoria dell'acqua", relativa al rapporto tra i pensieri umani e l'acqua considerata a una temperatura convenzionale di -4 °C. Egli sostiene di avere documentato con fotografie il fatto che i cristalli assumerebbero una forma armonicamente simmetrica o, al contrario, caotica e disordinata, in conseguenza dell' inquinamento dell' acqua stessa e della  "energia" a cui sarebbero esposti; sia essa sotto forma di suono (voce, musica), parola scritta (etichetta applicata a una brocca) o di pensiero. L’acqua, infatti, sottoposta a congelamento mostra nella forma dei cristalli ottenuti, l’interazione tra materia ed energia, mondo visibile e mondo invisibile. Se sollecitati da pensieri e parole positive, i cristalli si dispongano in strutture armoniche, simili ai mandala, se invece stimolati da energie psichiche negative, in strutture amorfe. Grazie all'utilizzo della M.R.A. (Magnetic Resonance Analyzer), Emoto è riuscito, quindi, a dare un volto, una identità, ai vari "stati d'animo" dell’acqua in seguito all'influenza di parole e pensieri. E' assimilabile l'idea dell'influenza degli stimoli emozionali dal mondo esterno su di noi in quanto il nostro corpo è composto per il 75% di acqua.

Tale scoperta apre la strada ad un nuovo modo di concepire la guarigione e il benessere personale. Possiamo condizionare positivamente la nostra vita e prendere consapevolezza del valore, del peso e dell'importanza che parole, atteggiamenti, pensieri e, dunque, intenzionalità hanno verso noi stessi e gli altri. Possiamo aiutare noi stessi e gli altri grazie alle scoperte di Masaru Emoto.

Nei 3 giorni di seminario esperienziale con Masaru Emoto ed altri professionisti del settore si potrà avere l'opportunità di armonizzare mente, corpo e spirito, allineando tutto il proprio essere al ben-essere. Un evento che potrebbe cambiare profondamente la nostra vita.


IL PROGRAMMA:


VENERDI' 11 OTTOBRE 2013

ORE 15.00 - Registrazione partecipanti.

ORE 16.30 - Presentazione del relatori a cura della psicoterapeuta Mimma Luciano.

ORE 17.00 - Esibizione del pianista Giovanni Renzo in "Atlas Coelestis", viaggio musicale nello spazio e nel tempo.

ORE 18.00 - "La memoria dell'acqua" con Masaru Emoto.

ORE 20.00 - Conclusione prima giornata.


SABATO 12 OTTOBRE 2013

ORE 8.00 - "I mantra", pratiche con Paolo Giannetto.

ORE 9.00 - Pausa - Colazione.

ORE 1030 - "Medicina del futuro contenuta nella memoria dell'acqua" con Massimo Citro, medico chirurgo, psicoterapeuta, inventore del TFF (Trattamento Farmacologico Frequenziale), ricercatore sull'acqua quale veicolo d'informazione.

ORE 12.00 - "L'acqua corporea mediatore ed amplificatore delle vibrazioni" performance-concerto con Stefano Spoto, un testimone sonoro dell'eredità tribale e la sua pratica nella musicoterapia occidentale. Odontoiatra e studioso dell'Ydaki (Didjeridoo), antichissimo strumento a fiato aborigeno australiano, attraverso le sue ricerche in Australia ha ricevuto dai custodi tradizionali diversi insegnamenti sulla struttura ritmica e sonora dello stile Yolngu (etnia custode dello strumento) e sulle capacità terapeutiche dello Ydaky. Si occupa di integrare in maniera originale l'essenza dello stile arcaico Yolngu con il canto antico Siciliano. E' stato iniziato all'arte di guarire attraverso l'uso del didjeridoo da Djalu Gurruwiwi (anziano custode dell'etnia Galpu) che lo ha adottato all'interno del clan come fratello. Ha ricevuto uno strumento considerato avere proprietà curative dagli aborigeni e sta studiando musicoterapia in ambito professionale per integrare e chiarire una pratica antichissima nella prassi musicoterapica occidentale. Si occupa da 10 anni di promuovere eventi di recupero e valorizzazione del patrimonio culturale tradizionale Siciliano e internazionale (Marranzano World Festival), conducendo ricerche sul campo e attivando connessioni di scambio musicale come implementazione di una rinnovata cultura del territorio.

ORE 13.00 - Pausa - Pranzo.

ORE 15.30 - Le "Campane di cristallo" con Myra Luce Panascia, naturologa, esperta in tecniche vibrazionali e tecniche di rilassamento tramite il suono dei cristalli.

ORE 16.30 - "Esperienza di laboratorio" con Masaru Emoto.

ORE 18.00 - Pratiche yoga associate al suono delle campane di cristallo, a cura di Mimma Luciano e Giovanna Costa.

ORE 19.30 - Conclusione seconda giornata.

ORE 22.00 - Concerto gruppo musicale "Boo Daci's".



DOMENICA 13 OTTOBRE 2013

ORE 9.30 - "Coerenza dell'acqua: perchè l'acqua è veicolo d'informazione" con Massimo Citro.

ORE 10.30 - Pratiche yoga e campane tibetane, a cura di Mimma Luciano, Stefano Spoto e Giovanna Costa.

ORE 12.00 - "La cerimonia dell'acqua" con Masaru Emoto.

ORE 13.30 - Chiusura dei lavori.


Per info sui costi e i contatti andare all'evento qui


Antonella Di Pietro


Nessun commento