Caffè Letterario

[caffè letterario][grids]

Spettacolo e Cultura

[Spettacolo e Cultura][bsummary]

Sicilia

[Sicilia][bleft]

Politica

[Politica][bsummary]

Tech Cafè

[Tech Cafè][twocolumns]

IL DIVORZIO DEI COMPROMESSI SPOSI. COMMEDIA DI CARLO BUCCIROSSO

Views:

Al Teatro del Mela uno spettacolo ricco di sfaccettature: tra recitazione, canto e danza, ammirerete l'arte teatrale nella sua completezza, estasiasi tra le risate da commedia e la riflessione poetica.



La stagione del Teatro del Mela si fa sempre più intensa! Il prossimo appuntamento per la sezione "Prosa" è martedì 17 gennaio, alle ore 21, con la commedia musicale "Il Divorzio dei Compromessi Sposi" scritta e diretta da Carlo Buccirosso, meglio noto per il ruolo stereotipato di piccolo borghese partenopeo che, nei panni di Don Rodrigo, ci propone una seconda riscrittura in chiave satiro-farsesca de "I Promessi Sposi" di Alessandro Manzoni, un “romanzo immenso dai mille rivoli, ma con una storia semplice” nel quale a scuola si perdeva.

Ph Gilda Valenza
L'attore e regista napoletano ammette di aver tratto ispirazione “da quel gruppo fenomenale che era il Quartetto Cetra” nello scrivere una personale parodia del romanzo manzoniano. Attraverso canzoni famose riadattate e riambientate in atmosfere e melodie seicentesche come “Il Triangolo”, “Nessuno mi può giudicare”, “Tammurriata nera”, “Dicitencello vuie”, “Funiculì fumiculà”, suonate con strumenti classici come il clavicembalo, l’arpa e il flauto, troviamo la classica struttura della tradizionale operetta musicale. Nella commedia vengono anche usati dai personaggi principali svariati dialetti, dal toscano al bergamasco, dal calabrese al napoletano, dall'emiliano al siculo. E la vorticosa girandola di numerosi personaggi minori, interpretati dai componenti del corpo di ballo, completano uno spettacolo che trova i suoi innegabili punti di forza nella tradizione teatrale e nel divertimento della più classica delle satire popolari.

Ph Gilda Valenza
Pur aderendo alla trama e attingendo alle illuminanti visioni dell’autore, “Il Divorzio dei Compromessi Sposi” è arricchito dall’umanità del regista partenopeo, che va ben oltre l’anima comica conosciuta ai più. Nello spettacolo, infatti, emergono il crollo dei valori familiari e la crisi economica che ha cambiato la nostra società, dalle piaghe dell’usura, alla camorra fino al problema dell’emigrazione. Il Don Rodrigo di Buccirosso è un usuraio dell'entroterra campano, emigrato sulle rive del lago di Como con i suoi Bravi, per tentare di rivitalizzare la propria attività fnanziaria minata ormai dalla crisi crescente e dalla concorrenza di similari organizzazioni locali. Tra le modeste famiglie contadine compromesse dai legami di usura intrapresi con Don Rodrigo ci sono anche quelle di Lucia Mondella, di cui s'invaghisce, e Renzo Tramaglino, i famosi "promessi sposi" che con la frase "questo matrimonio non s'ha da fare" pronunciata dai Bravi a Don Abbondio, sperimentano il primo caso di "separazione prematrimoniale, non consensuale, a tasso di interesse fsso".

Ph Gilda Valenza
Uno spettacolo ironico e divertente che vede in scena un cast di qualità composto da: Rosalia Porcaro, Gino Monteleone, Antonio Pennarella, Peppe Miale, Monica Assante di Tatisso, Claudia Federica Petrella, Giordano Bassetti e Giuseppe Ansaldi. Ensemble: Alessandra Calamassi, Elvira Zingone, Alessia Cutigni, Alessia di Maio, Sergio Cunto, Mauro de Palma, Matteo Tugnoli, Giancarlo Grosso. Musiche: Diego Perris. Luci: Francesco Adinolfi. Coreografie: Rita Pivano. Scene: Gilda Cerullo. Costumi: Maria Pennacchio. Aiuto regia: Martina Parisi. Direzione musicale: Gabriella De Carlo. Produzione esecutiva: Alessandro Alfieri. Oranizzazione: Geppi Liguoro. Foto di scena: Gilda Valenza. “Il Divorzio dei Compromessi Sposi” è prodotto dall'Ente Teatro Cronaca VesuvioTeatro.

Carlo Buccirosso
Nato a Napoli nel 1954, Carlo Buccirosso è attore, regista e commediografo. È spesso presente nei film e sceneggiati di Carlo Vanzina, nel ruolo stereotipato dell’uomo napoletano medio o piccolo-borghese, ma ha saputo essere anche un ottimo Cirino Pomicino ne "Il Divo" di Sorrentino e l’amico imprenditore di Jep Gambardella ne "La grande bellezza". Coprotagonista per anni di Vincenzo Salemme sia a teatro che al cinema, e di Maurizio Casagrande e Nando Paone per diversi spettacoli e film: tra questi, "…e fuori nevica!", "L’amico del cuore" e "Premiata pasticceria Bellavista". È autore e interprete degli spettacoli teatrali "Il miracolo di don Ciccillo", "Napoletani a Broadway", "I compromessi sposi", "Una famiglia… quasi perfetta". Vince nel 2009 il Ciak d’Oro come migliore attore non protagonista nel film "Il Divo". Nel 2014 vince il Nastro d'Argento come migliore attore non protagonista nel film "Song'e Napule". Nel 2015 vince il David di Donatello come migliore attore non protagonista per il film "Noi e la Giulia" di Edoardo Leo. 


Antonella Di Pietro


Locandina



Per info e prenotazioni contattare i numeri 328.7738218 o 090.9339219, www.teatrodelmela.it

Biglietti acquistabili anche attraverso il circuito VivaTicket
Lascia un commento
  • Blogger Puoi commentare con Blogger
  • Facebook Puoi commentare con Facebook

Nessun commento :

Salute e Ambiente

[Salute e Ambiente][twocolumns]

Attualità e Cronaca

[Attualità e Cronaca][list]

Opinioni

[Opinioni][bsummary]

Religione

[Religione][twocolumns]