RACCONTI ILLUSTRATI DI MAURIZIO GEMELLI AL TEATRO VITTORIO EMANUELE

Personale di pittura e matite di Maurizio Gemelli. La mostra fa parte del ciclo "R-esistenza d'artista - Visioni d'arte contemporanea" a cura di Saverio Pugliatti.



Il presidente del Teatro Vittorio Emanuele di Messina, Maurizio Puglisi inaugurerà mercoledì 9 marzo, alle ore 19, la personale di Maurizio Gemelli “Racconti illustrati”, curata da Saverio Pugliatti per il ciclo “R-esistenza d’artista - visioni d'arte contemporanea”. La mostra sarà visitabile, con ingresso libero, dal 9 al 20 marzo, dal martedì alla domenica, ore 9:30-13:00 e 17:00-21:00, nella sala mostre del Teatro. 


Si tratta di un ricco compendio di opere, che comprende numerosi disegni a matita, celebri ritratti e scene simboliche, nonché imponenti e meticolose tele ad olio, dove la passione grafica dell’illustratore incontra un vibrante realismo pittorico. Impianti narrativi epici, biblici e mitologici, introducono figure vigorose, antichi guerrieri e cavalieri medievali, ma anche vere e proprie “historie” illuminate da una luce penetrante e rivelatrice, fino ad approdare a tematiche attinenti al genere fantasy, dove l’eroico dialoga con la spiritualità e l’esoterismo. 



Prefazione al catalogo di Momy Fierro
«Un esempio la composizione di “Nudi” che rivela la piena e calda sensualità vissuta dai protagonisti della tela. Un insieme di corpi poggiati sopra un drappo rosso, contro un compatto sfondo nero apparentemente privi di profondità, indugiano sul “dopo”, quando i sensi, bruciato il desiderio e la passione, si concedono l’abbandono. L’impianto del dipinto è d’ispirazione caravaggesca, lo stesso che connota le opere illustrative in cui, con un linguaggio di piena matrice seicentesca, elabora con gusto e creatività nuove visioni». 


Maurizio Gemelli è nato e vive a Messina. Decide di affinare la propria attitudine alle discipline figurative presso l’Istituto Europeo di Design di Roma, dove consegue il Diploma di Illustratore nel 1999 con punteggio di 110 su 110, con una tesi di computer grafica 3D, scaturita da una fruttuosa collaborazione con l’Università di Tor Vergata nell’ambito di una ricerca sperimentale sulla impostazione grafica dei siti Internet. La passione per l’arte si accompagna costantemente ad uno spiccato interesse per la grafica virtuale: al 2001 risale infatti la pubblicazione del videogioco Land of Genesis per la società inglese Clearwater Interactive, di cui cura la programmazione e la grafica. Si occupa della pubblicazione di videogiochi con la mansione di Lead Artist anche per le società americane Clickboom e Cinemaware. Nel 2005 co-fonda la società di computer grafica Dead Graphic Society, in cui svolge la mansione di Grafico 3D e Lead Artist. Lavora intanto come illustratore per Clearwater, Apc/Tcp, Synsoniq, NFM productions, oltre a creare storyboards e fumetti come disegnatore, sceneggiatore e colorista. Tra i suoi lavori come colorista si annoverano in particolare quelli per la società statunitense Axiom nel volume Fusillade. Attualmente co-fondatore della Cooperativa Mondo Sostenibile, continua a fare dell’arte il suo principale canale espressivo ed individua in Caravaggio e Norman Rockwell i suoi modelli illustri. Sostiene che deve ancora realizzare il suo quadro più bello.


A.D.P.

Commenti