Caffè Letterario

[caffè letterario][grids]

Spettacolo e Cultura

[Spettacolo e Cultura][bsummary]

Sicilia

[Sicilia][bleft]

Politica

[Politica][bsummary]

Tech Cafè

[Tech Cafè][twocolumns]

LO CHEF CARLO CRACCO A MESSINA PER PRESENTARE "IN PRINCIPIO ERA L'ANGURIA SALATA"

Views:

Oggi, lunedì 18 aprile, alle ore 15:00 all'Istuto del Turismo "Antonello da Messina" e alle ore 18:30, firmacopie alla Libreria Bonanzinga di Messina. 



Otto lezioni di cucina tenute dallo Chef più famoso d’Italia per scoprire, dalla sua voce familiare ma autorevole, storie e segreti sul mondo del cibo: dal ruolo dei 5 sensi in cucina all’evoluzione del gusto, dalla nascita di un piatto all’importanza della memoria. Otto percorsi pratici e teorici attraverso i quali prende forma, con immagini vivide e chiarissime, un ammaliante quadro dell’universo culinario.

Lo Chef Carlo Cracco si trova nella Città dello Stretto per presentare il suo ultimo libro edito da Rizzoli "In principio era l'anguria salata", sottotitolo "Viaggio al centro del gusto". Il primo appuntamento sarà all'Istituto del Turismo "Antonello da Messina" (ore 15:00) grazie al progetto "La libreria incontra la scuola", utile per diffondere la lettura nelle scuole di ogni ordine e grado, e che plasma le sue proposte di lettura considerando le specificità dei suoi partners. Saranno presenti, oltre agli studenti, la dirigente Maria Muscherà, il Prof. Nino Iannazzo e Francesca Cinelli, ufficio stampa Rcs che ha contribuito in maniera decisiva a concretizzare l'incontro.

L'evento è organizzato dalla libraia Daniela Bonanzinga che invita a recarsi prima della presentazione (ore 18:30) all'omonima Libreria per acquistare una copia del libro per assicurarsi la firma dell'autore. Verranno, infatti, irmate con precedenza le copie di coloro che hanno già il libro in mano. Sarà anche una occasione, per tutti gli appassionati di cucina, di trovare alla Libreria Bonanzinga di via dei Mille un ricco assortimento di libri sul tema.

Copertina del libro

Dalla domanda delle domande (“Che cosa vuol dire mangiare?”) agli assaggi a occhi chiusi, dalla purezza del gusto amaro alla gratificazione del dolce, dal tragitto delle spezie a dorso di cammello ai vini pregiati di Napoleone, dai camerieri poeti ai cuochi architetti, nel suo ultimo libro "In principio era l'anguria salata", Carlo Cracco ci accompagna in una passeggiata straordinaria, alla scoperta di tutti gli ingredienti che danno valore a un piatto, ricordandoci che “il più importante rimane l’emozione, quella che nasce nel momento in cui tu lo mangi e ti fa vedere le stelle”.

"Ero ragazzino e facevo un campo estivo con la parrocchia. Un giorno, all’ora della merenda, ci portano l’anguria. Parentesi: per me l’anguria era la festa, uno di quei sapori di vera gioia; era il concentrato dell’estate, delle vacanze, della spensieratezza. Quindi arriva l’anguria e io, che ero molto goloso e anche piuttosto in carne, mi precipito a prenderla anche se – che strano! – a correre sono praticamente solo...” 

Alla fine della corsa, il giovane Carlo avrà una brutta sorpresa ma imparerà anche una bella lezione che, da adulto, metterà a frutto creando la sua famosa Insalata di anguria. Oggi, le lezioni le dà lui raccontandoci la cucina a modo suo, in un ”viaggio al centro del gusto” che affronta il ruolo dei 5 sensi, l’esperienza dell’assaggio, il percorso degli ingredienti dalla terra alla tavola, il significato di certe scelte alimentari, la genesi creativa di un piatto e una breve e affascinante storia gastronomica italiana. Il tutto arricchito da ricette semplici ma d’effetto e alcuni trucchi d’autore per creare menu sorprendenti.

Carlo Cracco inizia sotto la guida di Marchesi a Milano e di Ducasse e Carton in Francia. Nel 2001 apre a Milano Cracco Peck, che oggi porta solo il suo nome. È giudice di “MasterChef Italia” e conduttore di “Hell’s Kitchen Italia”. Autore dei bestseller “Se vuoi fare il figo usa lo scalogno” (2012), “A qualcuno piace Cracco” (2013) e “Dire, fare, brasare” (2014), è ambasciatore di Expo Milano 2015 e direttore dell’associazione Maestro Martino che gestisce l’Ambasciata del Gusto di Abbiategrasso.


Antonella Di Pietro



Lascia un commento
  • Blogger Puoi commentare con Blogger
  • Facebook Puoi commentare con Facebook

Nessun commento :

Salute e Ambiente

[Salute e Ambiente][twocolumns]

Attualità e Cronaca

[Attualità e Cronaca][list]

Opinioni

[Opinioni][bsummary]

Religione

[Religione][twocolumns]