ore

Breaking

Post Top Ad

sabato 28 febbraio 2015

WOMAN'S DAY: LA MODERNITA' DELLE DONNE DI ANTONELLO DA MESSINA

In occasione della Giornata Internazionale della Donna 2015, “Percorrere Antonello” ha promosso il Contest Fotografico dal titolo “Le Donne di Antonello”, la cui premiazione avrà luogo il prossimo 8 marzo nelle sale della splendida Villa Cianciafara a Zafferia.



Il Contest, aperto ai fotografi, sia professionisti che amatori e studenti, si pone l’obiettivo di reinterpretare, attraverso la fotografia, sguardi, gesti e atteggiamenti delle donne raffigurate nei dipinti del genio del Rinascimento, Antonello da Messina.

Le Donne di Antonello, infatti, offrono significativi spunti di riflessione e provocano l’osservatore attento. Respirano di modernità, “la pudica timidezza, che contrasta col calore del temperamento, fa sbocciare sui loro volti una grazia contrastata particolare…” (cfr. L’ordine delle somiglianze - Leonardo Sciascia). Raccontano della condizione delle donne di ieri e di oggi: composte ma forti anche quando si trovano di fronte a responsabilità inimmaginabili, si pensi all’Annunciata, conservata a Palazzo Abatellis a Palermo.

L'inaugurazione della Mostra Fotografica "La modernità delle Donne di Antonello", dove verranno esposte le foto dei partecipanti al Contest si svolgerà il prossimo 8 marzo, alle ore 10, nell’incantevole scenario di Villa Cianciafara a Zafferia, una frazione della Città di Messina.

Alle ore 13, una pausa pranzo con pietanze medievali e rinascimentali a cura dell’Istituto Superiore "Antonello". A seguire, alle ore 16:30, avverrà la premiazione del Contest Fotografico. La manifestazione, che si concluderà alle ore 19:30, prevede anche visite guidate al dipinto “La Madonna della Catena” di Antonello de Saliba, esponente della Scuola Antonelliana,

L’evento è realizzato con il patrocinio dell’Ufficio della Consigliera di Parità della Provincia di Messina, Mariella Crisafulli che è intervenuta anche alla presentazione del Contest Fotografico.

L’ingresso è libero, mentre per il pranzo (€ 17 a persona) è gradita la prenotazione telefonando al numero: 090/6409922 - o inviando una mail a: percorrere.antonello@gmail.com



A.D.P.


2 commenti:

  1. Certo cara Nelly', mi dai un compito difficile e tutto sommato dolcissamente originale. Trarre dalle foto di professionisti i diversi volti di donne ritratte e ricche di mistero del nostro Santo Antonello,è un'impresa che richiede attenzione, profonda sensibilità ed analisi storica di fine '400. Tant'è ...! così si legge nella premessa ; vi è una rivalutazione, una nuova proposta artistica che ribalta i ruoli ed anticipa per così dire, il tema di oggi relativamente alle 'pari opportunità'. La figura della moglie, sorella, amica pur di aspetto semplice e comune, in mano pennello di quell' Artista , diviene un gioco di luci e di bontà nella felice rotondità dei visi e degli sguardi 'angolati'. La scuola fiamminga e gli insegnamenti di altri Maestri veneziani e fiorentini, caldeggiano ogni nuova proposta pur geometrica. La profondità di ogni oggetto attorno a stanze apparentemente piccole e prive di luminosità...,esplodono d'improvviso di lindissimi tocchi e ritocchi delle mani e dei vestiti a tinte chiare, abbondanti e talora più scollati. Tuttavia ogni mujer è l'assoluta, decisa analisi e sintesi della femminilità garbata, loquace, assennata,pronta al dialogo con il mondo attorno già 'toccato' da sublimazione e sicuramente raccolto al rispettoso silenzio ed alla preghiera. Potremmo concludere , affermando che, forse,sono riportate espressioni di madonne fiorentine incontrate lungo le strade ed i vicoli di Firenze, sempre nobile Città votata all' arte ed alla bellezza dei tramonti sui tetti e chiese ancor oggi racchiuse in splendidi paesaggi oltre ogni cornice...! Grazie, Roberto Lo Presti da Messina -

    RispondiElimina