SONDAGGI EUROPEE 2014 TRA IL SERIO E IL FACETO - MAGAZINE PAUSA CAFFE'

MAGAZINE PAUSA CAFFE'

Blog di Informazione e Cultura

SONDAGGI EUROPEE 2014 TRA IL SERIO E IL FACETO

SONDAGGI EUROPEE 2014 TRA IL SERIO E IL FACETO

Share This

Tra i vari sondaggi sulle Elezioni Europee 2014 abbiamo trovato per voi sul web quelle di YouTrend e Notapolitica che, tra il serio e il faceto, attraverso voci dal Concistoro Europeo e dalle corse clandestine di presunti cavalli, ci mostrano i possibili scenari politici che si potranno configurare a breve. A voi il compito di riconoscerli!

Ma iniziamo con i conteggi delle voci dal Concistoro e, nello specifico, di un "vaticanista fra i più illustri e rispettati, il biblista bergamasco Lando Pallio Uccello, che spesso appare sugli schermi della terza rete in una trasmissione serale di approfondimento religioso assai seguita". 

Secondo il biblista che abbiamo appena citato, appare favoritissimo il "cardinale di Firenze, giovane ma alquanto determinato a conquistare anche i delegati europei" il quale "godrebbe del consenso di 32 fra i vescovi elettori" contro i 26 del "riccioluto camerlengo di Genova". Mentre il "prelato pelato di Monza e Brianza, colpito da una sospensione a divinis inflittagli dalla Sacra Rota" dovrebbe raccogliere "ben 18 fra i porporati del Belpaese". Al quarto posto il "vivace cappellano di Milano" che conquista il voto di 6 vescovi delle "diocesi settentrionali". Solo 4 vescovi e 5 diaconi "concentrati nelle regioni del Sud Italia" vengono conquistati dallo "stempiatissimo arcivescovo di Agrigento". Riguardo gli altri capi spirituali "dal pope greco ortodosso Alexis alla sorella Giorgina della Congregazione dei Fratelli ", vengono collocati dal vaticanista Lando Pallio Uccello "sotto la soglia di scomunica, fissata a quota 4 vescovi". 

E passiamo ai sondaggi delle corse clandestine che si svolgono all'Ippodromo Meneghino e alle performance dei cavalli alla vigilia del Grand Prix d’Europa. "Fan Idòle con il fantino Fan Faròn vince la corsa chiudendo in 31″ netti, sul puledro pentastellato Igor Brick (27,8″). Il miglior tempo di Igor Brick (29,8″), però, è migliore del giro più lento di Fan Idòle (29″ netti). E questo regala ancora un filo di speranza ai tifosi dello scapestrato fantino genovese e del suo cavallo. Alla schiacciante superiorità del purosangue di razza schulz nei circuiti del Nord e del Centro, si contrappone un Igor Brick velocissimo al Sud e nelle Isole". Al terzo posto (18,5″) "si piazza Varenne". E per "Burlesque, dopo aver sbrigato le proprie faccende a Château de Boscòn, si preannuncia un periodo di profonde riflessioni". Superano l'ostacolo di sbarramento "il nordico Groom de Bootz (5,7″) e il moderato Ipson de Scipiòn (4,9″). Fuori dal conteggio "sia Frerès Tricolòr (3,9″) che General de Ematopulòs (3,8″). Senza speranze "il cavallo della scuderia meticcia Ipson de la Boccòn/Petit Jean".



Antonella Di Pietro



Nessun commento:

Posta un commento

Post Bottom Ad