Caffè Letterario

[caffè letterario][grids]

Spettacolo e Cultura

[Spettacolo e Cultura][bsummary]

Sicilia

[Sicilia][bleft]

Politica

[Politica][bsummary]

Tech Cafè

[Tech Cafè][twocolumns]

LA POESIA DI MARIA COSTA SECONDO IL PROF. NASTASI

Views:

Si è svolta  ieri sera, al Gabinetto di Lettura di Messina, la preannunciata conferenza, indetta dal Cenacolo Culturale Hortus Animae, sulla poesia di Maria Costa nella silloge Ventu cavaleri”, che ha avuto per relatore il poeta, prof. Orazio Nastasi.

Ha introdotto la conferenza la poetessa Maria Grazia Genovese che ha fornito una breve sintesi biografica e bibliografica della Cantrice dello Stretto, recentemente scomparsa. A seguire, il poeta Gaetano Anania ha presentato il prof. Orazio Nastasi, già insegnante di lettere nei licei e autore di due sillogi poetiche: “La sapienza del filo d’erba” e “Caibele”. Il professore ha fatto precedere la sua relazione sulla poetica di Maria Costa da una interessantissima prolusione in cui ha inteso penetrare la natura dell’espressione poetica, citando, in un ampio excursus, da Dante a Pascoli, da Emily Dickinson a Raymond Carver. Poi, con bravura, seguendo il filo della veridicità dell’ispirazione poetica, è giunto alla poetessa messinese, sulla cui silloge, “Ventu cavaleri”, ha focalizzato l’attenzione, intercalando, alla critica, la lettura di una buona parte dell’opera, conquistando la totale attenzione di un pubblico entusiasta.

Ad esposizione conclusa, il poeta Antonio Cattino ha tratto le prime conclusioni, ha recitato “Colapisci”,  poesia inedita della Costa ed ha, a nome del Cenacolo culturale Hortus Animae, rivolto un appello alle istituzioni, affinchè venga al più presto nominato un curatore letterario, magari affiancato da un team di studiosi, che prenda in esame l’intera produzione edita ed inedita della poetessa (il cui nome, nel 2006, fu iscritto dall’ Unesco nel registro dei “Tesori Umani Viventi”, Registro Eredità Immateriali della Regione Siciliana) al fine  di perpetuarne la memoria con una pubblicazione organica dell’intero corpus poetico. Tutto questo rientrerebbe nell’ambito di un più vasto programma per il recupero della cultura, tradizione e letteratura siciliana e messinese, in particolare.

È seguito il dibattito con il pubblico. Interessanti gli interventi dei professori Giuseppe Rando e Roberto Lo Presti. In conclusione, l’Hortus Animae ha annunciato il prossimo appuntamento al Gabinetto di Lettura il 24 Febbraio 2017 con la conferenza “Gli anni felici di Giovanni Pascoli a Messina”, relatore il Ch.mo prof. Giuseppe Rando, ordinario emerito di Letteratura italiana dell’Università di Messina.



Lascia un commento
  • Blogger Puoi commentare con Blogger
  • Facebook Puoi commentare con Facebook

Nessun commento :

Salute e Ambiente

[Salute e Ambiente][twocolumns]

Attualità e Cronaca

[Attualità e Cronaca][list]

Opinioni

[Opinioni][bsummary]

Religione

[Religione][twocolumns]