RIDATECI I TRENI AL SUD. CONTINUA LA PROTESTA DEI PENDOLARI DELLA FASCIA JONICA - MAGAZINE PAUSA CAFFE'

MAGAZINE PAUSA CAFFE'

Blog di Informazione e Cultura

RIDATECI I TRENI AL SUD. CONTINUA LA PROTESTA DEI PENDOLARI DELLA FASCIA JONICA

RIDATECI I TRENI AL SUD. CONTINUA LA PROTESTA DEI PENDOLARI DELLA FASCIA JONICA

Share This

Il delegato Ciufer (Comitato Italiano Utenti delle Ferrovie Regionali) Euristeo Ceraolo afferma che, nel mirino questa volta è il nuovo orario estivo, sulla tratta Jonica Cosenza/Catanzaro e la soppressione delle stazioni ferroviarie. In merito alla modifica, i pendolari chiedono, pertanto, il ripristino dell'orario, che da anni, prevale su questa tratta. Nello specifico Ceraolo spiega che il treno, con il vecchio orario, partiva da Cosenza alle ore 6 del mattino con arrivo a Sibari alle ore 7 dove ripartiva alle ore 7.35 per proseguire fino a Catanzaro, mentre, con il nuovo orario ripartirà da Sibari alle ore 8.20 creando ai pendolari un forte disagio. Inoltre, Ceraolo sottolinea anche che "è stata effettuata una modifica sul treno delle ore 19 che ripartirà da Sibari per Cosenza alle ore 20", senza considerare le reali esigenze quotidiane di cittadini, lavoratori e studenti.

Per l’occasione è stata avviata dai pendolari una raccolta firme per richiedere sia l’immediato ripristino dei treni di pubblica utilità sia delle stazioni che si vogliono sopprimere. Destinatari dela petizione il Comparto Direzionale Regionale di Trenitalia; il Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio; l’Assessore Regionale ai Trasporti, Roberto Musmanno; e per conoscenza al Ciufer (Comitato Italiano Utenti delle Ferrovie Regionali) e a tutte le Associazioni di Consumatori affinché venga garantito il diritto alla mobilità dei cittadini della fascia Jonica di Cosenza, Sibari, Crotone e Catanzaro. La protesta dei pendolari ha avuto anche il  sostegno dell’ACU (Associazione Utenti Consumatori)

Euristeo Ceraolo
Per Euristeo Ceraolo "non si fa il bene dell'utenza se si vanno ad eliminare dalla cartina geografica alcune stazioni ferroviarie come quella di Mandatoriccio e Calopezzati soprattutto alle porte della stagione estiva" e ricorda che, oltre a quelle già citate, "le altre stazioni coinvolte nella soppressione delle fermate sono: Strongoli, Torre Melissa e Crucoli".

Per tutti i motivi sopraesposti, il prossimo 18 giugno il Ciufer (Comitato Italiano Utenti delle Ferrovie Regionali) darà vita ad una iniziativa che coinvolgerà tutti i pendolari della fascia Jonica della Sibaritide. Non è stato ancora deciso se si svolgerà a Corigliano o a Rossano. In attesa di nuovi sviluppi potete seguire il gruppo Facebook “Ridatemi il Treno Siamo Tutti Pendolari”.


A.D.P.


Nessun commento:

Posta un commento

Post Bottom Ad