Breaking News

DOPO VINITALY IL MOSCATO PASSITO DOP “AL HAMEN” DELLA CANTINA FEUDO RAMADDINI VOLA IN CANADA PER IL SIAL

Nuovo risultato eccellente per la cantina Feudo Ramaddini. Il Moscato Passito Dop “Al Hamen”, già vincitore di innumerevoli premi, è stato selezionato tra le 5 Star Wines al Premio Enologico Internazionale Vinitaly 2016 con un punteggio di 90 su 100. Inoltre, la cantina si prepara a partacipare al Sial in Canada. L’ennesima occasione per fare conoscere una eccellenza siciliana, quale è Feudo Ramaddini.



“Al Hamen” ha conquistato la giuria del premio Enologico Internazionale 5 Star Wines che ha consegnato il riconoscimento al patron della cantina, Carlo Scollo, in occasione della 50^ edizione del Vinitaly, che si è svolto dal 10 al 13 aprile a Verona. E proprio al Vinitaly il Passito “Al Hamen” è stato scelto per essere il vino del ristorante self service d’autore servito in abbinamento con specialità dolciarie ad hoc. “Da un grande passato nasce un grande futuro” è stato il claim dell’edizione 2016 di una delle fiere di settore più importanti al mondo, che si addice perfettamente allo spirito della cantina Feudo Ramaddini, nata in luogo privilegiato, il territorio di Noto, patria dell’esportazione del vino sin dagli anni ’30, grazie alla ferrovia e al porto. Feudo Ramaddini ha partecipato al Vinitaly con il Movimento Turismo del Vino, di cui rappresenta la segreteria regionale. 


L’ennesimo riconoscimento per il vino prodotto dalla famosa cantina di Marzamemi, che alla vista si presenta dal colore giallo oro e che regala all’olfatto sensazioni di frutta candita, confettura di albicocche, miele e erbe aromatiche. Un gusto di grande equilibrio tra morbidezza e freschezza, ritorno di frutta candita dal finale persistente. Al Hamen è composto da uve 100% Moscato Bianco, coltivate nei vigneti limitrofi alla cantina, nel territorio del Val di Noto. Il periodo di vendemmia inizia nella seconda decade di agosto, con successivo appassimento delle uve su cannicciate al sole per 15/20 giorni. Dopo una diraspatura e pressatura soffice, il vino viene fatto fermentare per tre mesi in silos d’acciaio, per poi essere affinato in bottiglia per due mesi. Grazie alla gradazione alcolica del 12 % vol. è un giusto equilibrio tra acidità e dolcezza che si abbina molto bene a formaggi erborinati, paste di mandorla e cassata siciliana. 

Vino "Al Hamen"

Ma gli appuntamenti di Feudo Ramaddini non sono finiti: dal 13 al 15 aprile infatti la cantina sarà presente al Sial, il Salone internazionale di settore, che si svolgerà in Canada. Più di 850 gli espositori nazionali ed esteri, provenienti da 50 paesi, che ospiteranno oltre 15.000 buyers provenienti da Canada, Stati Uniti e da altri 60 paesi. Feudo Ramaddini sarà presente all’interno del padiglione Italia nello stand n.1600-1602-1604. Una vetrina importante che consentirà alla prestigiosa cantina siciliana di esportare i propri vini oltre oceano e conquistare un’importante fetta di mercato straniero. Inoltre la partecipazione al Sial potrà essere anche un modo per promuovere il territorio del Sud Est della Sicilia ed in particolare Pachino e Marzamemi, i due territori dove insistono i “Magazzini del vino” di Feudo Ramaddini e da cui ancora oggi si dipartono i condotti che agli inizi del ’900 trasportavano il vino fino al porticciolo di Marzamemi. La cantina crea infatti un sapiente connubio col passato, come ad esempio il Museo del Vino creato al suo interno che offre la possibilità ai visitatori di respirare la storia e le tradizioni del territorio. La partecipazione al Sial 2016 diventa quindi un nuovo pretesto per far conoscere il buon vino di Sicilia e questo affascinante lembo di terra. 



Nessun commento