ore

Breaking

Post Top Ad

martedì 1 marzo 2016

FIAMMETTA: LA STORIA DI UNA PASSIONE AMOROSA SBAGLIATA

Ritorna dopo il grande successo di "Capo Scirocco" l'autrice siciliana Emanuela Ersilia Abbadessa con il suo nuovo romanzo "Fiammetta" edito da Rizzoli. 



"Tra fiori e amori un percorso tra le pagine di Fiammetta", questo il tema della presentazione dell'ultima opera letteraria di Emanuela Ersilia Abbadessa che avrà luogo venerdì 4 marzo, alle ore 17, nel Salone degli Specchi della Provincia di Messina. All'incontro con l'autrice interverrà Flora Salleo. "Sarà una presentazione speciale, dalla voce di Ersilia che narrerà con immagini e suoni i luoghi floreali del suo romanzo", annuncia la libraia Daniela Bonanzinga, organizzatrice dell'evento insieme al Garden Club Messina.

Con il suo libro d'esordio, "Capo Scirocco", Emanuela E. Abbadessa ci ha mostrato come si possa oggi scrivere un romanzo di sentimenti con la forza di un classico moderno. Confermandosi una delle voci più interessanti degli ultimi anni, con "Fiammetta" ci consegna una storia di slanci vitali e illusioni, in cui l’amore ha la forza spaventosa di una passione sbagliata.

"Non può resistere alla passione. Non può combattere contro se stessa"

Fine '800. Nella solitudine della sua umile stanza di maestra a Firenze, Fiammetta legge i componimenti del poeta siciliano Mario Valastro. Ha uno spasimante ma non le interessa, pensa soltanto ai suoi alunni e alla letteratura. Finché proprio lui, Mario Valastro, tiene un incontro in città. Fiammetta aspetta da tempo quell'incontro. Ha camminato per Firenze con una curiosa eccitazione addosso, all'idea di conoscere il poeta  e quando finalmente ce l'ha di fronte, tira fuori tutto il proprio carattere: gli tiene testa e sa essere seducente con intelligenza. E lui si sente attratto da questa donna minuta e sfrontata, la cui sensualità è nascosta come la ciocca rosso vermiglio tra i suoi capelli. E tra loro nasce un’affinità, una forte passione che li travolge.

Tornato a Catania, Mario non si riconosce più. Aspetta le lettere di Fiammetta e non si cura della madre e della zia, le temibili sorelle Strazzeri. Possibile che lui, che di una moglie non voleva saperne, si sia innamorato? Anche Fiammetta è stupita: per lei una donna deve essere libera di costruire il suo destino e mai avrebbe immaginato di metterlo nelle mani di un uomo. In lui però vede rivolta e comprensione, che altro può essere l'amore? 

Dopo qualche mese di lettere infuocate e desiderio, i due decidono di sposarsi. Ma dopo un viaggio di nozze idilliaco, a casa tutto precipita.  Arrivata a Catania, stretta tra le cattiverie delle vecchie di casa Valastro e le incomprensioni con il marito, Fiammetta deve fare i conti con se stessa e con una tentazione cui è difficile resistere. E si chiederà cosa desidera davvero. Una lotta solo sua? Una passione travolgente? Un segreto che la faccia sentire libera? Ma l’amore, per Fiammetta, non significa abbandonare le proprie idee di uguaglianza, né la propria autonomia. Leggi un estratto di "Fiammetta"


Laureata in Lettere moderne presso l'Ateneo catanese con una tesi sul carteggio Zandonai-Maugeri (pubblicata, con il medesimo titolo, in Note su Note, IV, 4, dicembre 1996), Emanuela Ersilia Abbadessa si è sempre occupata di musica a tutti i livelli, dall'organizzazione di eventi musicali, all'insegnamento. Dal 2002 ha infatti insegnato Storia della Musica alla Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell'Università di Catania dove è rimasta fino al 2005 anno in cui si è trasferita a Savona dove attualmente vive e lavora. Con il suo romanzo di esordio "Capo Scirocco" (Rizzoli, 2013) ha vinto il Premio Rapallo-Carige 2013 per la Donna Scrittrice, il Premio Letterario Internazionale Isola d'Elba R. Brignetti ed è stata finalista al Premio Alassio Centolibri - Un Autore per l'Europa e al Premio Letterario Città di Rieti. Esperta delle tematiche belliniane, dal 1990 ha lavorato con la Fondazione Bellini di Catania e presso il Museo Belliniano di Catania. Ha studiato pianoforte con Carola De Felice e canto artistico con Gianni Iaia come soprano lirico. Ha all'attivo circa settanta saggi di argomento musicologico. Ha scritto per quotidiani e periodici e collabora con il Teatro Massimo Vincenzo Bellini di Catania. È collaboratrice del quotidiano La Repubblica (edizione di Palermo). Sito web: https://letteredalconvento.wordpress.com/



Libreria Bonanzinga - Via dei Mille, 110 - Messina - tel: 090718551
Apertura: dal lunedì al sabato 9,00-13,00; 16,30-20,00 - domenica 10,00-13,00; 17,45; 20,00



A.D.P.

Nessun commento:

Posta un commento