Caffè Letterario

[caffè letterario][grids]

Spettacolo e Cultura

[Spettacolo e Cultura][bsummary]

Sicilia

[Sicilia][bleft]

Politica

[Politica][bsummary]

Tech Cafè

[Tech Cafè][twocolumns]

LE CARTOLINE DI LUCIO PICCOLO PROTAGONISTE A VILLA CIANCIAFARA

Views:

Le cartoline del poeta Lucio Piccolo, facenti parte della collezione del giornalista e  studioso  Franco Tumeo, saranno protagoniste, con tutto il loro fascino storico-letterario, del secondo incontro della rassegna dedicata ai gattopardi siciliani, denominata “All’ombra del carrubo”, curata da Milena Romeo.



L'incontro si terrà domani, sabato 27 febbraio, alle 17:30, nella splendida Villa Cianciafara di Zafferia, residenza storica tutelata come “Patrimonio Monumentale Nazionale”,  gestita con grande cura dall’ing. Giuseppe Mallandrino. Franco Tumeo, autore di "Caro Piccolo ti scrivo... Corrispondenza inedita degli ultimi gattopardi di Sicilia", mostrerà e analizzerà queste autentiche chicche per gli studiosi di letteratura, 240 cartoline illustrate che Lucio Piccolo, il poeta siciliano scoperto da Montale autore dei “Canti Barocchi”, scrisse e ricevette dagli anni Venti in poi nella sua dimora di Capo D’Orando da amici, colleghi e grandi nomi della cultura italiana, tra cui il cugino scrittore Giuseppe Tomasi di Lampedusa,  Sandro Penna, Camilla Cederna, Fulco di Verdura, Piero Draghi, Gioacchino Lanza, Andrea Zanzotto.  

Le cartoline, che sono state al centro di una mostra promossa dall’Università di Messina e la Fondazione Federico II,  rappresentano dei tesori non solo dal punto di vista letterario, con carteggi davvero sorprendenti, ma anche artistico, con vedute antiche, disegni di pregio e illustrazioni del primo Novecento. Attraverso questo patrimonio epistolare, è possibile ricostruire e rivivere i carteggi con grandi intellettuali e  insieme rivivere la vita quotidiana della Villa Piccolo, che fu raccontata per la prima volta sulla “Gazzetta del Sud” da Domenico Cicciò. Se Tomasi di Lampedusa scrive da Parigi firmandosi simpaticamente “Il Mostro”, la nota giornalista Camilla Cederna invia la sua cartolina da Corfù ricordando il suo piacevole soggiorno a Capo D’Orlando (dove scrisse un reportage giornalistico sulla famiglia Piccolo), e il “maestro” Eugenio Montale ringrazia il poeta siciliano per il dono di un agnello pasquale. Il 9 maggio del 1964 Penna scrive ai Baroni Piccolo da Trani, dove si trova al seguito del set del film Il Vangelo secondo Matteo di Pasolini, informando gli amici siciliani che verranno girate alcune scene anche sull’Etna (dove verranno girate le scene del celebre film pasoliniano).

A conclusione della conferenza, si terrà un dibattito sulla figura di Lucio Piccolo e  il concerto del pianista messinese Francesco Allegra, autentico talento e sensibile virtuoso, diplomatosi al Conservatorio “A. Corelli”, segnalatosi in alcuni concorsi nazionali e allievo di Daniel Rivera, che eseguirà brani di Scarlatti, Chopin e Albeniz. Allegra sarà protagonista anche del concerto benefico promosso l’1 marzo nella chiesa di S.Maria all’Arcivescovado dal “Convegno di cultura Beata Maria Cristina di Savoia”.


Lascia un commento
  • Blogger Puoi commentare con Blogger
  • Facebook Puoi commentare con Facebook

Nessun commento :

Salute e Ambiente

[Salute e Ambiente][twocolumns]

Attualità e Cronaca

[Attualità e Cronaca][list]

Opinioni

[Opinioni][bsummary]

Religione

[Religione][twocolumns]