Breaking News

CONTEMPORARY ART IN SICILY AL CASTELLO DI SPADAFORA

È stata inaugurata ieri al Museo Lab Forma di Spadafora (ex Museo dell’Argilla) la mostra "Arte del tempo reale", sesto appuntamento della Rassegna "Contemporary Art in Sicily", il primo festival interamente dedicato all’arte contemporanea siciliana.



All’inaugurazione erano presenti Antonio D’Amico, supervisore del progetto; Ranieri Wanderlingh, ideatore e consulente artistico della rassegna; Tosi Siragusa, della Soprintendenza ai Beni Culturali di Messina; i curatori delle due mostre, Katia Giannetto, storico dell’arte ed editore, e Pasquale Fameli, critico ed esperto di nuovi media nell’arte. “Una mostra di artisti under 40 e una di video arte rappresentano il tentativo di creare, all’interno del Museo dell’Argilla, una forma di contaminazione e confronto tra gli artisti - ha spiegato D’Amico - e un ulteriore passo in avanti nella realizzazione, qui a Spadafora, di un punto di riferimento culturale per l’area metropolitana di Messina”Ranieri Wanderlingh ha sottolineato l’obiettivo di “mostrare come l’artista siciliano non viva in una gabbia, ma faccia parte del mondo contemporaneo, dando il proprio contributo al pensiero critico, proponendo alla società interrogativi che incidono direttamente nelle coscienze”. Per Tosi Siragusa “in un momento di crisi come quello che stiamo vivendo, l’arte richiede nuove forme di espressione: giovani artisti e video arte contribuiscono a trovare un simbolo che sia espressione dei nostri tempi”.


L’articolata esposizione all’interno del Castello di Spadafora ha visto la compresenza di due mostre: "Nuova generazione. Artisti siciliani under 4" a cura di Katia Giannetto e "Videorama. La Sicilia sullo schermo dell’arte", a cura di Pasquale Fameli. Nella giornata di chiusura, il 29 novembre, si svolgerà la premiazione delle tre opere vincitrici di "Video Art in Sicily", Concorso regionale di short movie e video arte monocanale. Per le mostre è stato edito un catalogo unificato, che comprende  una prestigiosa prefazione  del critico d’arte bolognese Renato Barilli. Domani, martedì 17 novembre, alle ore 10.30 a Palazzo dei Leoni (ex Provincia Regionale di Messina) sarà presentata la Mostra di Pittura e Scultura "Caleidoscopio. Artisti contemporanei in Sicilia" a cura di Gerardo Rizzo (dal 29 novembre al 3 dicembre 2015) che sarà inaugurata venerdì 20 novembre, alle ore 18.

"Contemporary Art in Sicily" è una Rassegna nata con lo scopo di promuovere e valorizzare il ruolo culturale e aggregativo di due luoghi simbolici per il territorio di Spadafora e per i comuni limitrofi, come il Castello e il Museo dell’Argilla, attraverso un’esplorazione dei diversi linguaggi e dei diversi codici dell’arte contemporanea siciliana. È inserita in un progetto cofinanziato dall’Unione Europea e dalla Regione Sicilia (a cura dell’Assessorato Regionale ai Beni Culturali), nell'ambito dei fondi per lo sviluppo regionale nella linea d'intervento dedicata all'arte contemporanea. Il progetto comprende anche l'allestimento tecnico espositivo del piano terra del Castello Spadafora e del Museo dell’Argilla, con arredi e centro multimediale; l'arredo tecnico del nascente "Museo Forma" con impianto di video sorveglianza, parcheggio e cura del verde, e la realizzazione di prodotti culturali video e digitali.

Sarà possibile visitare le mostre di “Arte del tempo reale” con ingresso gratuito tutti i giorni dalle 16.30 alle 20.30, mentre il sabato e la domenica il Lab Forma sarà aperto anche dalle 10.30 alle 13.00.






Nessun commento