ore

Breaking

Post Top Ad

giovedì 12 novembre 2015

A MESSINA SPIRA VENTO DA SUD EST. MIGRANTI IN SCENA ALLA SALA LAUDAMO

Prosegue con successo, presso la Sala Laudamo di Messina, lo spettacolo teatrale “Vento da Sud Est”, tratto da "Teorema" di Pier Paolo Pasolini, e scritto da Angelo Campolo e Simone Corso.



“Vento da Sud Est”, che ha debuttato lo scorso 6 novembre alla Sala Laudamo, è il primo dei tre spettacoli del progetto teatrale "Parola Pasolini" della Compagnia "Daf Teatro dell’Esatta Fantasia", dedicato all’opera di Pier Paolo Pasolini. La pièce andrà in scena domani, venerdì 13 e sabato 14 novembre alle ore 21. Mentre domenica 15 novembre unico spettacolo pomeridiano alle ore 17:30. Il cast è formato da sette giovani under 30 (Glory Aibgedion, Patrizia Ajello, Luca D’Arrigo, Michele Falica, Claudia Laganà, Antonio Vitarelli), più quattro giovani migranti del Mali, attualmente ospitati dal centro “Ahmed” di Messina (Mamoudou Camara, Moussa Yaya Diawara, Ousmane Dembele, Jean Goita e Fasasi Sunday). Drammaturgia: Simone Corso e Angelo Campolo. Movimenti coreografici: Sara Lanza. Scene e costumi: Giulia Drogo. Musiche: Giovanni Puliafito. Luci: Gianni Grasso. Ufficio organizzazione e produzione: Mariagrazia Coco. Consulente del progetto: Gaetano Majolino. Locandina: Foto tratte dall’album “Black Lips” di Danilo Currò. Produzione Compagnia "Daf Teatro dell’Esatta Fantasia" in collaborazione col Teatro di Messina. Info e prenotazioni: 3477303396, laudamo@associazionedaf.it. Al progetto hanno partecipato Clelia Marano e Alessandro Russo. Regia di Angelo Campolo.

Note di Regia:
"Dove sei Pierpaolo? "Sono pieno di una domanda a cui non so rispondere". Chiudevi con queste parole il tuo romanzo "Teorema", mezzo secolo fa. Quella domanda oggi è un gigantesco groviglio che pesa sul nostro futuro. Corrosi dall’ammirazione, dall’odio e dall’invidia nei tuoi confronti per il coraggio che avevi nell’impattare con la vita con disperata vitalità, assumendoti in prima persona tutti i rischi che comporta una scelta del genere. Un coraggio che sembra scomparso, impossibile addirittura da immaginare per chi è strutturalmente educato a tenersi a debita distanza dal fare esperienza diretta delle cose. Preferiamo “archiviare” e poi, all’occorrenza, “condividere”. Lontani dal pericolo, dal rischio, in attesa che le acque si calmino e qualcosa, magari, torni come prima. Chissà. Fuori, intanto, c’è un ospite “biblico” che bussa alla nostra porta. Spinto da motivazioni che, al momento, sembrano non riguardarci. Non è più l’ospite bello, biondo e provocante del tuo "Teorema", venuto a “dimostrare” come il ceto borghese sia incapace di comprendere il verbo “sacro”. I nostri ospiti sono tanti e vengono dall’inferno, non dal paradiso. Proprio come tu avevi predetto. Non sappiamo dire chi siano davvero, né possiamo impararlo dalla televisione. Alcuni di loro, in carne ed ossa, si rivolgeranno a te dalle tavole di un palcoscenico, nel corso di uno spettacolo. Parleranno l’italiano che hanno imparato con abnegazione e impegno in soli due mesi da quando sono sbarcati. Parleranno con la lingua del teatro fatta di musica, corpo e ritmo, che ho avuto il privilegio di insegnare loro, “ospiti” del nostro laboratorio. Gli italiani, invece, anche sulla scena, si terranno alla larga dal tuo verbo, troveranno rifugio tra i fantasmi di Mary Poppins, la più zuccherosa tra le fiabe occidentali che racconti dell’arrivo di un ospite inatteso, spinto dal vento. Tante chiacchere, proclami, preghiere, propositi, progetti e musica a non finire. Ma alla porta qualcuno continua a bussare. Avremo il coraggio di aprire?"

Presso la Sala Laudamo di Messina, in concomitanza dello spettacolo teatrale “Vento da Sud Est”, nei giorni 13, 14 e 15 novembre avrà luogo la mostra "Perfect Holidays" del fotografo Gianmarco Vetrano. Il progetto, curato dal critico d’arte Mosè Previti, vuole essere una riflessione sul fenomeno sociale più importante di questo scorcio di XXI secolo: l’immigrazione.


Vento da Sud Est la nebbia è là, qualcosa di strano tra poco accadrà, troppo difficile capire cos’è, ma penso che un ospite stia arrivando per me.
RAI NEWS a Messina, compagnia Daf, giovani migranti in scena c...
RAI NEWS 24 dedica un servizio alle prove del nostro spettacolo "Vento da Sud Est" e racconta come cerchiamo di trasformare quest'incontro umano unico con i nostri giovani “ospiti”, in un’occasione per fare del teatro un luogo vivo di integrazione e riflessione partendo dalle parole di Pier Paolo Pasolini. Grazie a nome di tutta la compagnia e delle tantissimi persone coinvolte in questa avventura. “Sono giovanissimi, scrivono ispirandosi a Pasolini e recitano in teatro: sono i minori immigrati sbarcati a Messina e coinvolti in un importante programma di integrazione. La compagnia Daf Teatro dell'Esatta Fantasia da anni lavora alla formazione sul territorio” #RAI #rainews #progettoparolapasolini #dafteatrodellesattafantasia #TVE. Musiche nel servizio di Giovanni Puliafito. L'inviata Paola Marinozzi.
Posted by DAF Teatro dell'Esatta Fantasia 




Nessun commento:

Posta un commento