ore

Breaking

Post Top Ad

lunedì 14 settembre 2015

AL VIA SURVIVAL IL REALITY SHOW NELL'ISOLA DI DINO

Presentata la seconda edizione di Survival sull’Isola di Dino. Questa mattina l’ideatore del social reality con al centro l’isola più grande della Calabria, Matteo Cassiano, in conferenza stampa ha descritto quella che sarà l’edizione 2015 che prenderà il via domani mattina e durerà fino al 25 settembre. 



L’edizione 2015 del primo “format social” italiano che per dieci giorni farà scoprire i tesori del Golfo di Policastro, partirà regolarmente domani mattina, martedì 15 settembre, con l’imbarco dei partecipanti, 12 quest’anno più un ospite d’eccezione, presso il porto di Maratea. In questa avventura itinerante accanto all'Isola di Dino, infatti, i luoghi più affascinanti e caratteristici del Golfo di Policastro: la costa, il porto e l'Isola di Santojanni nel Comune di Maratea e l'Isola dei Serpenti e l'Arcomagno in quello di San Nicola Arcella. Tutti luoghi che avranno come punto di riferimento e centro principale l’Isola di Dino, la quale sarà vissuta e vivrà grazie agli avventurieri e diventerà elemento identificativo di un intero Golfo. 

“Se lo scorso anno gli spettatori hanno visto l’Isola di Dino come base principale di ogni appuntamento e di ogni attività,  - spiega Cassiano - adesso vogliamo dare uno sguardo a tutto tondo a quello che è il Golfo di Policastro, un’area che abbraccia ben tre regioni che, insieme all’Isola, saranno fulcro di un Survival itinerante. Questo sarà possibile grazie all’utilizzo di tecnologie mobili e interattive, le quali faciliteranno il nostro compito di essere quanto più possibile on line, così da dare a tutti gli interessati la possibilità di seguirci. Il messaggio che vogliamo lanciare - prosegue Cassiano - è quello che l’Isola di Dino deve essere elemento identificativo sì della Calabria, ma anche del Golfo di Policastro ”.


Tante le novità quest'anno, in particolare una maggiore dinamicità rispetto allo scorso anno anche a causa dell'interdizione per pubblica incolumità di cui è stata fatta oggetto l'isola da parte del Comune di Praia a Mare. "L'interdizione - continua Cassiano - è stato un ostacolo che siamo riusciti ad oltrepassare, che ci è stato posto davanti in risposta ad una richiesta di aiuto e di gratuito patrocinio nei confronti di questo progetto. Non è stato un problema. Noi oltre ad aver firmato una liberatoria che solleva il Comune da ogni responsabilità, andremo avanti con un'alternativa che non deluderà, anzi renderà il reality show ancora più intrigante"


Al centro di questa seconda edizione l’ambiente. “Non ci concentreremo soltanto - afferma Cassiano - sul come far tornare l’Isola al suo splendore cercando di dare suggerimenti sul come poter risolvere una situazione che permane ormai da decenni. Guarderemo, inoltre anche alla flora e alla fauna che sono stati introdotti sull’Isola di Dino da prima che io iniziassi ad occuparmi della promozione del sito. Esemplari animali e vegetali che non sono nati spontaneamente sull’Isola, ma che una volta rinvenuti, io e il mio team non abbiamo potuto abbandonare. I partecipanti, dunque faranno un vero e proprio percorso in quelle che sono le peculiarità dell’Isola studiandone gli elementi identificativi. Un’attenzione che vogliamo possa tradursi nella nascita di un’associazione ambientalista che prenderà il nome di Sic Isola di Dino e che avrà lo scopo di valorizzare, tutelare, promuovere e preservare tutte le unicità di questo meraviglioso sito”.

La scelta del molo dell’Isola di Dino come punto in cui è stata trasmessa la diretta streaming della conferenza stampa ha voluto rappresentare il luogo simbolo del degrado che ha subito negli anni il sito e dal quale si vuole ripartire, e si suggerisce di ripartire, per dare nuovo slancio a quello che è stato definito un paradiso regionale, se non nazionale. "Dal 2010 - continua l'ideatore di Survival - denuncio il degrado di cui è protagonista l'Isola di Dino. Ho trovato questa situazione nel momento in cui sono diventato ad dell’Isola di Dino Club e ho sempre fatto presente la situazione e la mia ferma volontà di collaborare e attivarmi per risolverla nell’interesse di tutti. Questo non è stato possibile e non mi è stato mai concesso, finora non abbiamo potuto far nulla per rimediare, ma con questo reality vogliamo sensibilizzare la ricerca di soluzioni che possano ridare al sito nuova linfa per tornare a vivere e ed essere vissuto da tutti".

Un’edizione dinamica, interattiva e costruttiva dunque quella del 2015 in cui gli avventurieri si renderanno partecipi nel ricercare e provare ad analizzare quello che fa bene e quello che non fa bene all’Isola di Dino. “Puntare - conclude l’imprenditore praiese - ad uno studio di quelle che sono specie autoctone e quali no, sia per la flora sia per la fauna, sarà utile anche per capire realmente cosa sia un’area Sic e renderla tale con tutti i crismi”.


Questi sono solo alcuni dettagli, ma le sorprese saranno tante. Obiettivo degli organizzatori, infatti è di superare di gran lunga le oltre 120mila visualizzazioni della prima edizione e raggiungere il mezzo milione di interazioni. L'Isola di Dino Reality Show sarà trasmesso a partire da domani, 15 settembre, alle ore 18, su www.isoladino.it 

Tra i partecipanti Euristeo Ceraolo


Posted by Isola Di Dino (Praia A Mare) on Lunedì 14 settembre 2015

Nessun commento:

Posta un commento