A VILLA PICCOLO "PANORMUS, GENIO OLTRE IL VISIBILE" - MAGAZINE PAUSA CAFFE'

MAGAZINE PAUSA CAFFE'

Blog di Informazione e Cultura

A VILLA PICCOLO "PANORMUS, GENIO OLTRE IL VISIBILE"

A VILLA PICCOLO "PANORMUS, GENIO OLTRE IL VISIBILE"

Share This

Nella splendida Villa Piccolo di Capo d'Orlando avrà luogo la presentazione del libro “Panormus, Genio oltre il visibile – Racconti dal piccolo e dal grande mondo” (Tipheret Editore), a cura di Alberto Samonà. 


All'appuntamento di domenica 19 luglio, ore 18,30, inserito nel ciclo "Le Porte del Sacro", interverrà l'attrice Diletta Costanzo che leggerà alcuni passi del libro curato da Alberto Samonà che sarà presente al'incontro. Introduce e modera Francesco Di Franco.

“Panormus, Genio oltre il visibile" raccoglie i contributi di alcuni autori, che hanno scelto di andare oltre il visibile, per raccontare il soffio che ancora oggi promana dal Genio e dal Sacro. Nel volume troviamo, infatti, i racconti di Francesco Crispi, Valentina Frinchi, Elena Grasso, Letizia Lapis, Chiara Lo Cicero, Rosella Misuraca, Stefania Sola, Mariella Tedesco, Lucia Vincenti. Alcuni fra gli autori dei racconti inseriti nella raccolta saranno presenti all'incontro di domenica.

Versi di Francesco Di Franco e postfazione di Carla Garofalo. Appendici di Alberto Samonà e Mari Albanese. Ingresso libero.

Immobile, al centro del cerchio. In un silenzio mistico e regale il Genio volge lo sguardo su pianure e colline, su quartieri che brulicano di persone e verso il mare. Panormus è il suo nome, come la città che Egli sovrintende, proiezione del Divino su questo piano di esistenza. Custode di territori e nume tutelare di genti che oltrepassano la storia. Il Genio di Palermo è, al contempo, figura mitica e realtà. Ieri come oggi la sua presenza è richiamata da poche statue, ma è nel suo invisibile respiro che si cela il silenzio del suo sguardo. Cristianità, Islam, Paganesimo, silenzio, frenesia: tutto torna al proprio posto. E un legame, che unisce passato e futuro nell’eterno presente, diviene possibile grazie a Colui che oltrepassa il tempo, per ricongiungere il nostro piano con l’Assoluto.

Villa Piccolo, Strada Statale 113, km. 109, Capo d'Orlando, Messina.

1 commento:

  1. Palermo :città di grande cultura,capoluogo di un Triangolo magico che il mondo ci invidia. Qui,nel tempo lungo e spesso caldissimo in ogni senso,los conquistadores innamorati della terra,dei colori intensi,hanno trovato la loro ragione di vivere e 'creare' spettacolari opere d'arte e religiose. La fede ha trovato ben forti radici nel popolo aperto, generoso, accogliente e disponibile...,tanti manufatti e reperti indicano i diversi cammini pur nei sentieri impervi e sovente sconosciuti ...- E' proprio qui che la sensibilità dello scrittore riflette ,accarezza le piane biondissime ed azzurrissime d'acqua che culla la luna. Siamo dentro i temi nel profondo sentire dei versi e proposizioni spontanee a firma di tanti oriundi nei cammini notturni...- A Villa Piccolo non potevano mancare le variopinte,silenziose,graziose immagini del tempo...,che da noi si è fermato d'incanto. Auguri amicissimi. Roberto Lo Presti da Messina -

    RispondiElimina

Post Bottom Ad