ore

Breaking

Post Top Ad

mercoledì 17 giugno 2015

TRENTINOINJAZZ 2015: TRIBUTO A MILES DAVIS

Le nuove direzioni in musica del TrentinoInJazz 2015! Sette mesi di musica, sessantasette concerti, centinaia di musicisti e professionisti coinvolti, comuni tra i più suggestivi d'Europa attivati per l'accoglienza di protagonisti del jazz, spettatori e turisti, un'idea di jazz declinata secondo criteri di qualità, varietà e originalità. 



Dedicato alla memoria di Miles Davis, dal 17 giugno al 12 dicembre torna il festival delle valli trentine: un fitto cartellone di 70 concerti con Enrico Rava, Roberto Gatto, Rita Marcotulli, Avishai Cohen, Ty LeBlanc, Amy Denio, James Thompson, Francesco Cusa, Roberto Masotti, Giordano Montecchi e molti altri. Per l'edizione 2015 TrentinoInJazz rilancia la sua peculiarità di network unico nel suo genere: il festival nasce infatti come "federazione" di rassegne preesistenti nelle valli della provincia di Trento ma oggi più che mai mostra unitarietà organizzativa e omogeneità artistica, puntando sulle diverse espressioni del jazz contemporaneo, con nomi italiani e stranieri nelle location di sogno del Trentino, coinvolgendo anche un luogo simbolo per la cultura europea come il MART di Rovereto. 

Chiara Biondani, presidente dell'Associazione TrentinoJazz, soggetto coordinatore del Festival, è orgogliosa del risultato: "Anche nel 2015 TrentinoInJazz offre un esempio invidiabile facendosi rete, ribadendo l'unione di festival e rilanciando il miglior antidoto alla crisi del settore musicale: un lungo cartellone, ingressi gratuiti e serate a "prezzo simbolico", proposte per tutti i gusti, un'attenzione speciale da parte delle istituzioni pubbliche trentine per il turismo e la cultura".  
  
Quest'anno si debutta a Riva del Garda, per la prima volta in rassegna con i concerti al Crystal Palace. Mercoledì 17 giugno un appuntamento ormai consueto per TrentinoInJazz, ovvero i Canti Alpini in versione jazz dell'ensemble Sonata Islands. Si torna al Crystal Palace a fine estate con Meditation Trio (4/9), Sonata Islands in Relendo Villa Lobos (12/9), Piemonte Jazz Messengers (18/9), Sonata Islands & Roberto Cipelli remembering Bill Evans (24/9), invece al Metro Studio Recording Amy Denio e Sonata Islands (15/11). La partecipazione del MART suggella una collaborazione significativa con un'importante sede culturale, che ospiterà varie iniziative tra musica, arte e cultura: la presentazione del nuovo libro di Roberto Masotti su Keith Jarrett (18/6), la Looping Academy in Idiot Suicide Assembly(3/7), Roberto Ottaviano incontra l'arte del MART (21/8), FaRe Jazz Big Band diretta da Stefano Colpi (12/9), Sonata Islands in Ascoltando l'immagine (2/10), infine l'evento di chiusura del 12 dicembre Doublesex.
  
Da fine giugno ai primi giorni di settembre  Panorama Music Festival anima il palcoscenico naturale delle Dolomiti della Val di Fassa. E' la prima edizione della sezione organizzata dalle società di impianti a fune della Val di Fassa, concerti in alta quota tra jazz, rock e avanguardia, a ingresso gratuito. Si parte mercoledì 24 giugno con Roberto Gatto & Avishai Cohen quartet (Funivie Ciampac, val di Fassa), ven. 26 giugno Radio Zastava (Funivie Ciampedié, val di Fassa), ven. 3 Luglio James Thompson band (Chalet Valbona, Lusia, Val di Fassa), mar. 7 luglio JEMM (Moena), ven. 10 Luglio XY quartet (San Pellegrino, Val di Fassa), ven. 17 luglio Patrizia Conte (Funivie Ciampac), mar. 21 luglio Helga Plankensteiner Trio (Moena), gio. 23 luglio Furio & Skaj (Funivie Buffaure, Val di Fassa), mar. 28 luglio Helga Plankensteiner Revensch (Funivie Ciampedié), ven. 31 Luglio Best & Blues Power(Chalet Valbona), mar. 4 agosto (Moena) e mer. 5 agosto (Col Rodella, Rifugio Friedrich August, Val di Fassa) Banda Cinél, ven. 7 agosto As Madalenas: Cristina Renzetti e Tati Valle (Funivie Ciampac), ven. 14 agosto Ty Le Blanc (Belvedere Canazei, Rifugio Fredarola, Canazei), mar. 18 agosto Sovversamba (Moena), mer. 19 agosto Trio Amadei (Chalet Valbona), mar. 25 agosto Greta Marcolongo “Acousticamore” (Funivie Buffaure), sab. 29 agosto Kicca & Licaones (Col Rodella), ven. 4 settembre Galante- Zanchini “Relendo Choro” (Funivie Ciampedié).
  
Immancabile il Valsugana Jazz Tour, giunto all'edizione n. 13, che riserva grande attenzione alle colonne del jazz internazionale e agli appuntamenti più frizzanti come gli Aperitivi Jazz. Dom. 5 luglio Shanti K. Roat Jazz Trio (San Cristoforo al Lago, Pergine Valsugana), mar. 7 luglio Riccardo Dellantonio Jazz Trio (Valcanover, Pergine), mer. 8 luglio Nik Lee and the Marcos (Spiaggia C.U.S.I, Pergine ), gio. 9 luglio Gorgazzini/Ferrarini Jazz Trio (Valcanover, Pergine), ven. 10 luglio A. Grinzato Jazz Trio (San Cristoforo al Lago, Pergine) e FaRe Jazz Big Band diretta da Stefano Colpi (Levico Terme), sab. 11 Luglio Sextet Quartet Dixie Band e Rita Marcotulli Italian Trio (Levico Terme), dom. 12 luglio Mille Lire Dixie Band e Chet me Trio (Levico Terme), ven. 17 luglio Funky Beat Band (Grigno Valsugana), sab. 18 luglio Patrizia Conte Quintet feat. Sandro Gibellini & Marco Brioschi (Alberé di Tenna),  mar. 21 luglio Tiger Dixie  Band (Pergine), ven. 24 luglio FaRe Jazz Big Band diretta da Stefano Colpi (Valcanover, Pergine), ven. 9 ottobre Jazz Prints(Malga Grande, Panarotta, Pergine).

Dopo i primi due eventi al MART si attivano anche la Valli del Noce, con la sezione diretta dal poliedrico musicista e saggista Enrico Merlin, all'insegna del jazz di frontiera quest'anno tutto italiano, con una dedica speciale a Miles Davis, che farà da filo conduttore del cartellone. Sab. 18 luglio Clinic con Fattoria Mendoza (Maurizio Beltrami e Enrico Merlin) a Cles, Electric! Electric! (dedicato a Miles Davis) a Coredo, dom. 19 luglio Kekko Fornarelli Trio (San Romedio), lun. 20 luglio Fabio Giachino Trio (San Romedio), mar. 21 luglio Sonata Islands Trio e Coro C. Eccher: Doublesex (Cles), mer. 22 luglio Inside Jazz Quartet (Malè), gio. 23 luglioGiovanni Falzone e le Mosche Elettriche (dedicato a Miles Davis e Jimi Hendrix) a Segno, ven. 24 luglio Daniele Malvisi Five Group: Virtous Circles of Miles Davis(Cles), sab. 25 luglio Miles Rewind diretto da Roberto Chiriaco (doppio concerto dedicato a Miles Davis) a Denno, dom. 26 luglio Molester sMiles (dedicato a Miles Davis) a Malè, lun. 27 luglio Francesco Cusa and the Assassins (Mezzolombardo), mar. 28 luglio Gianluca Di Ienno Keys Project (Sanzeno). Tre concerti di lusso per il Lagarina Jazz, con nomi di risonanza internazionale: sab. 8 agosto Enrico Rava New Quartet (Villa Lagarina), mar. 11 agosto Enrico Intra Trio (Isera) e sab. 22 agosto Quartetto di Roberto Ottaviano: Forgotten Matches. The Worlds of Steve Lacy(Ala).

La fase finale si svolge sempre in autunno, passando dalle valli a Trento e Rovereto: Sonata Islands - diretta dal flautista e docente Emilio Galante - dedicata ai connubi sperimentali tra jazz, rock e musica colta. Dal 19 al 21 ottobre workhop Laptop Orchestra e concerto con Carlo Fatigoni, Alessandro Petrolati e Ignazio Lago (Trento), gio. 22 ottobre Around Jazz - Cosimo Colazzo (Trento), mer. 28 ottobre Jazz Prints (Trento), sab. 7 novembre A spasso con Frank: Melologo undergound su Frank Zappa da Baltimora, con Giordano Montecchi, Sonata Islands e Giorgio Casadei (Rovereto), ven. 13 novembre Amy Denio e Sonata Islands (Trento), ven. 20 novembre Sonata Islands feat. Roberto Cipelli Remembering Bill Evans(Trento), mer. 25 novembre Eloisa Manera, Massimo Giuntoli: Hobo (Trento), sab. 12 dicembre Sonata Islands Trio e Coro C. Eccher: Doublesex (Rovereto).


Trentino Jazz è un circuito di festivals, fino al 2011 solo un cartellone di manifestazioni affini, ora riunite in un percorso comune, una vera rete, dal nome TrentinoInJazz, un grande festival che si snoda nel corso di quasi tutto l’anno sull’intero territorio provinciale. Di tutto ciò l’APS di secondo livello Trentino Jazz è l’organizzatore, mentre TrentinoInJazz (per distinguerlo con quell’In dal circuito) è il nome del festival. L’obiettivo principale è la proposizione di concerti legati al linguaggio del jazz, seguendo un modello in equilibrio fra centralizzazione e decentramento, ambizioso per il tentativo di allargarsi, divenendo più importante e forte, senza perdere tutte le risorse della presenza sul territorio. La particolarità della APS è quella di avere conservato l’autonomia territoriale. Ciò grazie soprattutto alla forte risorsa del volontariato, che consente di contenere i costi e di coinvolgere molti soggetti. Non c’è una programmazione centralizzata che decida il percorso artistico e organizzativo di tutta la rete: ognuno degli originari cinque festival ha conservato una larga autonomia.

Il Trentino Jazz 2015 è stato organizzato in collaborazione con la Fondazione Caritro, la Provincia autonoma di Trento, la Regione Autonoma Trentino Alto Adige, la Scuola Musicale Eccher e il MART - Museo di Arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto.

Cartellone di giugno 2015:

17 giugno 2015, ore 21.00, Crystal Palace, Riva del Garda
Sonata Islands: Canti Alpini

Stefano Colpi, Emilio Galante, Fiorenzo Zeni, Giuliano Cramerotti, Enrico Merlin, Filip Milenkovic

Presentazione del CD uscito lo scorso novembre per PiccolaOrchestraRecords, primo progetto creativo di Trentino Jazz, nato dalla collaborazione artistica fra i festival della rete, dedicato ai canti di montagna in una nuova e insolita versione.

18 giugno 2015, ore 18.00, MART, Rovereto
Presentazione del libro di Roberto Masotti "Keith Jarrett, un ritratto" edito da Arcana.

Intervengono oltre all'autore: Franco D’Andrea, Enrico Merlin, Giuseppe Segala e Donato Zoppo

Un incontro a poche settimane di distanza del 70o compleanno di Keith Jarrett e dall'uscita di un libro che fotograficamente ripercorre 40 anni di vita musicale del celebre pianista cogliendone aspetti umani e intimi. Oltre 150 fotografie in bianco nero e colore, colgono l'artista in azione, da solo e con diversi compagni di viaggio, come in innumerevoli complici ritratti. Molte le immagini note realizzate da Masotti, a lungo associato alla ECM records, la casa discografica per cui Jarrett ha pubblicato quasi tutti i suoi dischi, ma anche quelle inedite e per la prima volta qui selezionate e stampate. Roberto Masotti è figura ben nota nel campo della fotografia, non solo di spettacolo, è stato fotografo ufficiale del Teatro alla Scala, ha esposto al Mart nella mostra "Il Secolo del Jazz" curata da Daniel Soutif.

24 giugno 2015, ore 14.00, Funivie Ciampac, val di Fassa
Roberto Gatto & Avishai Cohen quartet

Avishai Cohen, Francesco Bearzatti, Rosario Bonaccorso, Roberto Gatto

26 giugno 2015, ore 14.00, Funivie Ciampedié, val di Fassa
Radio Zastava

Gabriele Cancelli, Nico Rinaldi, Leo Virgili, Walter Grison, David Cej, Stefano Bragagnolo, Predrag Pijunović, Marco Kappel

Onirici, lisergici, eclettici, furiosi, irriverenti... I RADIO ZASTAVA sono una formazione unica nel variegato panorama delle band europee di derivazione balcanica. Attivi dal 2005 e provenienti dalla multiculturale Gorizia, gli otto elementi sono portatori di un corredo genetico italiano, friulano, sloveno, austriaco, serbo- bosniaco. Pochi come loro sono in grado di coniugare la rigorosa conoscenza dei più intricati ritmi, armonie e melodie dell'Est Europa con una diversità di background musicali che spaziano dal rock al punk, dallo swing alla libera improvvisazione, dal reggae alle più disparate pulsioni elettroniche, il tutto impreziosito da una grande carica e teatralità.

Cartellone di luglio 2015:

3 Luglio 2015, ore 14.00, Chalet Valbona, Lusia, Val di Fassa
James Thompson band

James Thompson, Valerio De Paola, Roberto Gorgazzini, Fabrizio Larentis, Mario Punzi

3 luglio 2015, ore 16.30, MART, Rovereto
«Idiot Suicide Assembly» Looping Academy

Fabio Anile, Roberto Zorzi, Enrico Merlin e Tito Mangialajo Rantzer

Un viaggio tra opere d’arte e arte del solo, nelle sale del Museo. La dimensione del solo viene declinata in diverse manieri da quattro specialisti del genere, tra looping machines, suoni acustici, elettrici ed elettronici. Una performance, che nel suo finale si trasforma in una pluralità di voci, ispirata dalle opere d’arte e dall’ambiente.

5 luglio 2015, Ore 18.00, Gulliver, San Cristoforo al Lago, Pergine Valsugana
Aperitivi Jazz: Shanti K. Roat Jazz Trio

7 luglio 2015, Ore 18.00, Valcanover, Pergine Valsugana
Aperitivi Jazz: Riccardo Dellantonio Jazz Trio

7 Luglio 2015, Ore 11.30, Moena
JEMM

Jack Alemanno, Emanuel Valentin, Max Castlunger, Marco Stagni

8 luglio 2015, Ore 18.00, Spiaggia C.U.S.I, Pergine Valsugana
Aperitivi Jazz: Nik Lee and the Marcos

9 luglio 2015, Ore 18.00, Valcanover, Pergine Valsugana
Aperitivi Jazz: Gorgazzini/Ferrarini Jazz Trio

10 luglio 2015, Ore 18.00, Gulliver, San Cristoforo al Lago, Pergine Valsugana
Aperitivi Jazz: A. Grinzato Jazz Trio

10 Luglio 2015, Ore 21.00, Piazza Chiesa, Levico Terme
FaRe Jazz Big Band diretta da Stefano Colpi

10 Luglio 2015, ore 14.00, San Pellegrino, Val di Fassa
XY Quartet

Nicola Fazzini,Saverio Tasca, Alessandro Fedrigo, Luca Colussi

XY Quartet è un progetto nato nel 2011 a Nordest, tra Veneto e Friuli. XY attraversa diversi linguaggi musicali e artistici aggiornandoli alla contemporaneità, esplorando nuove strade compositive con un approccio curioso che si può definire ‘oltrejazzistico’.

11 Luglio 2015, ore 18.00, Levico Terme
Dixie Parade con Vie del Centro Storico di Levico
Sextet Quartet Dixie Band

Alessio Tasin, David Andreatta, Matteo Moser, Demetrio Bonvecchio, Lorenzo Tomaselli, Marco Libardoni, Thomas Samonati

11 Luglio 2015, ore 21.00, Piazza Chiesa, Levico Terme
Rita Marcotulli Italian Trio

Rita Marcotulli, Ares Tavolazzi, Alfredo Golino

12 Luglio 2015, ore 18.00, Levico Terme
Dixie Parade con Vie del Centro Storico di Levico
Mille Lire Dixie Band

Adriano Cora, Michele Tamanini, Marcello Savino, Maurizio Ghezzer, Matteo Cappello, Simone Cappello

12 Luglio 2015, ore 18.00, Piazza Chiesa, Levico Terme
Chet me Trio

Beppe Zorzella, Rudy Speri, Gianni Sabbioni

17 luglio 2015, ore 14.00, Funivie Ciampac, val di Fassa
Patrizia Conte

Patrizia Conte, Marco Brioschi, Sandro Gibellini, Lucio Terzano, Enrico Tommasini

17 luglio 2015, ore 21.00, Piazzale Scuole Elementari, Grigno Valsugana
Funky Beat Band

Funky Beat Band è una big band dal repertorio che spazia dal blues allo swing e dal funky al rock passando per il jazz e la disco music. Un repertorio che spazia ampliamente nella storia della musica a partire da "Summertime" di George Gershwin e da "Blue moon", canzone del 1934 da Richard Rodgers e Lorenz Hart, divenuta uno standard nel repertorio di molte formazioni jazz dell'epoca e riproposta da numerosi artisti, inclusi Benny Goodman, Ella Fitzgerald, Frank Sinatra, Billie Holiday, Elvis Presley, ma anche "I just called to say i love you", di Stevie Wonder per la colonna sonora del film del 1984 "La signora in rosso" o ancora "Yesterday" dei Beatles.

18 Luglio 2015, ore 21.00, Loc. Alberé, Tenna
Patrizia Conte Quintet – Feat. Sandro Gibellini e Marco Brioschi

Patrizia Conte, Sandro Gibellini, Marco Brioschi, Lucio Terzano, Enrico Tommasini

18 luglio 2015, ore 16.00, Cles
Clinic con Fattoria Mendoza

con Maurizio Beltrami (progettista), Enrico Merlin (dimostratore)

Uno dei più interessanti costruttori di effetti per chitarra e basso sarà ospite di TrentinoInJazz per presentare alcune delle sue meravigliose macchine sonore e raccontarne la filosofia, con il supporto di Enrico Merlin.

18 luglio 2015, ore 21.00, Coredo
Electric! Electric!
[progetto dedicato a Miles Davis]

Francesco Chiapperini, Andrea Illuminati, Vito Emanuele Galante, Simone Lobina,
Luca Pissavini, Fabrizio Carriero

Il lavoro alla base di Electric! Electric! vuole, in parte rendere omaggio alla musica di Miles e, in generale, alle sonorità che durante la sessione di registrazione avvenuta nello Studio B della Columbia, presero forma nel grandioso Bitches Brew, in parte concentrarsi sulla ricerca di nuove forme comunicative e musicali che attingono soprattutto dalla nostra contemporaneità. I brani proposti, quasi tutti originali, permettono ai musicisti sul palco di improvvisare con continuità alternando riff e stili musicali differenti: l'improvvisazione prende forma e muta di continuo. All'interno del progetto, la struttura della classica forma canzone è un concetto aleatorio, che talvolta viene abbandonato in favore della libera improvvisazione e della costruzione sinergica. Electric! Electric! vuole anche essere omaggio e ringraziamento alla musica degli Stone, dei Sonic Youth, dei Chemical Brothers, dei Radiohead, di Jimi Hendrix, James Brown e Stockhausen.

19 luglio 2015, ore 21.00, San Romedio
Kekko Fornarelli Trio

Kekko Fornarelli, Giorgio Vendola, Dario Congedo

Kekko Fornarelli Trio è il progetto di punta con cui Kekko Fornarelli sta girando l'Europa riscuotendo ovunque successi. Un'inconsueta interpretazione della più classica delle formazioni jazz, l'ensemble composta da tre virtuosi del jazz italiano incarna tutte le aspirazioni di Kekko Fornarelli verso un'idea di musica quasi universale, che si lasci osservare oltre che meramente ascoltare. Un tuffo in un vortice di sensazioni che dal forte al piano, dallo sfarzo alla semplicità, dal nero al bianco, cambiano e si fondono come un camaleonte cambia colore mimetizzandosi con tutto ciò che lo circonda. L'uso di componenti elettroniche e di sinterizzazioni degli strumenti acustici rendono questo piano trio capace di realizzare una gamma di colori e di ambienti infinita: una nuova voce, mai ascoltata prima, nel panorama jazz europeo.

20 luglio 2015, ore 21.00, Sala della Torre Romana, San Romedio
Fabio Giachino Trio

Fabio Giachino, Davide Liberti, Ruben Bellavia

Fabio Giachino è risultato primo in tutti i maggiori premi italiani a livello Internazionale e Nazionale: Premio Internazionale Massimo Urbani 2011, Premio Nazionale Chicco Bettinardi 2011, Revelation of the year 2011 (JazzUp Channel) ed è stato in'oltre votato tra i primi 10 pianisti italiani nei "JazzIt Awards" 2014, 2013, 2012 e 2011 secondo il referendum della rivista JazzIt. Inoltre, numerosi sono i riconoscimenti ottenuti dal trio tra cui il recente inserimento tra i primi 10 gruppi italiani secondo il referendum popolare "JazzIT Awards" 2014 e 2013, il Premio Speciale come “BEST BAND” al Bucharest International Competition 2014 (EuropaFest) il premio Fara Music Live 2012 come miglior gruppo e miglior nuovo talento (Fabio Giachino), il 1° Premio al Barga Jazz Contest 2012 (premio speciale "Luca Flores" a Davide Liberti) ed il primo premio al PREMIO CARRARESE 2011 indetto dal Padova Porsche Festival. La musica eseguita da questa formazione ha varie sfaccettature e influenze: la matrice è ben radicata nella tradizione jazzistica, ma sono frequenti le contaminazioni e la sperimentazione ritmico/armonica.

21 luglio 2015, ore 21.00, Piazza del Municipio, Pergine Valsugana
Tiger Dixie Band

Paolo Trettel, Stefano Menato, Fiorenzo Zeni, Luigi Grata, Andrea Boschetti, Renzo De Rossi Giorgio Beberi, Claudio Ischia

21 luglio 2015, ore 11.30, Moena
Helga Plankensteiner Trio

Helga Plankensteiner, Michael Loesch, Enrico Tommasini

21 luglio 2015, ore 21.00, Auditorium Scuole Medie, Cles
Doublesex

Oratorio per voce recitante, coro femminile e jazz trio
Ideazione e testo di Antonia Sorce
Musica di Emilio Galante
Immagini di Enzo Patti
Coro Celestino Eccher diretto da Chiara Biondani
Sonata Islands Trio (Emilio Galante - Andrea Dulbecco -Salvatore Maiore)
Liberamente ispirato a Middlesex di Jeffrey Eugenides, racconta liricamente la vita di un ermafrodito. Il tema invita alla riflessione su un aspetto della sessualità da sempre esistito ed oggi rimosso. Sandra-Sandro nasce negli USA e adulto si reca a Palermo, città natale dei nonni, alla ricerca delle origini del suo essere ermafrodito. Le scene sono appositamente disegnate dall’artista palermitano Enzo Patti. Questa produzione, similmente a Canti Alpini due anni fa, è prodotto della collaborazione fra due festival della rete e diventa segno della ragione d'essere di TrentinoJazz come rete di intenzioni non solo promozionali ma anche creative.


22 luglio 2015, ore 21.00, Malè
Inside Jazz Quartet

Tino Tracanna, Massimo Colombo, Attilio Zanchi e Tommaso Bradascio

Musicisti di fama internazionale, ciascuno dei quali con un curriculum d’eccezione, si cimentano in un nuovo quartetto creato e voluto fortemente dai quattro jazzisti, appassionati come non mai da questa musica così viscerale, creativa e sempre imprevedibile. Questo quartetto abolisce il tradizionale concetto di leader e sideman e favorisce il contributo dei singoli membri in modo equiparato. Essi interagiscono tra loro con un interplay naturale e fluido, con scambi di frasi ritmiche e armoniche che si ripetono e si inseguono l’una con l’altra. Tutto questo in un comune sentire che abbraccia la forza del jazz in un'unica strada. “Portraits” è un progetto basato sulla ricerca di brani non usuali di autori significativi nella storia del jazz. In questo primo capitolo Inside Jazz Quartet interpreta Thelonious Monk, Wayne Shorter, Yusef Lateef, Steve Swallow e Carla Bley e, per l’occasione, Miles Davis.

23 luglio 2015, ore 21.00, Segno
Giovanni Falzone e le Mosche Elettriche
[progetto dedicato a Miles Davis e Jimi Hendrix]

con Giovanni Falzone, Valerio Scrignoli, Danilo Gallo, Riccardo Tosi

L’obiettivo principale di questo progetto è quello di ripercorrere, attraversando stili e generi musicali differenti (jazz, rock, classico-contemporanea) e utilizzando sonorità e colori generati anche attraverso l’utilizzo di strumenti elettronici, momenti esecutivi con strutture ben definite per tutti gli strumenti e momenti di puro “interplay”, ossia il desiderio di portare avanti un pensiero comune, facendo da una piccola idea un discorso musicale collettivo, basandosi soprattutto sull’improvvisazione tematica. Il gruppo propone una serie di brani derivanti da mondi musicali differenti rielaborati e mescolati a brani dello stesso Giovanni Falzone secondo una visione di Jazz Contemporaneo. Fanno parte di questo progetto musicisti capaci e attenti con i quali Falzone ha instaurato un rapporto di complicità e intesa musicale, grazie soprattutto alla loro sensibilità e capacità di recepire ogni piccolo segnale.

23 luglio 2015, ore 14.00, Funivie Buffaure, Val di Fassa
Furio & Skaj

Marco Furio Forieri, Filippo Vignato
Edoardo Brunello, Frank Martino, Samuele Duse, Daniele Vianello, Alan Liberale
13° Anniversario di Indipendenza! Storie vere! Miga Bae! 13 Anni, 15 dischi! 750 concerti! 20000 copie vendute! oltre 10000 scarichi legali su iTunes! Dopo 30 anni di carriera è arrivato il momento di celebrare il nostro Furio con uno spettacolo completamente dedicato ai brani scritti da lui per i Pitura Freska, Ska-J ma anche Banda Osiris, Orchestra Casadei, SoVibes ecc ecc.

24 luglio 2015, ore 21.00, Valcanover, Pergine Valsugana
FaRe Jazz Big Band diretta da Stefano Colpi

24 luglio 2015, ore 21.00, Cles
Daniele Malvisi Six Group: «Virtuous Cirlcles of Miles Davis»
[progetto dedicato a Miles Davis]

con Daniele Malvisi, Giovanni Conversano, Andrea Cincinelli, Giamarco Scaglia, Paolo Corsi e Leonardo Cincinelli.

L'inizio di questa storia vede un gruppo di giovani musicisti discutere animatamente dentro ad un auto con i vetri appannati. A notte fonda si condivideva il proposito di costruire insieme un grande gruppo, mille sogni e altrettante idee sulla musica e sulla vita....in sottofondo la musica era sempre la stessa....quella di Miles. Come succede spesso, anche in quel caso l’opera di Miles fu conosciuta secondo un percorso atipico che a partire da album come, “TUTU” e “DECOY” portò i giovani musicisti a ad apprezzare e conoscere anche incisioni più datate, come “SEVEN STEPS TO HEAVEN”, “MILESTONES” fino al leggendario “KIND OF BLUE” ed altre ancora. Miles ispirava quei sogni ad occhi aperti e la sua musica ne era la colonna sonora. Più che un tributo a Miles, “VIRTUOUS CIRCLES OF MILES DAVIS” è una dichiarazione d’amore verso un periodo preciso della vita di questi musicisti, un momento storico ed intimo di cui Miles e la sua opera furono al contempo ispiratori e testimoni. Il fatto che nel quintetto di Malvisi non vi sia un trombettista la dice lunga sull’onestà genuina di questo affetto artistico.
“VIRTUOUS CIRCLES OF MILES DAVIS” è la storia di un percorso attraverso il quale la musica di Miles continua a vivere nei cuori e nelle menti di questi musicisti, un “CIRCOLO VIRTUOSO” appunto, entro il quale l’opera “davisiana” rivive, ispira e si trasforma; nuovamente rigenerata continua a vivere ed emozionare il presente di questi artisti.

25 luglio 2015, ore 21.00, Denno
Miles Rewind diretto da Roberto Chiriaco
[progetto dedicato a Miles Davis • doppio concerto]

Federico Alotto, Gigi di Gregorio, Alfredo Ponissi, Roberto Chiriaco, Sergio di Gennaro, Gilberto Bonetto, Enrico Merlin, Gaetano Fasano, Sandro Esposito.

Il concerto, si suddivide in due tempi , nei quali vengono proposti i classici del Miles Davis cool e modale del periodo ‘45/69 e il periodo “elettrico” da In A Silent Way a Tutu.
“Ha destato positivo scalpore lo spettacolo dei MILES REWIND PROJECT andato in scena a Valenza Po nell'ambito di un progetto interamente dedicato alla figura ed alla musica del grande trombettista nero afroamericano a vent'anni dalla scomparsa. La parte musicale, concertistica, riassunta nel titolo Miles e la sua musica (nera),ha visto protagonista il gruppo che per circa due ore ha suonato il repertorio del "divino", spaziando, in due distinte fasi, dagli anni Cinquanta ai Novanta, proponendo dapprima il sound bebop e quello modale ed in seguito quello elettrico e funk. Un progetto sicuramente irto di difficoltà ma affrontato con serietà e coerenza dai numerosi solisti, riuniti nello specifico in due formazioni, con il preciso intento di far rivivere il sound originariamente espresso dai diversi gruppi che Miles riunì nella luminosa strada percorsa negli anni. Il Miles Rewind Project ha mostrato coesione, compattezza, calore nell'affrontare un duplice immaginifico repertorio nel quale i musicisti componenti si sono espressi al meglio, tra vigore e personalità spendendosi generosamente, ma con equilibrio, tra assolo individuale e assunto originario allo scopo, raggiunto, di far riemergere più che ricreare le atmosfere sonore delle ormai storiche formazioni del grande Miles”
(*) Commento di Guido Michelone, Gianfranco Nissola

26 luglio 2015, ore 21.00, Malè
Molester sMiles
[progetto dedicato a Miles Davis]

Achille Succi, Massimiliano Milesi, Giancarlo Tossani, Enrico Merlin, Roberto Pascucci e Ricky Turco

Il gruppo italiano Molester Smiles, un collettivo composto da alcuni dei più interessanti musicisti attualmente in circolazione, procede deciso facendo tabula rasa di tutta una serie di preconcetti legati a questa musica. Non ne ripropone la fotocopia e al tempo stesso non sfrutta quegli elementi superficiali che per certi versi hanno dato il LA al movimento definito «Fusion» o «Crossover», spesso ad opera proprio di chi con Miles aveva condiviso quella stagione. Molester Smiles scava in profondità nella musica di quel periodo e riparte dalle fondamenta costruendo un edificio sonoro, sempre cangiante e dinamico, profondamente connesso con la contemporaneità. La musica che ne nasce è quindi un prodotto originale, anche nelle composizioni che si delineano quali possibilità alternative dello sviluppo di quell’estetica, ma soprattutto di quel linguaggio.

27 luglio 2015, ore 21.00, Mezzolombardo
Francesco Cusa and the Assassins

Flavio Zanuttini, Cristiano Arcelli, Giulio Stermieri, Francesco Cusa

"The Assassins è per me una nuova formula di trio, un progetto che eredita l'approccio compositivo del mio precedente gruppo Skrunch. The Assassins, grazie alle specifiche caratteristiche dell'Hammond, si apre adesso a certe influenze e a sonorità più vicine al funk e al jazz. Il lavoro di esplorazione dei materiali tematici è vincolato da schemi poliritmici atti a evidenziare le cellule melodiche, i riff e le modulazioni cromatiche e timbriche. Il rapporto tra scrittura e improvvisazione è dialettico. I vari elementi vanno dunque combinandosi in un gioco continuo di tensione e rilassamento, con uno sguardo alla tradizione e l'altro alla contemporaneità." (Francesco Cusa)

28 luglio 2015, ore 21.00, Museo Retico
Gianluca Di Ienno Keys Project

Massimiliano Milesi, Gianluca Di Ienno, Matteo Bortone, Alessandro Rossi

Keys nasce nel 2013 da un’idea di Gianluca Di Ienno (piano, elettronica, composizioni) e propone musica originale realizzata attraverso una ricerca di chiavi di lettura, prendendo ispirazione dall’ampio “pot” del panorama musicale, nel quale coesistono jazz e improvvisazione, connotazioni strutturali familiari alla musica elettronica e alle ambientazioni jazz-rock. Le composizioni originali presentano una scrittura a tratti dettagliata, moduli ritmici, contrappunto e soluzioni armoniche non-convenzionali; nel repertorio proposto troviamo anche alcune composizioni che mettono in luce i due diversi aspetti dello strumento pianoforte, ossia il suo stretto legame con il repertorio del jazz e il suo aspetto sonoro più riconducibile al repertorio classico. Il germe compositivo talvolta si lega alla natura estemporanea della musica stessa e il dialogo fra i musicisti (dall’estrazione musicale, generazione e percorso differenti) diventa così elemento caratterizzante per la nascita di nuove composizioni, caratterizzando il timbro del progetto. Il quartetto ha all’attivo diversi concerti nell’ambito di rassegne e programmazioni, ed è in attesa il primo lavoro discografico, dal titolo “Keys” contenente nove brani originali.

28 luglio 2015, ore 14.00, Funivie Ciampedié, val di Fassa
Revensch

Helga Plankensteiner, Paolo Trettel, Hannes Mock, Wolfgang Rabensteiner, Michael Lösch, Enrico Tommasini

31 Luglio 2015, ore 14.00, Chalet Valbona, Lusia, Val di Fassa
Best & Blues Power

Maurizio “Best” Bestetti, Michael Lösch, Enrico Tommasini

4 agosto 2015, ore 11.30, Moena
5 agosto 2015, ore 14.00, Col Rodella, Rifugio Friedrich August, Val di Fassa
Banda Cinél

Piergiorgio Cinelli, Poncio Belleri, Jimmy Sirani

Un esilarante viaggio musicale e canoro per riscoprire e valorizzare il dialetto bresciano con gli strumenti dell’ironia e della sfacciataggine e con l’aiuto delle grandi canzoni italiane ed internazionali degli ultimi quarant’anni. Un cabaret-concerto che affronta i grandi e sempre attuali temi del lavoro, dell’alcol, della creazione, dell’infanzia e dei rapporti di coppia. Temi che inesorabilmente si intrecciano e si fondono tra romantici alpini, poveri ricchi e ricchi poveri, piombe colossali e trasporti inverosimili dal sapore negramaro.

7 agosto 2015, ore 14.00, Funivie Ciampac, val di Fassa
As Madalenas

Cristina Renzetti, Tati Valle

Le due cantanti e musiciste uniscono in questo nuovo duo le loro due voci, le due chitarre, un surdo, un pandeiro, il triangolo e il cazù e tutto il loro amore e la loro conoscenza della musica brasiliana d’autore. Il risultato è uno spettacolo molto variegato e dinamico: ora intime, ora energiche, si scambiano gli strumenti e le intenzioni, la lingua italiana e quella portoghese esprimendo la forza e la delicatezza del mondo femminile e le sfumature diverse del samba e della bossa.

8 agosto 2015, ore 21.00, Villa Lagarina
Enrico Rava New Quartet
Enrico Rava, Francesco Diodati, Gabriele Evangelista, Enrico Morello (batteria).

11 agosto 2015, ore 21.00, Isera
Enrico Intra Trio

Enrico Intra, Mattia Cigalini, Paolino Dalla Porta.

14 agosto, ore 14.00 Belvedere Canazei, Rifugio Fredarola, Canazei
Ty Le Blanc

Ty Le Blanc, Michele Bonivento, Alvise Seggi, Moulaye Niang

Arriva dal cuore degli States, e da qualche tempo incanta le platee italiane con la sua voce inconfondibile. Tyneshia LeBlanc, per gli amici Ty, grintosa cantante soul/blues texana, presenta il suo entusiasmante show accompagnata da tre musicisti di grande talento, vere “groove machines”...

18 agosto 2015, ore 11.30, Moena
Sovversamba

Barbara Saiani, Luca Penasa, Paola Comin, Elisa Amistadi, Nicola Pandini, Renza Tavernini, Federica Giulia Marchi, Chiara Bertoni, Luna Pauselli, Michele Bazzanella

19 agosto 2015, ore 14.00, Chalet Valbona, Lusia, Val di Fassa
Trio Amadei

Liliana Amadei, Antonio Amadei, Marco Amadei

21 agosto 2015, ore 21.00, Rovereto, MART
Roberto Ottaviano: Incontro con l’Arte del Mart.

22 agosto 2015, ore 21.00, Ala
Quartetto di Roberto Ottaviano
Forgotten Matches. The Worlds of Steve Lacy.
Omaggio alla musica di Steve Lacy.

Con Roberto Ottaviano, Glenn Ferris, Giovanni Maier, Cristiano Calcagnile

25 agosto 2015, ore 14.00, Funivie Buffaure, val di Fassa
Greta Marcolongo “Acousticamore”

Greta Marcolongo, Mattia Margotti, Roberto Tubaro, Paolo Bega, Tommaso Zamboni

“Acousticamore” è un viaggio nei sentimenti e nel tempo. Percorrendo gli ultimi cento anni attraverso le melodie e le atmosfere di brani iconici della musica leggera con tema l’amore.

29 agosto 2015, ore 14.00, Col Rodella, Rifugio Salei
Kicca & Licaones

Kicca, Mauro Ottolini, Francesco Bearzatti, Oscar Marchoni, Paolo Mappa

4 settembre 2015, ore 14.00, Funivie Ciampedié, val di Fassa
Galante- Zanchini “Relendo Choro”

Emilio Galante, Simone Zanchini

Programma dedicato alla musica brasiliana, in particolare al choro, la musica popolare originaria che ha poi nutrito samba e bossanova, in un duo strumentale dal carattere inedito. Il flauto è dagli esordi una voce caratteristica del choro, grazie soprattutto alla figura mitica di Pixingunha, all’ inizio del 900.

4 settembre 2015, ore 21.00, Crystal Palace, Riva del Garda
Meditation trio

Giordano Grossi, Matteo Turella, Andrea Pimazzoni

Il trio propone un percorso musicale attraverso i classici brani della tradizione jazzistica riarrangiati in chiave moderna.

12 settembre 2015, ore 18.00, MART, Rovereto
FaRe Jazz Big Band diretta da Stefano Colpi

12 settembre 2015, ore 21.00, Crystal Palace, Riva del Garda
Relendo Villa Lobos
una rilettura in bossanova del grande compositore brasiliano

Sonata Islands: Cristina Renzetti, Emilio Galante, Michele Francesconi , Gabriele Zanchini

Concerto crossover fra musica classica e contemporanea, fra musica scritta e improvvisata, dedicato a Villa Lobos, sicuramente il compositore colto brasiliano internazionalmente più conosciuto. Pochi musicisti come lui si prestano a questo tipo di operazione, proprio perché la sua poetica è permeata da quella della MPB (Musica Popolare Brasiliana), la cui caratteristica è quella di assumere lucidamente la musica popolare brasiliana come comune radice di musica colta, jazz e pop. In altre parole la musica brasiliana è crossover per definizione. La ricerca di Sonata Islands consiste nel mostrare e sviluppare le origini melodiche e ritmiche dell’ispirazione di Villa Lobos, riscrivendo in modo jazz -popolare alcune sue composizioni. Presentato la prima volta nel Festival TrentinoInJazz 2013

18 settembre 2015, ore 21.00, Crystal Palace, Riva del Garda
Piemonte Jazz Messengers

Fulvio Albano, Diego Borotti, Massimo Faraò, Davide Liberti, Gianni Diaferia

Il Quintetto, nasce come elemento fondamentale di promozione del Consorzio Piemonte Jazz, che comincia qui un sodalizio con Trentino Jazz, riunisce musicisti che condividono la passione per il mainstream, lo swing. Dall'esperienza pluriennale di Fulvio Albano con Gianni Basso e la sua Big Band, agli sconfinamenti nel pop di Diego Borotti alle collaborazioni strepitose di Massimo Farao, sideman a fianco, fra i tanti, di Nat Adderley, Archie Shepp, Benny Golson.

24 settembre 2015, ore 21.00, Crystal Palace, Riva del Garda
Remembering Bill Evans

Sonata Islands featuring Roberto Cipelli
Roberto Cipelli, Emilio Galante, Stefano Colpi,Stefano Bertoli

Il progetto è dedicato a Bill Evans, uno dei pianisti bianchi che ha fatto la storia del jazz afroamericano. Le interpretazioni di Bill Evans degli standard jazz sono mattoni fondamenta sulle quali ogni pianista forma il proprio linguaggio jazzistico. Sonata Islands dedica il concerto ad un lato in parte nascosto del talento di Bill Evans, quello di compositore di meravigliosi e originali songs, sviluppandoli alla propria maniera, con rispetto e creatività.

2 ottobre 2015, ore 18.00, MART, Rovereto
Ascoltando l’immagine

Sonata Islands: Nicola Fazzini, Emilio Galante, Simone Zanchini, Gabriele Evangelista

Sonata islands presenta il suo nuovo progetto dedicato alla Collezione Permanente del MART. Quattro musicisti suonano le loro composizioni itineranti, di fronte ad alcuni capolavori della collezione, seguiti dal pubblico. Le opere interpretate sono di Giacomo Balla, Carlo Carrà, Felice Casorati, Giorgio De Chirico, Massimo Campigli, Giorgio Morandi, Pompeo Borra, Algostino Bonalumi, Bill Viola, Mario Schifano

19, 20, 21 ottobre 2015, ore 10.00-13.00/15.00-18.00,
concerto finale 21 ottobre ore 21.00
Sala concerti del Centro Musica, Studentato di san Bartolameo, Trento
LAPTOP ORCHESTRA Workshop

Carlo Fatigoni Alessandro Petrolati Ignazio Lago

La possibilità di suonare con il computer è una realtà percorribile da chiunque nell’era digitale. Un’orchestra di laptops è un esempio efficace di come si possa sviluppare concretamente il concetto di “suono allargato” e di “musica pura”. La caratteristica dell’orchestra è quella di impiegare prevalentemente due software per la generazione in real-time di suoni: Density/Pulsaret. I software che vengono utilizzati sono stati elaborati e sviluppati dagli autori del progetto.

22 ottobre 2015, ore 20.30, Sala Caritro, Trento
Around Jazz - Cosimo Colazzo

musiche di Mario Pagotto, Cosimo Colazzo, Igor Stravinskij, Heitor Villa Lobos, Erwin Schuloff

9 ottobre, ore 21.00, Malga Grande, Panarotta, Pergine
28 ottobre 2015, ore 20.30, Sala Caritro, Trento
Jazz Prints

Francesco Pisanu, Emilio Galante, Alessandro Bianchini, Stefano Bianchini

7 novembre 2015, ore 16.00, Museo Depero, Rovereto
A spasso con Frank
Melologo underground su Frank Zappa da Baltimora

Giordano Montecchi con Sonata Islands
Reinvenzioni zappiane di Giorgio Casadei
Giorgio Casadei, Simone Pederzoli, Alessio Alberghini, Emilio Galante
Scaturito dal libro di Montecchi “Frank Zappa. Rock come prassi compositiva” edito da Arcana nel 2015

13 novembre 2015, ore 20.30, Sala Caritro, Trento
15 novembre 2015, ore 20.30, Metro Studio Recording, Riva del Garda
Amy Denio e Sonata Islands

Amy Denio, Giovanni Venosta, Emilio Galante, William Nicastro, Roberto Zanisi

Progetto alt chamber rock ispirato ad alcune poesie di Pablo Neruda messe in musica da Amy Denio. Amy Denio è una multistrumentista e singer di Seattle legata al mondo dell’altrock e del folk di ricerca. L’anno scorso è stata ospite del festival col suo quartetto di sassofoni The Tiptons

20 novembre 2015, ore 20.30, Sala Caritro, Trento
Remembering Bill Evans

Sonata Islands featuring Roberto Cipelli
Roberto Cipelli, Emilio Galante, Stefano Colpi, Stefano Bertoli

25 novembre 2015, ore 21.00, Sala concerti del Centro Musica, Studentato di san Bartolameo, Trento
Hobo

Eloisa Manera, Massimo Giuntoli

Una formazione agile, dalle sonorità intense e possenti quanto sospese e delicate, determinata a dare vita ad una musica da camera itinerante caratterizzata da una nutrita varietà di linguaggi di frontiera, con marcate influenze avant-rock, canterburiane, zappiane e novecentesche.

12 dicembre 2015, ore 16.00, MART, Rovereto
Doublesex

Oratorio per voce recitante, coro femminile e jazz trio
Ideazione e testo di Antonia Sorce
Musica di Emilio Galante
Immagini di Enzo Patti
Coro Celestino Eccher diretto da Chiara Biondani
Sonata Islands Trio (Emilio Galante, Andrea Dulbecco, Salvatore Maiore)

Mediapartner:
Jazzitalia: www.jazzitalia.net 
Senzabarcode: www.senzabarcode.it 

Info:
0463.424310

Nessun commento:

Posta un commento