ore

Breaking

Post Top Ad

venerdì 29 maggio 2015

GOOGLE ANNUNCIA IL NUOVO ANDROID M. IMPRONTE DIGITALI E REALTA' VIRTUALE

Google annuncia Android M, nuovo sistema operativo mobile a base di impronte digitali e realtà virtuale.



Ci siamo. Nella Conferenza I/O 2015, Google annuncia la nuova versione di Android, nome in codice "M", successore diretto di Lollipop, attuale e apprezzata versione disponibile al momento, quella che ha portato la piena maturità del software.

Di seguito le novità più importanti presentate:

Fingerprint Support: Google abbraccia la nuova tecnologia dei lettori di impronte digitali. Il primo fu iPhone, ma a ruota seguirono tutti gli altri. L'attuale top gamma Samsung, il Galaxy S6, ha il lettore di impronte, così come il Galaxy Note 4. Facile intuire come questa tecnologia diventerà presto uno standard. 

Google ha intenzione di facilitare l'integrazione col sistema portandola a 360°. Saranno quindi pienamente gestibili i permessi con varie app, anche di terze parti. Questa tecnologia lavorerà in simbiosi col nuovo brevetto:

Android Pay: Ovvero il rivale diretto di Apple Pay. Come funziona? Molto semplice, intuitivo e veloce. Si potrà collegare la nostra carta di credito allo smartphone, in modo da poter effettuare i pagamenti sfruttando la tecnologia NFC e convalidando il tutto con la nostra impronta digitale.

Ma freniamo subito gli entusiasmi: la tecnologia sarà operativa solo in America, almeno per il momento. Non è chiaro quando potremo vederla pienamente funzionante anche in Italia.

Now On Tap: Piccola rivoluzione per Google Now. Premendo il tasto Home potremo avere informazioni utili in ogni momento, grazie ad un intelligenza artificiale notevolmente migliorata, capace di avere "memoria" e di ricordare in modo coerente le nostre scelte e ricerche precedenti. Questo si traduce in una maggiore facilità di utilizzo, una precisione più accurata ed un risparmio di tempo.

Realtà virtuale "Jump":  È il successore riveduto e corretto di Cardboard, stavolta non più in cartone. Stavolta l'idea è molto più vicina ai consumatori. Il dispositivo presenta a bordo ben 16 piccole telecamere, un software dedicato, e consente la visione di materiale esclusivo.

Cosa ne pensate?

©Bob

Nessun commento:

Posta un commento