STATI GENERALI DI REGGIO CALABRIA: UN CAFFE' PER LA CULTURA!

"Cultura e/è legalità" è lo slogan degli Stati Generali della Cultura che si volgeranno a Reggio Calabria dal 23 al 30 aprile 2015.



Nell’ambito della Settimana della Cultura, promossa dall’Amministrazione Provinciale di Reggio Calabria dal 23 al 30 aprile 2015, l’Assessorato alle Politiche e Pianificazione Culturale, Beni Culturali e Difesa della Legalità ha organizzato per il 24 aprile, al Palazzo Storico, il Forum degli Stati Generali della Cultura, momento di incontro, riflessione, discussione sulle prospettive di sviluppo culturale della Provincia nei prossimi anni. Il direttore dell’Archivio di Stato, Maria Giuseppina (Mirella) Marra relaziona su "Gli Archivi", testimonianze autentiche di storia e cultura.

Scuole, teatri, musei, palazzi pubblici, luoghi di alto interesse storico e culturale di tutta la provincia, saranno aperti in occasione di quello che si preannuncia un grande momento di partecipazione, condivisione e solidarietà. Numerosi gli eventi: alta moda, orchestre sinfoniche e di fiati, musical, musica etnica, popolare e storia della terra calabra. A far da collante la Cultura come strumento di rilancio e sviluppo locale partecipato. "Gli Stati Generali sono stati indetti per dimostrare a tutti che questa è Terra di Cultura e di Legalità che aborrisce la ‘ndrangheta, la mafia ed ogni forma di delinquenza", ha affermato l’assessore alla Cultura della Provincia di Reggio Calabria, Eduardo Lamberti Castronuovo che ha aggiunto "I reggini non possono mancare a questi appuntamenti".

Autentico protagonista degli Stati Generali della Cultura della Provincia di Reggio Calabria sarà il Teatro Comunale “Francesco Cilea” che ospiterà un’intensa tre giorni, con quattro appuntamenti che faranno rialzare il sipario del massimo tempio della cultura reggina. Si inizia domani, venerdì 24 aprile, alle ore 21, con uno spettacolo all’insegna della danza e della solidarietà, grazie alla Fondazione “Clara Travia-Cassone”, che vede in scena una coppia reduce dal programma di Milly Carlucci "Ballando con le stelle", Giusy Versace e Raimondo Todaro. I biglietti sono rinvenibili presso lo studio radiologico del Dr. Giovanni Cassone, viale Boccioni.

Sabato 25 aprile ore 20,30, al Teatro Cilea il concerto dei giovani musicisti dell’Orchestra Cilea e, a seguire, una sfilata di abiti d’epoca a cura degli studenti del Magistrale “Tommaso Gullì” che reciteranno alcuni celebri brani del repertorio shakespeariano e una sfilata a cura della Camera Nazionale Giovani Fashion Designer, con l’alta moda reggina ed i gioielli di Gerardo Sacco con la sua ultima realizzazione che porterà nel mondo il messaggio di legalità e cultura calabrese. Due gli appuntamenti di domenica 26 aprile al Teatro Cilea. Alle ore 17, "C’era una volta…. in musical" con Disney e gli Sparkilng Diamonds con Peter Pan e la Bella e la Bestia. Alle ore 21, la prima esibizione ufficiale dell’Orchestra di Fiati del Cilea, composta da giovani elementi provenienti da tutti i complessi bandistici della provincia reggina, e diretta dai Maestri Roberto Caridi e Maurizio Managò, che eseguirà "1861. La brutale verità". Uno spaccato di storia calabrese affidato alla voce di Marinella Rodà con Alessandro Calcaramo, Mario Lo Cascio, Lorenzo Praticò, per la regia di Michele Carilli. La serata è dedicata dagli Stati Generali a tutte le figure scomparse della cultura reggina ed in particolare al Maestro Mimmo Martino

L'ingresso a questi ultimi eventi al Teatro Cilea è gratuito ma i biglietti posso essere acquistati  al prezzo simbolico di 1 euro, sia al Botteghino sia all’Assessorato Provinciale, aderendo all'iniziativa di solidarietà "Un caffè per la cultura!", il cui ricavato sarà devoluto interamente in beneficenza. Una formula innovativa lanciata dagli Stati Generali della Cultura affinché questi momenti culturali possano continuare anche dopo il 30 aprile. 

Anche l’assessorato alla Cultura del Comune di Reggio Calabria ha aderito alla manifestazione Stati Generali della Cultura in programma nella provincia di Reggio Calabria dal 22 al 30 aprile 2015, con due mostre esposte al Teatro Comunale “Francesco Cilea”. 

La prima, titolata "Il patrimonio Vitrioli: un’eredità cittadina" è curata da Maria Pia Mazzitelli e Daniela Monteleone in collaborazione con l’Associazione Culturale “Diego Vitrioli”. L’esposizione, allestita nei locali della Pinacoteca Civica del Teatro Cilea, sarà inaugurata domani, venerdì 24 aprile, alle ore 15. Interverranno l’assessore alla Cultura del Comune di Reggio Calabria, Patrizia Nardi e il presidente dell’Associazione “Diego Vitrioli”, Antonella Gioia. La mostra presenta alla cittadinanza una parte emblematica del patrimonio concesso in comodato dalla famiglia Vitrioli al Comune e documenti, libri e oggetti di proprietà dell’associazione. Alle tele mirabilmente eseguite da Annunziato Vitrioli sono accostati spartiti musicali scritti dallo stesso, epigrammi, elegie, opere scelte del fratello letterato Diego e le opere letterarie e giuridiche del padre Tommaso. Ad arricchire l’esposizione contribuiscono alcune onorificenze concesse a Diego e ad Annunziato per meriti artistici e letterari e volumi di archeologia, numismatica, storia dell’arte facenti parte della biblioteca familiare. La mostra sarà visitabile dal 24 aprile al 17 maggio (da martedì a domenica ore 9.30-12.30, 14.30-18.30).

La seconda mostra, titolata "Il respiro del Mediterraneo: trame e colori dell’accoglienza", già allestita da Italia Nostra al Museo Pigorini di Roma è oggi riproposta da Italia Nostra e dalla Biblioteca Comunale “De Nava”, in collaborazione con l’Associazione Nazionale per gli Interessi del Mezzogiorno d’Italia, l’Istituto Mattia Preti-Alfonso Frangipane, l’assessorato alla Cultura della Provincia di Reggio Calabria e l’associazione Borghi Solidali. L’esposizione, allestita nei locali del Foyer del Teatro Comunale “Francesco Cilea”, sarà inaugurata domani, venerdì 24 aprile, alle ore 17. Interverranno l’assessore alla Cultura del Comune di Reggio Calabria, Patrizia Nardi e il presidente di Italia Nostra, sezione di Reggio Calabria, Angela Martino. La mostra, curata da Roberta Filardi, offre l’opportunità di riscoprire attraverso foto, manufatti tessili e video l’arte popolare e le sue contaminazioni tra vie d’acqua e di terra nelle tradizioni millenarie del bacino del Mediterraneo. La mostra sarà visitabile nei giorni 24, 25 e 27-28 aprile (ore 9.30-12.30, 18.00-20.00).

In occasione degli Stati Generali della Cultura di Reggio Calabria, si è svolta questa mattina, a Palazzo Zanca, una conferenza di presentazione delle prime due iniziative di otto eventi organizzati a Messina: il 3 maggio “La Notte di Cammarata” e il 21 giugno “La Notte Interculturale”. A illustrare gli eventi l'assessore reggino alla Cultura del Comune di Messina, Tonino Perna insieme alla prof.ssa Marisa Cagliostro, delegato dell'assessore alla Cultura della Provincia Regionale di Reggio Calabria, Eduardo Lamberti Castronuovo. Inoltre, per consentire un'ampia partecipazione da parte dei cittadini delle due sponde sono state anche concordate agevolazioni nel trasporto. I cittadini messinesi, che sabato 25 e domenica 26 aprile vorranno prendere parte alle iniziative di Reggio Calabria, potranno raggiungere il centro cittadino con autobus messi a disposizione dall'ATAM, Azienda Trasporti per l'Area Metropolitana, in partenza da Villa San Giovanni alle ore 14.40, 16 e 17.20 e ritorno da Piazza De Nava a Reggio fissato alle 20, 22 e 24.

Per consultare i numerosi e variegati eventi organizzati per gli Stati Generali della Cultura di Reggio Calabria andare a questo link: http://www.provincia.rc.it/comunicazione/allegati/Calendario-Event-%20Stati-Generali-della-Cultura.pdf


Antonella Di Pietro




Commenti