ore

Breaking

Post Top Ad

sabato 21 marzo 2015

XX GIORNATA IN RICORDO DELLE VITTIME DELLE MAFIE - GUARDA IN DIRETTA STREAMING

La XX Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie si terrà a Bologna il 21 marzo 2015. 



Promossa da Libera e Avviso Pubblico “La verità illumina la giustizia” è il tema della giornata che prevede un corteo che partirà sabato 21 marzo alle 9.30 dalla via Andrea Costa 174, zona antistante lo Stadio Renato Dall'Ara, per concludersi in Piazza VIII Agosto, luogo in cui verranno letti tutti i nomi delle vittime delle mafie, delle vittime del rapido 904, delle stragi del 2 Agosto 1980, a Bologna e di Ustica il 27 Giugno 1980. A seguire interventi di un familiare delle vittime e dei presidenti di Libera e di Avviso Pubblico. Al termine dell’intervento conclusivo di Don Luigi Ciotti, verranno liberati in cielo tanti palloncini bianchi quanti il numero delle vittime il cui nome è stato letto dal palco.

Percorso del corteo: Via Andrea Costa, Via Sant'Isaia, Via Barberia, Via Carbonesi, Via Farini, Piazza Galvani, VIa Archiginnasio, Piazza Maggiore, Piazza Nettuno, Via Indipendenza, Via Irnerio. Arrivo in Piazza VIII Agosto.

Dopo il pranzo per i famigliari delle vittime (Palazzo Re Enzo, Sala Re Enzo e Sala degli Atti), dalle 14,30 alle 17,00 si terranno alcuni seminari tematici che si collegheranno agli esiti finali dell’ultima edizione di Contromafie. Queste le aree tematiche che verranno sviluppate nei seminari: Per una parola di libertà e dignità, Per un sapere di cittadinanza, Per un dovere di informazione e democrazia, Per una politica di legalità e trasparenza, Per una domanda di giustizia e verità, Per un’economia di solidarietà e di sviluppo. Si potranno anche visionare film e documentari al Cinema Lumière, assistere ad uno spettacolo teatrale al Teatro Testoni o partecipare a dei laboratori interattivi. 

Alle ore 15 incontro in ricordo delle vittime della strage di Ustica con don Luigi Ciotti e Daria Bonfietti, letture di Fiorena Menni, presso il Museo della Memoria di Bologna. 

Alle ore 16,00 iniziativa in ricordo delle vittime della strage del 2 Agosto presso la sala d’aspetto della Stazione di Bologna con don Luigi Ciotti, Paolo Bolognesi, presidente dell’associazione tra i familiari delle vittime della strage di Bologna del 2 agosto 1980 e Matteo Lepore, Assessore al Comune di Bologna.

Alle ore 17,30, "Venti Liberi: insieme per i vent'anni di Libera" presso l'Aula Magna di Santa Lucia, Università di Bologna. Conducono Filippo Solibello, Caterpillar AM Radio2 e Tonio Dell'Olio, Ufficio di Presidenza di Libera. Partecipano, tra gli altri, Alessandro Bergonzoni e Carlo Lucarelli.

Alle ore 19 ed alle ore 21, alla Sala Salmon del Teatro Arena del Sole, verrà rappresentata la commedia “Panni sporchi. Cose da femmini”, a cura dell’Associazione di promozione sociale Zonafranca.  Adattamento drammaturgico e regia di Franca Tragni.

''Mi piacerebbe pensare che da Bologna ci possa essere la svolta che aspettiamo da secoli - dice il presidente di Libera, don Luigi Ciotti - Non si fa memoria se non ci si impegna 365 giorni all'anno. I ragazzi sono i protagonisti e dobbiamo ascoltarli. Noi dobbiamo sconfiggere la corruzione della speranza. I giovani hanno bisogno di cose concrete''.

Il sindaco di Bologna, Virginio Merola, si dice onorato per la scelta di sfilare con il corteo per le vie della sua città: ''Questa giornata lascerà radici e un segno per un impegno civico comune. Il Paese ha bisogno di una svolta nella consapevolezza di quanto sia necessario fare per contrastare la criminalità organizzata''. All'evento parteciperà anche il sindaco di Messina, Renato Accorinti. 

Dal 1996 ogni 21 marzo si celebra la Giornata della Memoria e dell'Impegno per ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie. Il 21 marzo, primo giorno di primavera, è il simbolo della speranza che si rinnova ed è anche occasione di incontro con i familiari delle vittime che in Libera hanno trovato la forza di risorgere dal loro dramma, elaborando il lutto per una ricerca di giustizia vera e profonda, trasformando il dolore in uno strumento concreto, non violento, di impegno e di azione di pace.

Si può seguire la manifestazione in diretta streaming nel video sotto o sul Canale 118 del Digitale Terrestre Emilia Romagna.


A.D.P.


Nessun commento:

Posta un commento