QUANDO IL RAZZISMO "LEGA" CON L'IGNORANZA

Palermo riserva un'accoglienza "calorosa" a Matteo Salvini, leader della Lega giunto in Sicilia. 


"Da qualche mese a questa parte Salvini & Co. stanno provando a sbarcare sull'intero scenario nazionale, e a utilizzarci come stupidi elettori. Noi TERRONI non siamo disposti a mangiare al banchetto di chi ci ha sempre insultato e discriminato!", dicono gli organizzatori dell'evento creato su Facebook "Salvini a Palermo? Giornata dell'orgoglio terrone.", dall'omonima Pagina creata in occasione della visita del leader della Lega Nord, Matteo Salvini all'Hotel delle Palme di Palermo dove si è svolta domenica scorsa una conferenza stampa alla quale hanno partecipato pescatori, commercianti, imprenditori e agricoltori supporter del movimento ''Noi con Salvini- Sicilia''.


All'esterno, i siciliani che non hanno dimenticato le parole razziste di Salvini nei confronti dei meridionali sventolavano bandiere gialle e rosse col simbolo della Trinacria e cartelli con su scritto 'Je suis terun", ''Palermo non perdona'', ''Valigia di cartone fa rima con terrone'', ''Noi non dimentichiamo gli insulti contro la Sicilia''.

Una manifestazione organizzata anche per i fratelli meridionali emigranti al nord che "almeno una volta, in questo soggiorno obbligato per studio o per lavoro, si sono sentiti discriminati". Solidale il M5S Sicilia che nella sua Pagina Facebook ha scritto: "Oggi Salvini ha avuto la faccia tosta di venire sino in Sicilia a cercare voti, e probabilmente qualcuno abboccherà al suo amo. Noi speriamo che un giorno, questa terra, non abbia bisogno di nuovi conquistatori per risolvere i propri problemi. Noi speriamo, che un giorno, la Sicilia sappia risollevarsi da sola".


''Non dimentichiamo - dicono ancora gli organizzatori di "Salvini a Palermo? Giornata dell'orgoglio terrone." - che ha governato insieme a Forza Italia e Alleanza Nazionale per ben venti anni e la scelta del deputato Angelo Attaguile quale primo segretario nazionale del prolungamento sudista di questa Lega Nord post bossiana conferma la pura formalità di questo tanto millantato cambiamento. Nel suo curriculum Attaguile vanta infatti una lunga militanza nella Dc e nel Movimento per l'Autonomia di Raffaele Lombardo. Con determinazione oggi abbiamo respinto al mittente le politiche antimeridionaliste, razziste e conservatrici della Lega Nord''.


Matteo Salvini ha poi cercato di rimediare con alcune frasi: 

''Anche mio nonno era Dc. C'è qualche democristiano perbene in Italia''.

''Stasera c'è Inter-Palermo e da milanista tiferò Palermo''. 

"Ho sempre attaccato la cattiva politica del Sud, mai i cittadini o i meridionali. Se abbiamo usato toni sbagliati chiedo scusa e cercheremo di evitare di ricadere negli stessi errori ma se ci chiamano in migliaia vuol dire che il problema è la forma ma non la sostanza"

"Certo se in Sicilia ci sono 20 mila regionali 6 volte più della Regione Lombardia, falsi invalidi, falsi braccianti agricoli, c'è un problema di gestione anche di connivenza. Ovviamente è una responsabilità di una piccola parte della popolazione e di una gran parte della politica". 

''L'immigrazione sta  arricchendo qualcuno con decine di milioni di euro. C'è gente che si arricchisce sulla pelle degli immigrati. Andate a vedere le coop che gestiscono l'emergenza, l'accoglienza, il bivacco di queste persone. Dietro il business dell'immigrazione c'è la malavita organizzata''.

"La Sicilia potrebbe essere una miniera d'oro invece ha avuto il tasso di disoccupazione più alto".

"Rosario Crocetta è una calamità naturale per la Sicilia e l'autonomia è usata nel peggiore dei modi possibili".

''La mafia è il nemico pubblico numero uno. I mafiosi e i loro parenti fino al terzo grado sono nostri nemici. Non intendiamo raccogliere un voto o un euro da persone chiacchierate. Ci sono fior di deputati e senatori che ci hanno chiesto di entrare a cui abbiamo detto di no perché sono il vecchio; saranno i giudici a stabilire la verità. Noi non abbiamo niente a che fare col movimento autonomista di Raffaele Lombardo".

Ma all'indomani di quest'ultima affermazione del capo del Carroccio, viene arrestato per mafia Giuseppe Faraone, indicato come capogruppo della lista Noi con Salvini del Comune di Palermo. In realtà il consigliere comunale arrestato è un ex deputato regionale e poi assessore provinciale, che è stato esponente dell'Udc e si è candidato con la lista Amo Palermo al consiglio comunale prima di approdare al movimento Il Megafono del Governatore Rosario Crocetta. Il leader leghista nega che Faraone appartenga a una sua lista e annuncia querele. 

Salvini lascia poi l'Hotel delle Palme di Palermo da un'uscita secondaria! Ma non aveva detto che i contestatori erano "Qualche rosso, niente di più"?

Però i meridionali doc non hanno dimenticato le frasi razziste pubblicate qui di seguito rivolte non solo al popolo del Sud ma anche ai migranti, agli omosessuali e ai disabili rei di "ritardare lo svolgimento dei programmi scolastici". Forse, ci vorrebbe uno scatto d'orgoglio per tutti quei "terroni" senza memoria che sono ancora alla ricerca, non del tempo perduto di Proust, ma della loro dignità perduta.


©Antonella Di Pietro


"La mafia al nord c'è e purtroppo non l'abbiamo inventata noi, ma ce l'abbiamo in casa a Milano, a Como, a Monza, a Sondrio, a Genova, Vicenza. C'è, è arrivata. Controlla purtroppo appalti, inquina la vita pubblica. È evidente la Mafia, la Camorra e la 'Ndrangheta sono arrivate anche sotto casa mia ma non li ho voluti e la combatto con tutte le energie possibili e immaginabili. Accostare il nome, il buon nome, il lavoro della Lega a questa gentaglia è un insulto". Matteo Salvini

"A Bruxelles ci sono dei criminali. Sono criminali in giacca e cravatta. In confronto a loro i Movimenti dei Forconi sono dei Lord". Matteo Salvini

"Ho scritto al presidente di Atm perché valuti la possibilità di riservare le prime due vetture di ogni convoglio alle donne che non possono sentirsi sicure per l'invadenza e la maleducazioni di molti extracomunitari. E andando avanti così le cose saremo davvero costretti a chiedere dei posti da assegnare ai milanesi: sono davvero una minoranza e come tale va tutelata". Matteo Salvini

“Carrozze metro solo per milanesi.” Matteo Salvini

“Senti che puzza scappano anche i cani stanno arrivando i napoletani o colerosi terremotati con il sapone non vi siete mai lavati…Napoli merda, …” Matteo Salvini

"Bloccare l'esodo degli insegnanti precari meridionali al Nord" Matteo Salvini

"Valigia di cartone fa rima con terrone" Umberto Bossi

"Noi siamo Celti e Longobardi! Non siamo Merdaccia Levantina e Mediterranea… noi siamo Padani!" Mario Borghezio

“Avete capito bene, niente professori meridionali nelle nostre scuole“ Roberto Calderoli

“La civiltà gay ha trasformato la Padania in un ricettacolo di culattoni.” Roberto Calderoli

"Ho letto sul Sole 24 Ore che, ancora una volta, verranno aiutati i giovani del Mezzogiorno. Ci siamo rotti i coglioni dei giovani del Mezzogiorno, che vadano a fanculo i giovani del Mezzogiorno!" Luca Salvetti dei Giovani Padani

"Certi meridionali non possono essere espulsi perché italiani, ma, se si potesse fare una bella barca, sopra ci metterei i meridionali che non lavorano e gli extracomunitari, che sono più bastardi dei meridionali" Forum dei Giovani Padani

"Terroni, feccia del terzo mondo, sporcaccioni e sputacchioni schifosi" Giuliano Citterio, Radio Padania

"È proprio per questo che invito ad assumere trevigiani: i meridionali vengono qua come sanguisughe" Leonardo Muraro, presidente della provincia di Treviso

"Al Sud non fanno un emerito cazzo dalla mattina alla sera. Sono così, loro ce l'hanno proprio dentro il culto di non fare un cazzo dalla mattina alla sera, mentre noi siamo abituati a lavorare dalla mattina alla sera e ci tira un po' il culo" Michael Quercia dei Giovani padani della Romagna

“Siamo stanchi di sentire in tv parlare in napoletano e romano.” Luca Zaia, presidente della regione Veneto

“E’ un reato offrire anche solo un the caldo ad un immigrato clandestino.” Luca Zaia

“Gli immigrati bisognerebbe vestirli da leprotti per fare pim pim pim col fucile.” Giancarlo Gentilini, vice sindaco di Treviso

“Darò immediatamente disposizioni alla mia comandante affinché faccia pulizia etnica dei culattoni.” Giancarlo Gentilini

"Voglio la rivoluzione contro i campi dei nomadi e degli zingari: io ne ho distrutti due a Treviso". Giancarlo Gentilini

“I gommoni degli immigrati devono essere affondati a colpi di bazooka.” Giancarlo Gentilini

“Agli immigrati bisognerebbe prendere le impronte dei piedi per risalire ai tracciati particolari delle tribù.” Erminio Boso, europarlamentare

“Gli omosessuali? La tolleranza ci può anche essere ma se vengono messi dove sono sempre stati… anche nelle foibe.” Giancarlo Valmori, assessore all’ambiente di Albizzate

“Sono stato, sono e rimarrò un razzista secondo le ultime direttive UE poichè credo, e aspetto smentita da quei pochi che mi leggono, che certe notizie riportate solo da Il Giornale definiscano chiaramente che tra razza e razza c’è e ci deve essere differenza.” Giacomo Rolletti, assessore all’ambiente di Varazze

“I disabili nella scuola? Ritardano lo svolgimento dei programmi scolastici, più utile metterli su percorsi differenziati.” Pietro Fontanini, presidente della provincia di Udine

“Parcheggi gratis per le famiglie, esclusi stranieri e coppie di fatto". Roberto Anelli, sindaco di Alzano

“L’immigrato non è mio fratello, ha un colore della pelle diverso. Cosa facciamo degli immigrati che sono rimasti in strada dopo gli sgomberi? Purtroppo il forno crematorio di Santa Bona non è ancora pronto.” Piergiorgio Stiffoni, senatore






Commenti