ore

Breaking

Post Top Ad

domenica 22 febbraio 2015

ANCORA ALLERTA PER TEMPORALI SU SICILIA. SOCCORSO PESCHERECCIO

L’avviso prevede dalle prime ore di domani, lunedì 23 febbraio, il persistere di precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Sicilia. 



La perturbazione di origine atlantica già attiva sulla nostra penisola continua ad interessare le regioni meridionali con effetti più significativi sulla Sicilia. Sulla base dei fenomeni previsti e in atto, è stata valutata per domani, lunedì 23 febbraio, criticità arancione per rischio idrogeologico sulla Puglia meridionale e su Calabria e Sicilia.


Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quelli diffusi nei giorni scorsi.

Frane, smottamenti, allagamenti e circolazione stradale e ferroviaria in tilt in Sicilia a causa delle violente piogge che cadono sull'Isola da 24 ore. Violento nubifragio a Messina dove è stata annullata la prevista Maratona. Chiusi gli approdi del Porto di Tremestieri che, ancora una volta, si sono insabbiati e hanno costretto i Tir a invadere la città.

Anche in provincia di Palermo un violento nubifragio si è abbattuto questa notte nei comuni di Corleone, Campofiorito, Bisacquino e Chiusa Sclafani, dove sono state evacuate 40 abitazioni. Sono 28 le ordinanza di sgombero firmate dal sindaco di Bisacquino, Tommaso Di Giorgio per il costone roccioso che è crollato in contrada "Cozzo Serronello". Complessivamente sono decine le famiglie evacuate per i danni provocati dalla frana provocata dal maltempo. Il Comune sta cercando una sistemazione per la notte e per i prossimi giorni. I vigili del fuoco hanno messo in sicurezza la zona e liberato le strade dai detriti. 

Pompieri al lavoro anche nella strada provinciale 12 a Contessa Entellina bloccata da un'altra frana. In diverse strade provinciali della zona del corleonese la viabilità è ridotta per i danni provocati dalla pioggia. Strade già dissestate per la mancanza di manutenzione da quando la Provincia non ha più soldi e competenza per sistemarle. Una situazione drammatica resa adesso più difficile dal maltempo che dalla scorsa notte non dà tregua.

Per il maltempo, un peschereccio, con una decina di persone di equipaggio, è rimasto incagliato tra le rocce in una caletta di Lampedusa. Quattordici egiziani, sono stati soccorsi dai vigili del fuoco. Secondo i primi accertamenti, l'elica dell'imbarcazione si è impigliata in una rete: il peschereccio è stato poi spinto verso le rocce dal mare molto agitato.




Nessun commento:

Posta un commento