Breaking News

PRESENTAZIONE DELLA SILLOGE "LA CASA DIPINTA DI ROSA" DI ROSANNA AFFRONTE

Giovedì 5 febbraio, alle ore 17, nel Salone delle Bandiere del Comune di Messina, avrà luogo la presentazione della silloge della prof.ssa Rosanna Affronte “La casa dipinta di rosa” (Editore Armando Siciliano). 



Dopo "Un angelo clochard. Vagabondando alla ricerca di un equilibrio" (Siciliano, 2009) - recensito dalla scrittrice Sveva Casati Modignani nella rivista“Donna Moderna”- e "La luna di Meg" (Anelli, 2012), Rosanna Affronte giunge al suo terzo libro di poesie con “La casa dipinta di rosa”, la cui prefazione è stata curata dal prof. Armando Ginesi, Emerito di Storia dell'Arte, che scrive: “C’è in Rosanna, un afflato istintivo, pieno e sincero nei confronti dei suoi simili anche se il trasporto affettivo, non è esplosivo ma implosivo, sussurrato come una cantilena, una nenia… perchè l’Autrice è un’anima che parla con voce sommessa, anche quando dice cose determinate e ferme".

“Vivo la vita con un leggero disincanto, in bilico tra sogno e realtà, inseguo le orme del tempo, entro negli abissi di quelle interiorità ferite condividendo le sofferenze altrui; sono un mix di emancipazione e tradizione, conservando molte caratteristiche delle donne del Sud. Nostalgica e malinconica, amo i colori autunnali, il mare, la notte, perché è silenziosa e perché le tenebre mi rendono invisibile, e la signora della notte, cioè la luna, magica, misteriosa e mutevole, che col suo fascino mi porta in mondi lontani. Scrivo perché vivo nel silenzio che non ha parole ”. Rosanna Affronte 

All'incontro con l'Autrice e l'Editore, curato e condotto dalla poetessa Fortunata Cafiero Doddis, interverranno: la prof.ssa Anna Chiofalo, il prof. Roberto Lo Presti, la prof.ssa Maria Teresa Prestigiacomo e il consigliere comunale Santi Daniele Zuccarello. Sono previsti anche degli interventi musicali a cura del Maestro Giovanni San Giovanni

L’evento si inserisce nel progetto “Una poesia per il sociale” al quale aderiscono, portando la loro testimonianza: Grazia Cavatore dell'Associazione Mateca; dott.ssa Maria Celeste Celi, Presidente Cirs Messina; Luana La Fauci dell'Associazione Martiale Onlus; Carmelina Manganaro, Presidente del Comitato Montanari Sicilia Onlus e la dott.ssa Argentina Sangiovanni, criminologa e psicopedagogista.


Laureata in Biologia, Rosanna Affronte è nata a  Bovalino Marina (Reggio Calabria) ma risiede a Messina dove insegna in una scuola media. Collabora con riviste letterarie scrivendo anche articoli su problematiche sociali. Molte sue poesie sono state inserite in varie antologie, tra cui “Il Federiciano”, “Una Poesia per l’Arte”, “Le Pagine del Poeta” e “Raccontami una storia”. Oltre a numerosi premi ricevuti sia in Italia sia all'Estero, la prof.ssa Affronte è stata insignita del “Premio Donna Siciliana 2014”, un riconoscimento conferito alle donne dell'Isola che si sono distinte in diversi settori: artistici, sociali, economici, industriali e sportivi.


©Antonella Di Pietro



"A mia sorella Paola che, in un pomeriggio di sole autunnale, ha lasciato questa dimora terrena per continuare in un cielo sempre terso il suo cammino, come sempre tra i sentieri del cuore.... " Rosanna Affronte


3 commenti:

  1. La riservatezza, l'eleganza,la semplicità,lo stile di una Poetessa è nei suoi versi ricchi d'amore e sentimento. La natura le parla sempre con luci notturne e silenzi mossi da ramoscelli al vento oscillanti...-''La casa dipinta di rosa'' di Rosanna Affronte è nostalgia nei ricordi dei cari, è limpido suono delle voci attorno dentro le calde mura e nel giardino attorno profumato. Una somma di liriche che tocca profondamente l'animo di chi ha sempre accanto i genitori,le sorelle,tanti amici vicini. La luna testimone assoluta illumina ogni stanza, splende sull'acqua, detta le parole tanto musicali e toccanti. Orbene, saremo presenti a commentare assieme ad altri critici letterari,il senso,il significato di tante sillogi espresse con gioia e sottolineate da tristezza, che caratterizza i veri artisti della scrittura e ne esalta la ricca dimensione della natura. Roberto Lo Presti -

    RispondiElimina
  2. Una indimenticabile serata di grande spessore Artistico : musicale,poetico,teatrale, sociale...! E' ben difficile sintetizzare gli interventi di ciascuno nel condividere la bellezza, lo slancio per un grande sogno : la letteratura, la poesia e la sociologia. Tanti amici, Presidenti di Associazioni culturali di Messina e provincia, artisti,attori, cantanti e poeti italiani e stranieri hanno coronato con la loro presenza la Poesia dolcissima e profonda di Rosanna Affronte. 'Poesia nel sociale' dunque è il binomio da seguire in ogni meeting tra amici e volontari per sollevare le sorti di bambini,ragazzi,giovani sofferenti e diversamente abili... e spesso trascurati da ignoranza ,paura ed egoismo ed invece tanto amabili...-. Donne, giovani,ragazze testimoni silenziosi di esperienze in prima linea per dimostrare il grande Amore e l'Avvicinamento di chi , come asserva Ossicini : 'Noi esclusi'...- Orbene, tornando alle liriche di Rosanna, v'è forte il respiro ai ricordi della famiglia,della casa dipinta dal padre in 'rosa',il giardino fiorito,la Luce immancabile della luna e tra i righi ,la gioia del pianto dei genitori...delle sue due sorelle colpite dal male del 'secolo'. Qui evidentissima la ferita sempre aperta, sanguinante di chi ha amato tanto la bellezza dell'unione familiare nel riflesso di un : ' Mondo antico'- Eccezionali i commenti al le liriche delle colleghe : Anna Chiofalo, M.Teresa Prestigiacomo (tanti i riferimenti della letteratura italiana e quella comparata francese) e poi il sottoscritto ,ha per esigenze di tempo,letto la sua relazione che si allega.Pregherei a questo punto di raccogliere le altre relazioni e taggarle per gli altri amici assenti. Grazie di cuore Rossana e Fortunata Cafeiro Doddis per la decisa ,puntuale e complessa mediazione dei vari interessantissimi interventi (l' editore Armando Siciliano,il prof. Domenico Venuti, la psicologa Argentina Sangiovanni ,la dott.ssa A.M.Celi la prof.ssa Lidia Bentivegna ,Lillo Alessandro e tanti altri di cui non ricordo il nome...), timbrati felicemente da suoni di violino romanticissimi ( Si allega 'scaletta degli interventi'). Roberto Lo Presti - Messina,li 5 febb.2015 -

    RispondiElimina
  3. ‘’LA CASA DIPINTA DI ROSA’’ di Rosanna Affronte----
    ( Breve relazione di Roberto Lo Presti )

    Armonia e sensibilità si fondono dentro la natura e sotto le stelle. Rosanna: poetessa o meglio pittrice dell’anima, richiama,evoca la bellezza : articolata,frammista, esplicativa di stimoli altissimi ed emozioni stilistiche . Siamo di fronte ad una casa rosa con alberi frondosi : lì, è l’intenso sentimento, la potenza espressa nel raccogliere il massimo dei valori per lo sviluppo alto,ricco di molteplici sensazioni spiritualissime. Una casa che parla d’Amore, di legami forti, di radici dalle quali Rosanna non si è mai staccata…- Riflessi luminosi sono nella poesia ‘’Calabria mia’’. Leggiamo tra l’altro : ‘’…tra monti lacrimanti e alberi di ulivo, struggente il canto delle tue donne che riempie di gemme i più aridi campi, scendo verso il mare limpido di riflessi colorati dove naviga mai stanca un’implacabile speranza, qui la gente odora di candidi profumi, tesse tele di magie antiche e attende che il tempo migliori’’... Nei versi di Rosanna ,sentiamo, vediamo schiudere pur un fiore all’apparir della tondeggiante luna…- Tutte le sue liriche sono dolce fermento, soave musica e continuo risveglio profumato. Sentiamo tanta Umanitas e apertura verso gli uomini poveri, i deboli , gli emarginati,i diversamente abili…- Gli occhi fissi in cielo alla ricerca di preghiere per alleviare le sofferenze. Ancora toccanti i versi pregnanti di profonda commozione, in : ‘’ Gesti d’amore’’-- ‘’Se cammini in pace anche il fango diventerà un tappeto di rose. Se apri la porta ad un viandante smarrito il soffitto diventerà cielo. Se dividi la tua mensa con un povero, il pane si moltiplicherà. Se salvi un bimbo da una mano violenta, il deserto fiorirà. Non perderti tra sentieri illusori, irrora la mente di nuovi semi, placa il caos del mondo con nenie d’Amore, e nel Dio che incontri, nel silenzio di un gesto, si riaprono sipari di luce, allora sì che tutto diventa poesia’’.
    Quel che più colpisce è l'intenso bisogno di cambiare le cose, di volar via...-
    Soffia dentro le vene a 'nido di rondine' ogni suono, i passi di ieri, la porta che graffia, il vento che bussa... domina le membra di frantumati pensieri ed ignudi danzano nella penombra amica...- Nel calore del focolare, con il rumore della risacca, l'autrice si porta dentro una sua radice umana e culturale che si esprime in un senso inesauribile di appartenenza...! Un canto d'amore, adesso non più solitario e dolente, che permette a Rosanna , di uscire fuori dal suo giardino profumato per scoprire,ritrovare nuove visioni e mondi. Tuttavia, conserverà sempre nei suoi occhi lucidi ‘’ quella Maison des memoires mai sopite : ''Nei fiocchi di neve/ che nello splendore delle stelle/disegnava la malinconia..."perché l’autrice ha la capacità di scrivere a viso aperto, di svuotare il cielo, di “ barattare la vita per un pugno di stelle’’ . -
    - Roberto Lo Presti –

    RispondiElimina