ore

Breaking

Post Top Ad

giovedì 22 gennaio 2015

MDD MESSINA RI-CHIEDE GLI STALLI DI SOSTA PER I DISABILI

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il comunicato del coordinatore del Movimento Democrazia Disabile, Mario Midolo:



"Nella seduta della Commissione alla Mobilità del 19 dicembre scorso i rappresentanti dell'Assessorato alla Mobilità del Comune di Messina, con in testa l'ing. Mario Pizzino, avevano preso il preciso impegno, che noi avremmo voluto scritto, di ripristinare le licenze per gli stalli personalizzati per disabili ove soppressi e per rivalutare daccapo tutta la situazione alla luce di una nuova procedura di esame delle richieste esaminate in modo più razionale anche da persone competenti in materia sanitaria. Ad oltre un mese da quella seduta non abbiamo notizia che ciò sia stato fatto e neppure che sia iniziata la procedura di ripristino degli stalli personalizzati. Crediamo che l'ing. Pizzino, che si era impegnato in tal senso, debba spiegare al Movimento Democrazia Disabile il motivo di tale ritardo". Mario Midolo, Movimento Democrazia Disabile.

Ricordiamo che l'assessore alla Mobilità del Comune di Messina, Gaetano Cacciola, dopo le riunioni relative alle problematiche riguardanti gli stalli per disabili, in una nota datata 23 dicembre 2014, evidenziava quanto segue: 

"In attesa di potere avere un quadro finalmente completo di tutti gli aspetti e provvedere di conseguenza ad una definitiva soluzione, d'intesa con il sindaco Renato Accorinti, nel confermare la sospensione delle 206 revoche che il dipartimento Mobilità urbana e viabilità stava predisponendo, ad esclusione degli stalli che palesemente non potevano più essere utilizzati allo scopo, cioè quelli relativi a persone defunte o trasferite, abbiamo dato mandato al dirigente del dipartimento, Mario Pizzino, di annullare le revoche dei 37 stalli che erano state già ordinate, limitatamente a quelle che non si riferiscono a persone defunte o trasferite. Questo provvedimento tende ad evitare disparità tra gli utenti e consentirà di dare risposte certe ed omogenee a tutti gli interessati. In attesa della predisposizione di una dettagliata relazione riassuntiva che evidenzi, caso per caso, le motivazioni delle revoche proposte, seguiranno ulteriori confronti”.


A.D.P.

Nessun commento:

Posta un commento