Breaking News

IX MOSTRA DI ARTE PRESEPIALE A MESSINA

Prosegue sino a domenica 11 gennaio, nei Chiostri del Palazzo Arcivescovile di Messina, la IX Mostra di Arte Presepiale, inaugurata lo scorso 17 dicembre dal Presidente dell'Assemblea Regionale Siciliana, On. Giovanni Ardizzone.  



L'esposizione, curata dalla sede di Messina dell'Associazione Italiana Amici del Presepio presieduta da Luigi Genovese, in collaborazione con la Curia Arcivescovile, ed inserita nel programma di eventi della rassegna “Armonie dello spirito Avvento-Natale 2014” dell’Arcidiocesi, è realizzata con il contributo della Presidenza dell’Assemblea Regionale Siciliana, l’allestimento dell’Ente Teatro di Messina e il patrocinio gratuito dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Messina. All'evento partecipa per la prima volta l'Associazione Amici del Museo di Messina.


Sono circa 50 le opere, per la maggior parte inedite, realizzate dai soci dell’associazione e da altri presepisti italiani; un percorso guidato da iconografie che descrivono la storia del presepe, le origini e la sua evoluzione. Nel primo settore si trovano i presepi aperti (visibili a 360°), realizzati con diversi stili e materiali (orientale, napoletano, popolare...); nella seconda parte i diorami, caratterizzati da un'unica veduta, da sofisticati giochi di prospettiva e luce e da figure realizzate da affermati artisti quali gli spagnoli Josè Luis Mayo, Josè Joaquin Pèrez e Martì Castells, e gli italiani Alessandro Martinisi e Marco Guttilla; nel terzo settore le sculture accompagnano i visitatori alla fine del viaggio sul filo conduttore della natività. 


Tra le novità dell'edizione 2014-2015, lo spazio dedicato all’antica tradizione napoletana, con un grande presepe scenografico d'ambientazione caratteristica del '700: la Sacra Famiglia nel tempio pagano diroccato, la scena dell'annuncio degli angeli ai pastori e la taverna con i commensali. Per il presepe napoletano sono state utilizzate figure alte 30 centimetri, realizzate dall'artista partenopeo Aniello Gaudino montando testa, braccia e gambe in terracotta su un manichino, poi vestito con il tipico abbigliamento del periodo. 


Quest'anno i visitatori della Mostra di Arte Presepiale possono ammirare anche i diorami di Guido Raccagni, uno dei più noti e apprezzati presepisti italiani, le cui opere sono arrivate a Messina grazie a un accordo con la sede A.I.A.P. di Cividino-Quintano di Castelli Calepio, in provincia di Bergamo. Tra i temi dei diorami di Raccagni: la visita a Elisabetta, il sogno di Giuseppe, la Natività, l'adorazione dei pastori, la partenza per l'Egitto e la bottega di Nazaret. 


L'angolo del workshop mostra dal vivo le tecniche utilizzate dai presepisti per realizzare le loro opere e durante la manifestazione è possibile acquistare i biglietti per partecipare al sorteggio del presepio, che si terrà a fine rassegna. 


Domenica 11 gennaio, infatti, si svolgerà la cerimonia di chiusura della mostra, con il concerto di arpe e coro dell'Istituto Boer - Verona Trento, la consegna dei riconoscimenti agli espositori ed alle autorità presenti, e l'estrazione del biglietto vincente il presepe realizzato durante il corso di arte presepiale, curato ogni anno dai soci dell'AIAP Messina.


L'On. Giovanni Ardizzone, qui in foto con il Presidente della sede di Messina dell'Associazione Italiana Amici del Presepio, Luigi Genovese, prima del taglio del nastro, ha ricordato che «questa è la IX edizione della mostra e l'anno prossimo si festeggerà un anniversario importante, dieci anni di passione per il presepio e lavoro per Messina. Un evento che appartiene alla città, anche se non sempre ha il riscontro mediatico che meriterebbe. Nonostante le numerose difficoltà i presepisti continuano a lavorare con umiltà e costanza. Iniziative come la Mostra di Arte Presepiale dimostrano che in città c'è ancora voglia di costruire e da queste bisogna partire per far rinascere Messina»

La mostra è a ingresso libero e sarà aperta al pubblico sino all'11 gennaio 2015, tutti i giorni dalle 16.30 alle 20.00. È possibile concordare con gli organizzatori visite fuori orario di gruppi o scolaresche telefonando al numero 3495612109.


A.D.P.


1 commento:

  1. Il Presepe è Amore , storia stupenda raccontata in ogni pagina ,colorata sulle tele enormi,sui muri di vernice grondanti in ogni parte del mondo. E' la nascita di Gesù e noi rinasciamo con lui,nella semplicità e nel calore di un focolare ricco di profumi ed abeti brillanti. E' l'invito alla ricerca del perdono, lontano l'abbandono... il fratello ed i nipoti tutti attorno ai pastorelli...quanto son belli...!---Ma al di là della poesia che si espande spontanea nella d'amor aria, visualizzando le bellissime immagine di stupendi Lavori, riteniamo di affermare un grande impegno di giovani seguiti da occhi vigili di adulti. Una somma di appropriate in lay out pastorelli che scendono dai colli e piane. In un colorito e raffinato ,in scale diverse, ciascun personaggio è già opera d'arte. Le mano dei Maestro partenopei e non solo, riescono sempre pur nel furor del tempo 'fuggitivo' a proporre architetture nuove nei disegni moderni, in un afflato corale e tanto gradevole. Una Mostra che merita tanta attenzione per ciascun 'quadretto' d'insieme, a seguire un collage di versi poetici e di preghiere . Noi in ginocchio seguiamo i Re magi e chiediamo ancora non ricchezze trasmodanti ma opere di ampio impatto sociale e lavoro artigianale in working process da non trascurare oltre le feste natalizie. Grazie, ad majora. Roberto Lo Presti da Messina -

    RispondiElimina