ore

Breaking

Post Top Ad

martedì 27 gennaio 2015

GIORNATA DELLA MEMORIA: LE INIZIATIVE A MESSINA PER NON DIMENTICARE

In occasione del Giorno della Memoria, istituito il 27 gennaio dalla Legge 211 del 20 luglio 2000, le quattro bandiere esposte sui pennoni di Palazzo Zanca (Nazionale, Europea, della Regione Sicilia e della Città di Messina), sono state issate a mezz'asta per ricordare la Shoah, le leggi razziali, lo sterminio, la prigionia e la sorte del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nel periodo nazi-fascista. 


Gli assessori alla Cultura e alla Pubblica Istruzione, Tonino Perna e Patrizia Panarello, alla presenza del sindaco di Messina, Renato Accorinti, si sono riuniti oggi al Palacultura "Antonello da Messina" per accendere i riflettori sulle ingiustizie e sulle persecuzioni perpetrate a danno non solo di ebrei, ma anche di altre minoranze etniche, nonché di omosessuali nei campi di concentramento. All'incontro hanno partecipato: l’arch. Nino Principato, il prof. Giuseppe Restifo, il presidente dell’Associazione Baktalo Rom, Isuf Ferizaj e il presidente dell’Arcigay di Messina, Rosario Duca. “Si è trattato di un momento molto commovente di riflessione – ha sottolineato l’assessore Panarello - su quanto è accaduto agli ebrei, agli omosessuali, ai deportati militari, a politici italiani e a coloro che hanno salvato e protetto i perseguitati. Fondamentale l’apporto delle scuole di ogni ordine e grado della città di Messina che hanno prodotto foto, video ed elaborato contributi, interventi e narrazioni sui fatti della shoah, affinché simili eventi non possano mai più accadere”. Soddisfatto l’assessore Perna che ha ribadito: “L’incontro tra i lavori elaborati dalle scuole ed esperti/testimoni ha dato vita ad una commossa partecipazione da parte di tutti i presenti. L’avere ricordato, oltre la Shoah, l’eccidio dei Rom/Sinti e di omosessuali, ha significato andare oltre la retorica antisemita e affrontare il razzismo presente nella nostra realtà quotidiana”.


Tra le varie iniziative organizzate a Messina segnaliamo quella della Biblioteca Comunale “Tommaso Cannizzaro” che, in occasione della Giornata della Memoria, ha organizzato un laboratorio di lettura tematico rivolto ai bambini da 8 anni in su, che si terrà oggi pomeriggio, nella sezione ragazzi, al 2° piano del Palacultura. 


E quella della Libreria "Baba Jaga" che ha organizzato un laboratorio di riflessione, a partire dalle ore 18 di oggi, per bambini dai 6 ai 12 anni. I partecipanti verranno accompagnati dal filosofo-facilitatore a completare la lettura del libro “Storia di Vera” di Gabriele Clima (Edizioni San Paolo), esprimendo le proprie idee sull’importanza della diversità e sulla resistenza al male a partire dalla Shoah. L’incontro verrà guidato dalla dott.ssa Lucrezia Piraino, consulente filosofico del Centro di Consulenza e Pratiche filosofiche "FiloCalìa".

Infine, il gruppo tematico “Nonviolenza, Pace, Disarmo, NoMuos” di Cambiamo Messina dal Basso e la Comunità per lo sviluppo umano invitano tutti a ritrovarsi in un’ora di silenzio per riflettere insieme sulla violenza della Shoah, sui genocidi che hanno ferito e ancora feriscono la storia dell’umanità, sul rischio che simili drammi possano ripetersi in futuro. La riflessione silenziosa si terrà dalle 20 alle 21 di oggi, martedì 27 gennaio, presso la Galleria Vittorio Emanuele III.


Antonella Di Pietro


Nessun commento:

Posta un commento