DOPO TODESCO ANCHE CUCINOTTA LASCIA L'ASSESSORATO PER UN NUOVO INCARICO

L'assessore alle Risorse del Mare, Protezione Civile, Sicurezza sui Luoghi di Lavoro, Politiche Giovanili, Autoparco Comunale, Patrimonio, Acquario Comunale, Politiche della Migrazione del Comune di Messina, Filippo Cucinotta ha annunciato oggi le sue dimissioni, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Zanca. 



E sono due, finora, gli assessori scelti dal sindaco di Messina, Renato Accorinti che presentano le dimissioni per un nuovo incarico. Ieri, il prof. Sergio Todesco che, dopo aver lasciato l'assessorato alla Cultura, attualmente ricopre l'incarico di Direttore della Biblioteca Regionale, e oggi Filippo Cucinotta che lascia per un nuovo incarico di ricercatore universitario. 

Lì per lì la decisione lascia alquanto perplessi perchè significa lasciare il certo per l'incerto, ovvero un ottimo stipendio sicuro come assessore per l'incerta carriera (spesso lunghissima) di ricercatore universitario, ma Cucinotta sottolineando che non vi è alcuna incompatibilità tra i due incarichi, si dimette perchè, come dice lui stesso, "per essere confermato a tempo indeterminato" dovrà "impegnarsi molto" e, quindi, non intendeva sottrarre del tempo nè alla ricerca nè all'assessorato. 

Ma il sindaco Accorinti ha spiegato che a Cucinotta "è arrivata una proposta irrinunciabile, a maggior ragione di questi tempi, e le sue dimissioni sono state inevitabili" e poi ha aggiunto che "quella di oggi è la dimostrazione che la politica non deve essere un lavoro". Sicuramente no caro sindaco, ma di certo può essere un'opportunità. 

La comunicazione ufficiale è stata data dal diretto interessato proprio oggi, martedì 16 dicembre, nel corso di una conferenza stampa, a conclusione del suo mandato amministrativo, ma, nell'attesa che il sindaco Accorinti ci riveli il nome del prossimo assessore, Cucinotta resterà a Palazzo Zanca nelle vesti di esperto e anche per aiutare il suo sostituto e "trasferirgli l'esperienza e le conoscenza acquisite in un anno e mezzo".

Nel suo discorso di commiato, l'ex assessore Cucinotta ha ringraziato tutti, dal sindaco ai componenti della sua segreteria, dicendo di aver vissuto "un'esperienza amministrativa indimenticabile al servizio dei cittadini" ma sottolineando di aver lavorato "con risorse finanziarie ed umane certamente inferiori alle necessità". E questo era abbastanza prevedibile in un Comune in pre-dissesto. 

Quindi, entro una settimana, sapremo il nome del nuovo assessore anche se, voci di corridoio, danno per favorito l'ex Capo del Genio Civile, l'ing. Gaetano Sciacca, ma l'interessato, al momento, non conferma e non smentisce. "Non resta altro che aspettare" come cantava Julio Iglesias.


©Antonella Di Pietro


Commenti