ore

Breaking

Post Top Ad

martedì 11 novembre 2014

SERVIZI SOCIALI MESSINA: FP CGIL ANNUNCIA SCIOPERO. SEL PROPONE DIBATTITO

Servizi sociali, ottavo giorno di occupazione. Domani 12 novembre la FP CGIL proclama lo sciopero generale. 



Dopo il presidio dei lavoratori che, in segno di protesta, hanno occupato il Comune di Messina giorno e notte, la Funzione Pubblica Cgil Messina ha proclamato lo sciopero per domani, mercoledì 12 novembre, visto che a tutt'ora non hanno ricevuto risposte in merito alla prosecuzione dei servizi sociali gestiti dal Comune. 

A rischio ci sono i lavoratori che in atto gestiscono i tre asili nido "San Licandro", "Camaro" e "Angolo del Cucciolo". E anche le assistenze domiciliari agli anziani e ai disabili, i CAG e il trasporto nei centri riabilitativi. 

"Dopo una settimana di occupazione ancora non abbiamo contezza in merito al reperimento delle somme necessarie per il mantenimento dei servizi – dichiara Clara Croce, Segretario Generale della Funzione Pubblica Cgil – non si riescono a recuperare le somme necessarie per la prosecuzione di tutti i servizi, a rischio anche l’aggiudicazione di alcune gare". 

La FP-CGIL ha inviato una nota al sindaco di Messina, Renato Accorinti e per conoscenza alla Questura e al Prefetto di Messina, Stefano Trotta, con la quale si proclama, per giorno 12 novembre, lo sciopero generale dei servizi sociali appena citati per tutti i turni. Alle cooperative è stato richiesto di avvisare gli utenti che rimarranno senza assistenza. 

Ricordiamo che venerdì 14 novembre, se non si dovessero trovare le somme necessarie per garantire la prosecuzione dei Servizi Sociali, il Comune di Messina "metterà fine, dopo ben 26 anni, all'assistenza domiciliare anziani, all'assistenza domiciliare disabili e minori dei CAG", come sottolinea uno dei lavoratori. 

E sempre giorno 14 novembre, dalle ore 9:30, Sinistra Ecologia Libertà promuove un confronto-dibattito sui servizi sociali a Messina sul tema: “Il sistema di accreditamento nei servizi domiciliari: voucher socio-sanitari o gestione interna comunale? Opinioni a confronto”

All'incontro, che si svolgerà nella sede di Sel Messina, interverranno: Daria Lucchesi, coordinatrice provinciale di Sel; Giovanni Tomasello, responsabile delle Politiche sociali di Sel Messina; il dottor Dino Barbarossa, già Garante regionale per le persone disabili, che relazionerà sull’esperienza a Catania; la consigliera comunale Nina Lo Presti sul tema “Idee per un sistema alternativo”; l’avvocato Salvatore Vernaci (CittadinanzAttiva) su “Riprendere l’idea del Consorzio è meglio? Discutiamone”. 

Sono stati invitati il sindaco di Messina, Renato Accorinti, l’assessore comunale alle Politiche sociali, Antonino Mantineo, Donatella Sindoni, presidente della Commissione comunale sui servizi sociali, e le sindacaliste Clara Crocè, FP Cgil e Francesca Fusco, Or.S.A., oltre ai rappresentanti di associazioni e delle Ipab che assistono o hanno assistito minori, disabili e anziani, sia a livello di volontariato sia a livello istituzionale. L’incontro si prefigge di offrire un contributo verso una possibile alternativa al sistema attuale.


A.D.P.

Nessun commento:

Posta un commento