Breaking News

GRANDE SUCCESSO PER RUBINO | ROTTE DEL VINO

Riconfermato il successo per “Rubino | Rotte del Vino” a Scicli. Nel fine settimana sono stati 5000 i visitatori che hanno apprezzato le cantine del territorio. In città boom di turisti, strutture ricettive e di ristorazione sfiorano il tutto esaurito.



Ancora una volta ottimo successo per “Rubino | Rotte del Vino” la manifestazione che si è svolta nel fine settimana a Scicli, a Villa Penna e nel centro storico, con una presenza di oltre 5000 mila visitatori. L’iniziativa organizzata da S.E.M. - Spazi Espressivi Monumentali, ha trovato un’ottima partecipazione di espositori e di pubblico e ha contribuito nuovamente a far conoscere angoli suggestivi della città barocca, solitamente poco fruibili o ancora oggi sconosciuti. 

Degustazioni enogastronomiche, tour guidati, percorsi d’arte e soprattutto oltre cento etichette dei vini delle più importanti cantine del territorio hanno già affascinato i partecipanti alcuni dei quali hanno per la prima volta scoperto Scicli e il suo meraviglioso territorio. Palazzi storici, vie suggestive, scorci che suscitano emozioni finiti sotto l’obiettivo fotografico degli instagramers che partecipano alla prima Instawalk dedicata alla città barocca Patrimonio dell’Umanità.


All’interno di Villa Penna si è svolta una degustazione guidata anche grazie alla sinergia che si è venuta a creare con il marchio d’area Viaggio negli Iblei. I visitatori di Rubino hanno avuto la possibilità di scegliere tra un centinaio di etichette di vini provenienti dal territorio, grazie all’intenso e quotidiano lavoro che le numerose cantine vitivinicole svolgono durante l'anno. Moltissimi i produttori presenti, alcuni associati a Strada del Vino del Cerasuolo di Vittoria e Strada del Vino del Val di Noto, pronti a scambiare opinioni e a fornire le più utili informazioni ai partecipanti più curiosi o interessati. 

Positivi riscontri anche per il percorso d’arte realizzato attraverso il progetto “Together” che ha visto 12 artisti esporre le proprie opere all’interno di gallerie e luoghi pubblici della città. Grande interesse anche i tour guidati con la possibilità di visitare i musei e i siti comunali, tra cui la stanza di Montalbano. Sabato sera Rubino ha proposto l’accoppiata vincente tra vino e jazz con il concerto del "Convivio Ensemble” di "Giuseppe Guarrella. Il loro jazz contemporaneo ha fatto seguito alla degustazione dei prodotti tipici inseriti nella “Carta dei Sapori di Scicli” con l’incontro del marchio d’area Viaggio negli Iblei promosso dalla Provincia Regionale di Ragusa. 


Ieri la seconda ed ultima giornata con un boom di visitatori soprattutto nel pomeriggio, al Circolo di Conversazione viviamo le "Emozioni del Vino" con Camillo Privitera, presidente AIS – Associazione Italiana Sommelier di Sicilia. E ancora il cooking show a cura della Scuola di enogastronomia Nosco, la creazione collettiva di un mandala pieno di energia, grazie ai clown dottori di “Ci ridiamo su” e “Il resto del calzino”. A fianco della manifestazione solo sponsor privati che hanno offerto risorse economiche o servizi, come nel caso di “TusiBio” che ha fornito le stoviglie biodegradabili, contribuendo alla ecosostenibilità dell'evento, affiancando la raccolta differenziata interna. 


Un bilancio dunque positivo per Rubino che ha trovato un grande seguito anche sui canali social e in particolare su facebook e instagram. Sabato si era svolta la prima Instawalk ragusana, dedicata proprio a Scicli con decine di appassionati instragramers che hanno conosciuto i vicoli più belli e suggestivi della città, immortalati con i cellulari e subito condivisi sui propri profili. Positiva anche la partnership con l’applicazione “InRagusa” che ha permesso ai fruitori di Rubino di avere sul proprio smartphone il programma geolocalizzato, il calendario degli eventi, i luoghi più importanti, la mappa dei monumenti da visitare. Un fine settimana pieno di visitatori con il tutto esaurito in numerose strutture ricettive ed in particolare nei ristoranti che hanno aderito al progetto proponendo i “menù Rubino”. Una scommessa vinta dal gruppo SEM, con l’obiettivo di contribuire concretamente alla destagionalizzazione turistica.



Nessun commento