IN SICILIA TEMPORALI E RAFFICHE DI VENTO

Il Dipartimento Protezione Civile della Regione Siciliana, attraverso la SORIS (Sala Operativa della Protezione Civile Regionale) ha emanato per oggi, lunedì 27 ottobre, un avviso per Rischio Idrogeologico e uno per Rischio Incendi:


RISCHIO IDROGELOGICO:

MODERATA CRITICITA' SU ZONE: Monti Peloritani (A-I), Bacino del Simeto (H) Bacini Gela-Platani-Salso (E) , Val Di Noto (F-G) - ORDINARIA CRITICITA' SU ZONE: Val di Mazara (C-D), Versante Tirrenico Siciliano (B);

AVVISO DI CRITICITÀ REGIONALE 27/10/2014: precipitazioni: sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori centro-orientali della Sicilia, con quantitativi cumulati generalmente moderati. Isolate, anche a carattere di rovescio o breve temporale, sulle restanti zone, con quantitativi cumulati generalmente deboli.

AVVERSE CONDIMETEO: Per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità. frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. 

ZONE DI ALLERTA SICILIA: Nord-Orientale, versante tirrenico e ionico. 

RISCHIO INCENDI:

Un vasto vortice sul Mediterraneo, in temporaneo approfondimento, determinerà in giornata fenomeni di instabilità su Sardegna, Sicilia e Calabria. Domani, con l’ulteriore espansione dell’area depressionaria, persisteranno condizioni di maltempo sulla Sardegna e sulle regioni meridionali, con parziale interessamento anche delle zone centrali adriatiche. Mercoledì la configurazione non subirà notevoli variazioni e solo dalla successiva giornata di giovedì si cominceranno a sentire gli effetti dell’approssimarsi di una struttura anticiclonica, proveniente dalla penisola iberica.

Precipitazioni: sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Sicilia centro-orientale, settori meridionali, isolate e generalmente deboli sul resto della Sicilia. 
Venti: da deboli a moderati prevalentemente nord-orientali, con locali forti raffiche da nord sui settori ionici siciliani.

In relazione ai LIVELLI di ALLERTA dichiarati, si invitano tutti gli Enti in indirizzo, e i Sindaci in particolare, ad attuare le FASI OPERATIVE previste nei propri documenti e piani di emergenza (ex Legge n° 225/92 così come modificata ed integrata dalla L. n° 100 del 12/07/2012) secondo quanto indicato nelle "Raccomandazioni ed indicazioni operative di Protezione Civile..." prot. n° 55760 del 20.11.2008 e nelle "Linee Guida per la redazione dei piani di protezione civile comunali ed intercomunali in tema di rischio idrogeologico", DPRS del 27/01/2011 (GURS n. 8 del 18/02/2011), entrambe pubblicate sul sito del D.R.P.C. Si invitano i Sindaci a prestare particolare attenzione a: -situazioni locali di rischio idrogeologico (frane, smottamenti, caduta massi) ed idraulico (aree soggette a esondazione e viabilità contigua o di attraversamento su fiumi, torrenti e corsi d'acqua) -strutture vulnerabili al forte vento (tettoie, tende, cartelloni stradali, alberature, etc...), alle opere sui litorali e nei porti esposte alle mareggiate e alle situazioni di rischio per i natanti. In particolare si raccomanda ai Sindaci di attivare le procedure previste dal Piano comunale di emergenza per il Rischio Incendi d’interfaccia in ragione dei livelli di allerta dichiarati. Si raccomanda di dare la massima e tempestiva diffusione del presente avviso e di informare la SORIS circa l'evoluzione della situazione.

ATTENZIONE!
A breve il vecchio numero verde della SORIS (Sala Operativa Regionale Integrata Siciliana), che comunque resterà operativo sino a che non avremo certezza che tutti siano stati informati, sarà sostituito dal seguente, ancora più facile da memorizzare: 800404040



A.D.P.

Commenti