ore

Breaking

Post Top Ad

venerdì 17 ottobre 2014

DAL 18 AL 20 OTTOBRE TAORMINA E’ CAPITALE DEL GUSTO

Dall’Expo di Milano che vedrà la partecipazione della Sicilia al futuro del vino. Taormina Gourmet, dal 18 al 20 ottobre, trasformerà la Perla dello Ionio nella capitale del gusto, con i suoi show cooking, le degustazioni, gli aperitivi d’autore e le oltre cento cantine di vino. L'evento, organizzato da Cronache di Gusto, giornale on line di enogastronomia, giunge quest’anno alla sua seconda edizione. 

Prodotti agrolimentari d'eccellenza, aperitivi d'autore con cocktail di tendenza, show cooking di chef stellati. Ogni giorno ci sarà spazio per degustazioni, incontri ravvicinati con il vino attraverso tasting verticali e orizzontali di cantine rinomate o territori prestigiosi, focus con i produttori sul futuro del vino e forum. Ci saranno poi le degustazioni verticali specifiche di alcune grandi etichette e un seminario sugli oli d’eccellenza.

I grandi vini protagonisti dell’edizione 2014 di Taormina Gourmet, oltre venti degustazioni, annate a confronto e assaggi dedicati a territori significativi del panorama italiano e internazionale. Nei tre giorni di Taormina Gourmet le “verticali” e i tasting sono appuntamenti imperdibili per gli appassionati ma anche per quanti vogliono approfondire le proprie conoscenze sul vino.

Da Marsala al Barbaresco, dal Brunello di Montalcino alle bollicine “made in Italy” di Trentino e Franciacorta. Tra gli appuntamenti la degustazione di Dom Perignon; un’orizzontale con alcune etichette di Gran Selezione Chianti Classico; un confronto tra due annate di Etna e Barolo con alcuni grandi protagonisti dei due terroir; una degustazione esclusiva con la giornalista e Master of Wine Jancis Robinson dedicata ai vini del Sud Italia, Sardegna compresa.

Arriveranno da ogni parte d’Italia migliaia di appassionati e centinaia di produttori di vino, ristoratori e gestori di enoteche. In questa edizione, due i forum d’eccellenza: “Aspettando l’expo" e “Il futuro del vino (e il vino del futuro)”.

“Quest’anno - spiega Fabrizio Carrera, direttore di Cronache di Gusto e ideatore di Taormina Gourmet - avremo due forum. Vogliamo arricchire il nostro evento di contenuti e spunti per tutto il mondo del comparto agroalimentare. Avremo testimonianze autorevoli dal mondo del vino. E più in generale dell’enogastronomia. L’obiettivo - continua Carrera - è tentare di tracciare un percorso per il futuro del vino stesso ed in vista dell’esposizione universale”.

Al Grand Hotel Timeo, sabato 18 ottobre, ore 10, nella sala Afrodite, il primo forum su “Aspettando l’expo": incontro con i protagonisti del mondo agroalimentare e turistico in vista del grande evento di Milano. Per la prima volta in Sicilia, un rappresentante del governo regionale, l’assessore regionale all’Agricoltura, Paolo Reale, illustrerà lo scopo della partecipazione, gli obiettivi, le modalità ed il ruolino di marcia che porterà alla presenza siciliana alla grande manifestazione internazionale. Ci saranno i presidenti dei maggiori consorzi di tutela, gli operatori turistici, i produttori. Si cercherà di capire quali prospettive si aprano con Expo 2015, quale sarà il ruolo dei prodotti dell’isola e quale sia la mission della Regione che avrà il compito di coordinare il cluster bio-mediterraneo. Il forum vuole essere un confronto tra le esigenze diverse dei vari attori coinvolti nella missione Expò 2015. Parteciperanno al dibattito giornalisti, imprenditori del settore agroalimentare, operatori turistici, docenti universitari, esperti di marketing, rappresentanti dei consorzi di tutela.

Lunedì 20 ottobre, ore 10, nella sala Afrodite, dibattito sul tema: “Il futuro del vino (e il vino del futuro)”. Denis Pantini, direttore dell’area agroalimentare di Nomisma e project leader di Wine Monitor, traccerà alcuni scenari macroeconomici sui mercati più importanti per il vino italiano, farà previsioni sui cambiamenti nei consumi di vini a livello mondiale, parlerà del trend per il vino biologico e degli effetti della globalizzazione sul settore. Parteciperanno alcuni importanti protagonisti del vino. L’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti. Per partecipare prenotazioni all’indirizzo: eventi@cronachedigusto.it

Tre giorni di eventi, uno in più rispetto allo scorso anno, che si svolgeranno in quattro diverse location tra i più prestigiosi alberghi di Taormina: il Villa Diodoro, il Grand Hotel San Pietro, l’Hotel Imperiale e il Grand Hotel Timeo. Non solo vino, non solo cooking show. Taormina Gourmet propone quest’anno due degustazioni di prodotti d’eccellenza, due icone del gusto italiano nel mondo: il parmigiano reggiano e l’olio siciliano.

All' Hotel Villa Diodoro, da sabato 18 ottobre a lunedì 20 ottobre sono previste oltre 20 degustazioni di grandi etichette presso la Sala Giardino - Ore 12.00: Sei annate di Rosso del Soprano - Palari. Ore 14.00: Verticale del Barolo Riserva di Borgogno. Ore 16.00: Verticale di Duca Enrico Duca di Salaparuta. Ore 18.00: Verticale di Vinu Petra Salvo Foti. E la Sala Belvedere - Ore 12.00: Verticale di Lu Patri Baglio del Cristo di Campobello. Ore 14.00: Verticale di Marsala de Bartoli annate e tipologie : Vigna La Miccia Doc Marsala Superiore 2003, Doc Marsala Superiore 1993, Doc Marsala Superiore 1987, De Bartoli Riserva 1945 e Doc Marsala Riserva "1860. Ore 16.00: Verticale di Neromaccarj di Gulfi. Ore 18.00: Grande degustazione con 4 etichette di Dom Pérignon: Dom Pérignon 2004, Dom Pérignon Rosé 2003, Dom Pérignon OEnothèque 1996, Dom Pérignon Plénitude 1998.

Domenica 19 ottobre, alle ore 12, nella sala Giardino di Villa Diodoro, degustazioni degli oli di eccellenza siciliana. Otto etichette, tutte made in Sicily, in un viaggio alla scoperta delle diverse varietà e dei diversi prodotti, condotto da Dino Catagnano, dirigente dell’Unità Operativa Specializzata in Olivicoltura dell’Assessorato Regionale dell’Agricoltura e uno dei massimi conoscitori degli oli siciliani. Un percorso sensoriale attraverso gli extravergine freschi di molitura, un’occasione irripetibile per un primo approccio alla degustazione dell’oro giallo-verde siciliano e per conoscerne le caratteristiche organolettiche. In degustazione: Tonda Iblea di Cinque Colli, Chiaramonte Gulfi ( RG); Biancolilla di Fontanasalsa, Trapani; Primo di Frantoi Cutrera, Chiaramonte Gulfi (RG); Nocellara di Mandranova, Palma di Montechiaro (AG); Nocellara Selezione Storica di Manfredi Barbera, Custonaci (Tp); Particella 34 di Pianogrillo, Chiaramonte Gulfi (RG); Extravergine di Ravidà, Menfi (Ag); Intenso di Terre di Shemir, Guarrato Trapani.

Nella Sala Giardino di Villa Diodoro, ore 14: Sei annate di Barberesco Vigna Montersino; ore 16: Verticale di Pignol Dario Bressan; ore 18: Verticale di Timorasso di Walter Massa annate e tipologie: Derthona 2010, Derthona 2006, Costa del Vento 2006, Costa del Vento 2005, Sterpi, 2005 e Costa del Vento 1997. Nella Sala Belvedere, ore 12, otto grandi vini Ferrari: Doc Trento Ferrari Perlè 2007, Doc Trento Ferrari Perlè 2000, Doc Trento Ferrari Perlè Rosè 2008, Doc Trento Ferrari Perlè Rosè 2001, Doc Trento Ferrari, Riserva Lunelli 2006, Doc Trento Ferrari Riserva Lunelli 2004, Doc Trento Giulio Ferrari Riserva del Fondatore 2002, Doc Trento Giulio Ferrari Riserva del Fondatore 1996. Ore 14, Dodici etichette di Chianti Classico Docg Gran Selezione: Marchesi Mazzei Castello di Fonterutoli 2010 - Castellina, Fontodi Vigna del Sorbo 2010 - Panzano, San Felice Grigio Gran Selezione 2010 - Castelnuovo Berardenga, Fattoria di Lamole Paolo Socci Vigna Grospoli 2010 - Lamole, Fattoria di Montemaggio GS 2010 - Radda, Rocca delle Macìe Gs 2010 Selezione Sergio Zingarelli - Castellina, Tenuta di Liliano GS 2010 - Castellina, Fattoria Viticcio Beatrice GS 2011 - Greve, Castello d'Albola Solatio GS 2010 - Radda, Fattoria Casa Sola GS 2010 - San Casciano, I Fabbri GS 2011 - Lamole, Fattoria di Corsignano GS 2010 - Castelnuovo Berardenga. Ore 16, Verticale di Tignanello Antinori. Ore 18, Verticale di Brut Satèn Franciacorta Ricci Curbastro.

Lunedì 20 ottobre, nella Sala Belvedere di Villa Diodoro, ore 12, Verticale di Brunello di Montalcino di Biondi Santi annate: Docg Brunello di Montalcino 2009, Docg Brunello di Montalcino 2007, Docg Brunello di Montalcino Riserva 2008, Docg Brunello di Montalcino Riserva 2007, Docg Brunello di Montalcino Riserva 1997 e Docg Brunello di Montalcino Riserva 1983. Ore 14, Verticale di Docg Valtellina Sfursat Cinque Stelle di Nino Negri. Ore 16, Cinque annate di A' Puddara di Tenuta di Fessina. Ore 18, Barolo ed Etna, tasting e confronto con 12 etichette; Barolo 2009: Bricco delle Viole Vajra, Dagromis Gaja, Paiagallo Canonica, Bricco Boschis Cavallotto, Cannubi Marchesi di Barolo, Sandrone | Etna 2007: Quota 600 Graci, San Lorenzo Girolamo Russo, Archineri Pietradolce, Rovittello Benanti, Outis Biondi, Musmeci Tenuta di Fessina.

Nella Sala Giardino, ore 14, Verticale di cinque annate di Docg Chianti Classico Riserva Castello d'Albola. Ore 16, Orizzontale di Chenin Blanc: Bulles de Roches NV - Saumur - Domaine des Roches Neuves, L'Insolite 2013 - Saumur - Domaine des Roches Neuves, La Dilettant 2013 - Vouvray - Domaine Breton, Clos de Treilles 2012 - Anjou - Nicolas, Savannieres "Arena" 2012 - Anjou - Rene Mosse, Mineral + 2013 - Montlouis - Domaine Frantz Saumon. Ore 12, L’Alsazia di Pierre Frick cinque vini in degustazione: Alsace AOC Riesling Rot Murlé 2011 (zero solfiti aggiunti), Alsace AOC Gewurztraminer 2012 (zero solfiti aggiunti), Alsace AOC Pinot Noir 2010 Rot Murlé (zero solfiti aggiunti), Alsace AOC Cremant 2011 (100% pinot noir - zero solfiti aggiunti), Alsace AOC Sylvaner 2010 Bergweingarten Moelleux. Ore 18, Verticale Domaine Joseph Chamonard, cinque annate del Morgon.

Al Grand Hotel San Pietro, da sabato 18 ottobre a lunedì 20 ottobre (dalle 11,30 e le 18,30) sono previsti 14 cooking show divisi in tre giorni e una esclusiva degustazione di Parmigiano Reggiano in abbinamento a cinque grandi vini. Cinque diverse stagionature (12 , 24 , 36 , 60 e 100 mesi) che saranno assaggiate con la guida degli esperti del Consorzio del Parmigiano Reggiano. La degustazione del formaggio sarà condotta da Giulia Rampini, responsabile Comunicazione Web del Consorzio, e da Gianni Paternò di Cronache di Gusto. In abbinamento saranno proposti: Milazzo Classico (per il 12 mesi), Milazzo Classico Riserva (per il 24 mesi), Terra della Baronia Grande Cuvée (per il 36 mesi), Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP invecchiato 25 anni, Acetaia La Secchia (per 60 e 100 mesi).

I cooking show si svolgeranno con un intervallo di 90 minuti circa l’uno dall’altro. L’elenco completo degli chef, provenienti da tutt’Italia: Cristhian Busca - Il Picciolo Etna Golf Resort, Castiglione di Sicilia (Catania); Crescenzo Scotti - Il Cappero, Therasia Resort, Vulcano (Messina); Fabio Picchi - Il Cibreo, Firenze; Andrea Macca - Donna Carmela, Riposto (Catania); Andrea Graziano - Fud, Catania; Carmelo Floridia - Gurmè, Modica (Ragusa); Andrea Ribaldone - I due Buoi, Alessandria; Alessandro Pipero - Pipero al Rex, Roma; Giancarlo Perbellini - Ristorante Perbellini, Isola Rizza (Verona); Angelo Sabatelli - Angelo Sabatelli Ristorante, Monopoli (Bari); Peppe Barone - Fattoria delle Torri, Modica (Ragusa); Caterina Cerando - Ristorante Dattilo, Strongoli (Crotone); Alberto Rizzo - Osteria dei Vespri, Palermo; Seby Sorbello - Ristorante Parco dei Principi, Zafferana Etnea (Catania).

Sabato 18 ottobre e domenica 19 ottobre aperitivi d’autore, terrazza “Il Giardino degli Ulivi”, dalle 18,30 in poi. Per gli aperitivi d’autore si esibiscono il 18 ottobre Raffaele Caruso dell’Hotel Signum di Malfa (Salina). E domenica 19 ottobre Emanuele Fioretti di “Donna Carmela” a Carrubba di Riposto.

All'Hotel Imperiale, domenica 19 ottobre, ore 11, grande degustazione esclusiva con la giornalista e Master of Wine, Jancis Robinson dedicata ai vini del Sud. La Robinson, collaboratrice di prestigiose testate come il Financial Times e Decanter, è una delle più autorevoli firme sul vino del mondo. Degustazione esclusiva di 16 vini dal tema “Un Sud Italia da scoprire… e da bere”. Un viaggio attraverso 17 etichette: Feudi di San Gregorio Pietracalda 2013 Docg Fiano di Avellino; Milazzo Maria Costanza 2013; Pietradolce Archineri 2012 Doc Etna; Feudo Maccari Saia Nero d'Avola 2011; Palari Rosso del Soprano 2010; Giuseppe Sedilesu Ballu Tundu Riserva 2010 Doc Cannonau di Sardegna; Spadafora Nero d'Avola 2010; Tasca d'Almerita Regaleali Rosso del Conte 2010 Doc Contea di Sclafani; Gulfi Nero Maccarj 2009; Duca di Salaparuta Duca Enrico 2009; Turriga Argiolas 200; Tormaresca Bocca di Lupo 2008 Doc Castel del Monte; Baglio di Pianetto Cembali Nero d'Avola 2007; I Vigneri Vinupetra 2002; Pellegrino Ambra Superiore Riserva 1998 Doc Marsala; De Bartoli Superiore1987 Doc Marsala; Cusumano Moscato dello Zucco 2009.


A.D.P.

Nessun commento:

Posta un commento