ore

Breaking

Post Top Ad

giovedì 2 ottobre 2014

CINEFORUM DON ORIONE: STAGIONE CINEMATOGRAFICA 2014/2015

Da lunedì 6 ottobre, con il patrocinio del Comune di Messina e della Federazione Italiana Circoli del Cinema, prenderà il via la stagione 2014-15 del Cineforum Don Orione di Messina, che raggiunge il traguardo del 51°/52° anno di attività ininterrotta di promozione cinematografica. 


L’appuntamento inaugurale al Cineauditorium Fasola, ex Visconti, propone, nell’ambito di una finestra sul cinema francese, il film “Tutto sua madre”, di e con Guillaume Galliene, André Marcon, Francoise Fabian, Nanoi Gracia, Diane Kruger. Guillaume, il protagonista, ama sua madre sopra ogni cosa fino a confondersi con lei, replicandone i gesti, imitandone la voce, ribadendone il potere. 

Per il primo appuntamento della stagione l’ingresso è libero e gli spettacoli avranno inizio alle ore 16.30, 18.30, 20.30 e 22.30. Il cartellone del cineforum è concepito strutturalmente come quello della scorsa stagione, con lo stesso giorno di proiezione (il lunedì), gli stessi cinema (sala Fasola, ex Visconti, e Multisala Apollo); aumentato invece il numero di titoli (25 film, di cui 3 da scegliere tramite referendum) e gli stessi orari (4 proiezioni per film: 16.30, 18.30, 20.30 e 22.30). 

Gli abbonamenti sono in vendita, al costo di 50 euro, alla Multisala Apollo o al CineAuditorium Fasola e nei punti convenzionati: le librerie Bonanzinga, Ciofalo, Mondadori e Feltrinelli. Per gli ultra sessantacinquenni il costo dell'abbonamento all'intero ciclo è di 40 euro; mentre per i giovani dai 14 ai 18 anni e per gli studenti universitari, il costo è di 25 euro. 

Il “Cineforum Don Orione”, nato nel 1963, è l’associazione culturale più longeva di Messina, una vera e propria istituzione per la città, con i suoi 51 anni (nel 2014) di ininterrotta attività sul territorio.
Negli ultimi anni, ha realizzato, fra l'altro, Rassegne di film d'essai in prima visione ("CinemaFestival"), rassegne di cortometraggi ("Corti da Cocktail") e documentari ("Assaggi di Realtà"), Mostre fotografiche ("Il Vangelo secondo Pasolini" e altre), Rassegne di grandi classici del cinema presso il Cinema Lux di Messina ("La Valigia dei Sogni"), "Cinema in Orto" (film messinesi e siciliani presso l'Orto Botanico di Messina), Corsi di formazione (Scuola di cinema "Fare un Film"), Produzioni teatrali ("La città oltre la luce"). 

Nel luglio del 2013 si è avuta una "mini-celebrazione" del cinquantenario dell'Associazione con: una Mostra di manifesti e locandine su "Messina e il cinema" al Monte di Pietà (collezione G. Barbaro); una serie di proiezioni di film e documentari "messinesi" presso l'Orto Botanico; un libro sulla Storia dei 50 anni del Cineforum, offerto in omaggio a tutti coloro che hanno effettuato un abbonamento (di qualsiasi tipo) per la stagione 2013/2014 (e - previa richiesta specifica - anche ai "nuovi" soci della stagione 2014-2015). 

La nuova rassegna cinematografica 2014/2015 propone ben 25 film di ottimo livello qualitativo, estremamente interessanti, tutti di “prima visione” per Messina, divisi in varie sezioni e tematiche, presentati in vari, importanti festival  (Venezia, Cannes, Berlino, Roma, Torino, Locarno, Rotterdam, Toronto, Giffoni), che rappresentano la cultura cinematografica contemporanea di diversi Paesi del mondo (Italia, Francia, Usa, Spagna, Belgio/Lussemburgo, Polonia, Norvegia/Svezia, Canada, Messico, Cina/Giappone). Da notare l’inserimento nel programma di tre grandi “classici” restaurati: "Ninotchka", "La grande illusione"  e "La febbre dell’oro".

A livello nazionale aderisce alla “FICC - Federazione Italiana dei Circoli del Cinema”. L’attuale Presidente del “Cineforum Don Orione” è Nino Genovese, critico e storico del cinema, giornalista e saggista, già docente nelle Scuole Medie Superiori e di "Storia e critica del cinema" presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Messina; il Vice-Presidente Vicario è il dott. Pino Corallo.

Per informazioni: cineforumorione@email.it




3 commenti:

  1. La gentil Antonella riesce sempre a toccar con 'mano' il cuore,la sensibilità,la passione di uomini di alto spessore culturale e sociale. Caro Nino, collega ed amico di ieri, di sempre, tu hai segnato da lustri nella nostra' vagante 'città, delle iniziative stupende che riflettono la storia del nostro cinema e non solo. La letterarura italiana e Storia Patria sono evidenziate nelle seguenze filmiche del realismo del dopo guerra ; ne abbiamo parlato spesso, in quella mia casetta in Lipari (anni addietro ). La critica intensa e sentita porta a confronti e dinamismi meravigliosi, a quei commenti che meritano 1000 tavole rotonde e meeting acchè i nostri meravigliosi registi ed attori ,conosciuti in tutto il mondo, non siano mai scordati. Avanti con i diversi film scelti con cura e cognizione : con essi sogneremo sempre. Un abbraccio a tutti ,Roberto Lo Presti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro ROBERTO, lo sai che non mi ero accorto di questo Tuo commento, risalente addirittura all'ottobre del 2014? Ti ringrazio per le Tue belle parole, perché, nella nostra "disastrata" città, c'è bisogno di stimoli ed incoraggiamneti! Ed anche Tu ti stai dando molto da fare per importanti e significative iniziative culturali, che meritano tutto il nostro appoggio! Ricordo anch'io le nostre garbate ed intense discussioni a Lipari, dove ci aveva portato la "fatica" dell'insegnamento, resa meno pesante dalla "compagnia" di tanti colleghi ed amici, come te! Ad maiora, caro Roberto, e grazie! (16 febbraio 2015) - NINO

      Elimina
  2. La storia nostra in magnifica esposizione, nei racconti in bianco e nero e pur colorati hanno dato fiato e voce agli italiani e non solo del dopo II° conflitto mondiale. Una ricerca attenta, appassionata, oculata, espressa ed espressione di tempi vissuti con tenacia e speranza...! Uno studio diligente e coraggioso quello pluriennale del felice amico e collega di scuola in Lipari (I.T.C.) -- Un incontro ed un continuo alimento dello spirito e dell'animo a quattrocchi dentro e fuori le aule e le stanze in affitto in un' isola da sogno e d'incanto. Tante proposte nuove ed altre da 'negoziare' in un progetto lunghissimo ,in esso decenni di visioni di crescita e di boom economico del Bel paese. Commendie e farse da teatro trasferite su pellicole indimenticabili, i grandi nostri Talenti del romanticismo, del verismo, della verace e esplodente comicità...! Sì, carissimo Nino, verremo copiosi ad assistere ai temi che arricchiscono la nostre giornate messinesi un pò lontane dai bei tempi delle grandi fieste e non solo dell'agosto anni '60 e giù di lì. Saremo presenti per dialogare, condividere ,riflettere sulla storia nuova , contemporanea e moderna, lontana da violenze e da abbrutimenti e maledettamente quotidiani. Sogneremo come sempre, ed usciremo ricchi e gioiosi a notte ,felici sotto le stelle e la luna sull'acqua...- Un abbraccione, Roberto Lo Presti --

    RispondiElimina