ore

Breaking

Post Top Ad

giovedì 16 ottobre 2014

AL VIA LA 9^ EDIZIONE DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FILM DI ROMA

Si apre oggi, giovedì 16 ottobre, la nona edizione del Festival Internazionale del Film di Roma che si svolgerà fino al 25 ottobre 2014. 


La Sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica – la più grande “sala cinematografica” della Capitale – ospiterà alle ore 19:00 la cerimonia di apertura del Festival, che vedrà come “padrona di casa” l’attrice romana Nicoletta Romanoff. A seguire si svolgerà la proiezione di Soap Opera, il nuovo lavoro di Alessandro Genovesi, nella linea di programma Gala. A partire dalle ore 18, accanto al regista, sfileranno sul red carpet del Festival tutti i protagonisti del film: Fabio De Luigi, Diego Abatantuono, Cristiana Capotondi, Ricky Memphis, Chiara Francini, Elisa Sednaoui, Ale&Franz.

Alle ore 17, la Sala Petrassi ospiterà in prima mondiale la proiezione di 27 aprile 2014 – Racconto di un evento di Luca Viotto, docufilm nato dalla collaborazione produttiva tra il Centro Televisivo Vaticano e Sky. La pellicola, che fa parte del programma degli Eventi Speciali, porta sul grande schermo un momento storico unico: Papa Francesco (con la presenza del Pontefice Emerito Benedetto XVI) proclama santi due tra i personaggi più amati del XX secolo, Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II. Attraverso le testimonianze di autorevoli personaggi, da Dario Fo a Pupi Avati, il lungometraggio racconta il “dietro le quinte” del grande evento, tracciando un ritratto inedito delle figure dei due Papi santi e dell’attuale pontefice, e mostrando alcuni luoghi esclusivi della Santa Sede.

Alle ore 17.30, saranno inaugurate all’Auditorium le mostre della nona edizione: “La grande bellezza”, “Actrices - Omaggio a Kate Barry” e “Asia Argento: la strega rossa”. Con la mostra “La Grande Bellezza”, Mediafriends e Festival Internazionale del Film di Roma presentano un’importante iniziativa benefica ispirata al film premio Oscar® di Paolo Sorrentino. Dal 16 al 25 ottobre, nel foyer della Sala Sinopoli, saranno esposte al pubblico centocinquanta opere, tra foto di scena e frame originali del film di Paolo Sorrentino che, nel corso della mostra, potranno essere acquistate dal pubblico a fronte di un’offerta. L’obiettivo dell’iniziativa “La Grande Bellezza” è supportare FIRA (Fondazione Italiana per la Ricerca sull’Artrite), ONLUS che promuove la raccolta di fondi per la ricerca sulle artriti e le altre malattie reumatologiche.

“Actrices - Omaggio a Kate Barry” è una mostra fotografica dedicata alla memoria dell’artista francese, morta nel dicembre 2013: dal 16 al 25 ottobre, il foyer della Sala Petrassi ospiterà i ritratti di star del cinema come Catherine Deneuve, Isabelle Adjani, Monica Bellucci e Sofia Coppola: grazie al talento dell'artista, si sono lasciate andare a una sorta di abbandono non comune. Curata da Aline Arlettaz, giornalista e fotografa, è prodotta dall'Institut Français in partenariato con Roman de Kermadec, il figlio dell'artista. L'Institut Français, che riceve il sostegno di Axa, si occupa anche della diffusione internazionale della mostra.

Nel Foyer Santa Cecilia, dal 16 al 20 ottobre, è allestita la mostra "Asia Argento: la strega rossa": ispirata all’omonimo volume fotografico pubblicato dal Centro Sperimentale di Cinematografia e Edizioni Sabinae, l’esposizione rivela il talento poliedrico di Asia Argento attraverso il reportage di Stefano Iachetti, autore del libro, sui set di Era di marzo e Incompresa. Le fotografie ritraggono l’artista in azione e mostrano il suo lato meno glamour e più vero, lontano dall’icona pop e trasgressiva a cui siamo abituati.

Alle ore 20 in Sala Sinopoli, per la linea di programma Cinema d’Oggi, sarà proiettato in prima mondiale Wir sind jung. Wir sind stark. (We are Young. We are Strong.), secondo lungometraggio di Burhan Qurbani. Dopo il successo di Shahada, premiato nel 2010 al Festival di Berlino e in altre competizioni nazionali e internazionali, il giovane cineasta tedesco di origini afghane ambienta il suo nuovo lavoro durante la rivolta xenofoba del 1992 a Rostock, raccontando i sanguinosi scontri attraverso lo sguardo dei tre protagonisti: una ragazza vietnamita, un ambizioso politico locale e un giovane leader della sommossa. Il film ospita nel cast la pluripremiata attrice Saskia Rosendahl, interprete del thriller drammatico Lore, Joel Basman (Hanna, The Monuments Men) e Jonas Nay (reso celebre da numerose partecipazioni in alcune delle più note serie tv tedesche).

Alle ore 20.30 presso la Sala Petrassi sarà presentato My Italian Secret - The Forgotten Heroes (Eventi Speciali), il nuovo lavoro di Oren Jacoby, autore di Sister Rose’s Passion (nominato all’Oscar®), regista e produttore di documentari riconosciuti dall’American Film Institute, dal Sundance Institute, dal Tribeca Institute e dal DuPont /Columbia Awards. Il suo ultimo lungometraggio torna alla Seconda Guerra Mondiale e racconta una vicenda poco nota al grande pubblico: quella degli italiani che rischiarono la vita per salvare gli ebrei dai rastrellamenti nazisti. Fra questi, il grande ciclista Gino Bartali, che trasportava documenti falsi nel telaio della sua bicicletta, e il dottor Giovanni Borromeo, che si inventò una malattia per tener lontane le SS dall’ospedale dove si nascondevano gli ebrei.    

Il programma della giornata si chiuderà alle ore 22.30 (Sala Petrassi) con il restauro digitale di Operazione Paura di Mario Bava, primo film della retrospettiva “Danze macabre. Il cinema gotico italiano”, presentata dal Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale e curata da Domenico Monetti, Emiliano Morreale e Luca Pallanch. Il celebre regista, produttore, montatore, attore e sceneggiatore statunitense Joe Dante, storico fan del cinema di Bava, presenterà il film.

Il programma della giornata prevede inoltre, in Sala Sinopoli, due proiezioni della sezione autonoma e parallela Alice nella città: alle ore 11 sarà presentato Guida tascabile per la felicità di Rob Meyer, alle ore 17 Mio papà di Giulio Base.

Per l’intera durata della manifestazione, sul sito infinitytv.it, aprirà i battenti una sala cinematografica virtuale, nata dalla collaborazione tecnologica fra Accenture e Infinity. Nella sala, gli abbonati potranno vedere – in contemporanea con la proiezione del Festival – una selezione dei migliori film in gara, utilizzando tutti i canali abitualmente disponibili per accedere a Infinity (sito web, app mobile, smart tv, Xbox, Playstation, Set Top Box, Chromecast).

Il Festival Internazionale del Film di Roma annuncia le star che sfileranno sul red carpet dell’Auditorium Parco della Musica nei primi giorni della manifestazione. Tra le presenze confermate, arriveranno i premi Oscar® Benicio del Toro, interprete di Traffic di Steven Soderbergh,candidato allo stesso premio per 21 grammi e miglior attore al Festival di Cannes per i due film Che - Guerriglia e Che - L'argentino, e Kevin Costner, autore e protagonista del successo planetario Balla coi lupi, indimenticabile volto del capolavoro di Brian de Palma The Untouchables - Gli intoccabili e interprete dei blockbuster Robin Hood - Principe dei ladri e Guardia del corpo. Costner incontrerà il pubblico venerdì 24 ottobre alle ore 16 in Sala Sinopoli.

Sul tappeto rosso del Festival sfileranno anche: Richard Gere, il divo di American Gigolò, Ufficiale e gentiluomo, Pretty Woman e Chicago; Willem Dafoe, che ha raggiunto la fama internazionale per la sua interpretazione in Platoon di Oliver Stone e ha lavorato con alcuni dei maggiori cineasti viventi (Martin Scorsese, David Lynch, Abel Ferrara e David Cronenberg); Clive Owen, vincitore di un Golden Globe per Closer, interprete di straordinari successi come King Arthur, Sin City, Inside Man, The Bourne Identity, Gosford Park (l’attore britannico sarà protagonista di una masterclass sabato 18 ottobre alle ore 18 in Sala Petrassi).

Fra le altre star del primo fine settimana: Rooney Mara, la giovane attrice celebre per i suoi ruoli in The Social Network, Millennium - Uomini che odiano le donne e Her presentato a Roma nel 2013; Guillaume Canet, attore, regista, produttore e sceneggiatore francese, interprete con Leonardo di Caprio di The Beach, vincitore di un César per Non dirlo a nessuno e autore di Blood Ties presentato a Cannes; e Geraldine Chaplin, che ha attraversato sessanta anni di grande cinema prendendo parte a film che hanno fatto storia come L’età dell’innocenza di Martin Scorsese, Jane Eyre di Franco Zeffirelli, Il dottor Zivago di David Lean. Geraldine Chaplin incontrerà il pubblico mercoledì 22 ottobre alle ore 18 al Teatro Studio Gianni Borgna.    

In arrivo al Festival anche molti beniamini del pubblico giovane: Lily Collins, attrice e modella resa celebre dal film Biancaneve al fianco di Julia Roberts; Claudia Traisac, nota attrice cinematografica (El 7° día di Carlos Saura) e di serie televisive di successo; Josh Hutcherson interprete di Un ponte per Terabithia e I ragazzi stanno bene, film premiato a Berlino e nominato all’Oscar®; Sam Claflin, attore di Pirati dei Caraibi – Oltre i confini del mare e di Biancaneve e il cacciatore, famoso per il suo ruolo nella serie televisiva “I pilastri della Terra”. Hutcherson e Claflin saranno al Festival dopo il successo mondiale della saga “Hunger Games”. Sul tappeto rosso anche Simon Merrells, attore britannico noto per il ruolo nella serie tv “Spartacus”.

Al Festival sfileranno inoltre i cinque membri del leggendario gruppo musicale degli “Spandau Ballet”: Tony Hadley, Martin Kemp, Gary Kemp, Steve Norman, John Keeble.

Il red carpet del Festival ospiterà in due occasioni Tomas Milian, attore di origine cubana, interprete di film importanti per cineasti hollywoodiani come Steven Spielberg, Oliver Stone e Steven Soderbergh, straordinario protagonista della stagione dello spaghetti western e del poliziesco all’italiana, amato da registi che hanno fatto la storia del nostro cinema quali Michelangelo Antonioni, Luchino Visconti e Pier Paolo Pasolini.

Tutte le sale dell’Auditorium, per un totale di oltre quattromila posti a sedere, saranno a disposizione del Festival. Per dieci giorni, dunque, la struttura firmata da Renzo Piano sarà il punto di riferimento per tutti gli appassionati di cinema e non solo, ospitando proiezioni, mostre, eventi, convegni, dibattiti. I 1300 mq del viale che conduce alla Cavea saranno trasformati in uno dei più grandi red carpet al mondo.

Il pubblico avrà a disposizione sette sale (Santa Cecilia, Sinopoli, Petrassi, Teatro Studio Gianni Borgna, Studio 3, Auditorium MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo, cinema Multisala Barberini) più una sala virtuale su piattaforma digitale. Accanto all’Auditorium sorgerà il Villaggio del Cinema, costituito da padiglioni e stand in acciaio, vetro e legno, appositamente realizzati per la manifestazione e i suoi visitatori. La programmazione del Festival coinvolgerà anche l’area di Via Veneto: la strada simbolo del cinema italiano ospiterà, presso l’Hotel Bernini Bristol, il Mercato Internazionale del Film. I convegni si terranno presso la Casa del Cinema a Villa Borghese. AuditoriumArte ospiterà proiezioni e incontri di settore e istituzionali.

La Selezione Ufficiale del Festival è formata da quattro linee di programma: Cinema d’Oggi ospiterà film di autori sia affermati che giovani, Gala presenterà una selezione di grandi pellicole “popolari ma originali” della nuova stagione, Mondo Genere accoglierà film appartenenti ai più diversi generi cinematografici, mentre Prospettive Italia farà il punto sulle nuove linee di tendenza del cinema nazionale di fiction e documentaristico. Sezione autonoma e parallela, Alice nella città organizzerà, secondo un proprio regolamento, una rassegna di film per ragazzi.

Gli spettatori saranno i protagonisti della nona edizione del Festival e premieranno i film di tutte le linee di programma: saranno dunque loro ad assegnare i riconoscimenti in base alle preferenze espresse all’uscita dalla sala

Il Mercato Internazionale del Film di Roma – articolato in The Business Street e New Cinema Network – si terrà dal 17 al 21 ottobre 2014. Durante i giorni di Mercato verranno messe a disposizione di produttori e venditori strutture per proiezioni e Video Library, si organizzeranno incontri, workshop, eventi. New Cinema Network, mercato di co-produzione del Festival, sarà il luogo dove i talenti internazionali più interessanti del panorama cinematografico troveranno la piattaforma ideale per presentare i loro nuovi progetti ed entrare in contatto con i più importanti esponenti dell'industria cinematografica europea.

La nona edizione del Festival Internazionale del Film di Roma si tiene con l’adesione del Presidente della Repubblica ed è prodotta dalla Fondazione Cinema per Roma. Paolo Ferrari è il Presidente della Fondazione, Lamberto Mancini il Direttore Generale. Marco Müller è il Direttore del Festival Internazionale del Film di Roma. 

La manifestazione è promossa da Roma Capitale, Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Roma, Regione Lazio, Provincia di Roma e Fondazione Musica per Roma. Il Main Partner è BNL Gruppo BNP Paribas. I Partner Istituzionali sono Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Ministero dello Sviluppo Economico, ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane. Il Festival si svolge con il supporto del Programma Media e in collaborazione con Alice nella città, ANICA, Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale. Lo Sponsor Ufficiale è Il Gioco del Lotto. Mazda è l’Auto Ufficiale. Pino Chiodo è il Partner Tecnico per le attrezzature di proiezione (pellicola e digitale). ATAC è Eco Mobility Partner. I media partner sono Rai Movie, Rai News 24, Rai Radio 2, Getty Images, Erma Production, Infinity, Deezer. Prosegue nel 2014 l’impegno del Festival per il sociale con Telethon e Unicef. Grazie a Subti e Blindsight Project, anche quest’anno il Festival garantirà su alcuni film i servizi di audio descrizione e sottotitolazione digitale per le persone con disabilità visive o uditive.

“Il rinnovato coinvolgimento del MiBACT nelle attività della Fondazione Cinema per Roma e del suo Festival Internazionale del Film sottolinea l’attenzione sempre più ampia che il Ministero sta dedicando al cinema e alle manifestazioni che lo promuovono di fronte al grande pubblico – ha sottolineato Nicola Borrelli, Direttore Generale Cinema del Ministero dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo – Salutiamo l’inizio della nona edizione con la convinzione che il Festival di Roma  sia un evento di punta nel panorama nazionale e internazionale, unico nella  sua capacità di unire elementi tipici dei grandi spettacoli popolari con una ricca, complessa e variegata proposta culturale”. 


Nessun commento:

Posta un commento