NOI/ALTRI: OMOFOBIA, XENOFOBIA, GINECOFOBIA

26 e 27 settembre: Convegno e spazio espositivo sul tema "Noi/Altri: Omofobia, Xenofobia, Ginecofobia” nell'Aula Magna del Rettorato dell'Università di Messina. Psicoanalisti, filosofi, psichiatri, giuristi e studiosi a confronto. 


Il Laboratorio Psicoanalitico “Vicolo Cicala” di Messina promuove il convegno nazionale "Noi/Altri: Omofobia, Xenofobia, Ginecofobia”. L’appuntamento è diviso in due giorni, venerdì 26 e sabato 27 settembre, presso l’Aula Magna del Rettorato dell'Università di Messina, rispettivamente dalle ore 14:30 e dalle ore 9:30. Il convegno, di impostazione interdisciplinare, coinvolge psicoanalisti, filosofi, psichiatri e giuristi sulla relazione Noi/Altri, declinata nelle sue problematiche – in ogni tempo attuali – ma con delle specificità. Xenofobia, omofobia e ginecofobia, articolazioni diverse di “fobia dell’altro”, risultano essere forme di “fobia di se”, secondo la lettura freudiana del perturbante.

Allestito accanto al convegno, Altroconvegno è uno spazio espositivo che propone un’esperienza emotiva dei temi trattati; accosta e accompagna Noi/Altri con un percorso al contempo alternativo e complementare affinché il fruitore possa “ascoltare” anche attraverso una condizione emotiva. Uno spazio che propone, attraverso produzioni artistiche allestite nell'atrio del Rettorato, un’esperienza emotiva dei temi trattati. Il percorso espositivo si snoda seguendo un tema conduttore che, soffermandosi sulla condizione xenofobica, omofobica e ginecofobica, prova a delineare un’analisi della diversità, sottolineando il tentativo di sollevarsi dalla dimensione oscura che va dal pregiudizio fino alle  manifestazioni psicopatologiche o devianti.

Ė prevista anche una sezione cortometraggi, proiettati nell’adiacente Aula Cannizzaro. Il Convegno ha il patrocinio del Comune di Messina (Assessorato alle Politiche Sociali), dell’Università di Messina e della Società Psicoanalitica Italiana.

Partecipano all’Altroconvegno:

- Davide Bertuccio, studente IED Milano, con “Fantasmi”.
- Antonio Biviano, scultore, con “Un uomo” resina dorata anno 2014
- Benedetto Genovesi, psichiatra, col poster “Una rosa nel giardino del desiderio”.
- Diletta La Torre, psichiatra e psicoanalista SPI-IPA, con il poster “C’era una volta una panchina”.
- Marina Liotta, psicologa e fotografa, con il poster “Una vita mentale di gruppo” e le foto “Orgullo”, “Machismo es homofobia” e “Mujer desnuda en un barrio de Madrid”.
- Donatella Lisciotto, psicologa e psicoanalista SPI-IPA, coi poster “Oltre” e “ Annuncerò il tuo nome ai miei fratelli”.
- Giuseppe Lisciotto, artista illustratore, con i “Minopesci” .
- Maria Trimarchi, psichiatra e psicoanalista SPI –IPA, col poster “Una rosa nel giardino del desiderio”.
- Fabio Pilato, artista, con “lucidafollia”.

Proiezioni:
-“Rashid” di Giampiero Cicciò
(orario proiezioni: venerdì 26 settembre h. 14.30 sabato 27 settembre h.9.00 e 14.30)
-“The lipstick cicle” di Giulia Giannola
(ciclo continuo)
-“Ferite a morte” di Serena Dandini
(ciclo continuo)
-“In Colonia” di Guillaume Nail e “Pauline” di Daphné Charbonneau, due cortometraggi tratti da “5 films contre l’homophobie”
(ciclo continuo)

Allestimento a cura di Luisa Visalli. A questo link il programma del convegno. 

ll Laboratorio psicoanalitico Vicolo Cicala nasce a Messina  il 31 luglio 2003, come associazione scientifica non avente scopo di lucro che si occupa di psicoterapia e ricerca psicoanalitica. Si chiama “Vicolo Cicala” poichè è situato in prossimità delle “case Cicala” che hanno una rilevanza storica per la città essendo una delle poche strutture che hanno resistito al terremoto del 1908.


A.D.P.



Commenti