"ARTE E TERRITORIO": 1^ BIENNALE INTERNAZIONALE D'ARTE IN UMBRIA - MAGAZINE PAUSA CAFFE'

MAGAZINE PAUSA CAFFE'

Blog di Informazione e Cultura

"ARTE E TERRITORIO": 1^ BIENNALE INTERNAZIONALE D'ARTE IN UMBRIA

"ARTE E TERRITORIO": 1^ BIENNALE INTERNAZIONALE D'ARTE IN UMBRIA

Share This
Dall'incontro tra due artisti, l'umbro Emanuele Ventanni e il siciliano Roberto Guccione, nasce la Prima Biennale Internazionale d'Arte in Umbria "Arte e Territorio" che si terrà dal 28 marzo al 3 maggio 2015.


Un evento che avrà come palcoscenico i luoghi più suggestivi di Umbertide, Montone e Pietralunga grazie alla sinergia dei rispettivi sindaci dei comuni perugini con i Maestri pittori Emanuele Ventanni e Roberto Guccione; l'assessore Rita Floridia del Comune di Modica (Comune del ragusano, capofila del progetto di cui è sindaco Ignazio Abbate); e il Presidente della Provincia di Perugia, Marco Vinicio Guasticchi che con entusiasmo ha dato il patrocinio alla prestigiosa iniziativa. 

“Si tratta di un evento atteso per l'Umbria - ha dichiarato Guasticchi - un'occasione rara per approfondire il mondo dell'arte contemporanea attraverso le opere di artisti provenienti da tutta Italia e da molte parti del mondo. Il tutto inserito in un contesto storico-artistico di grande valore che sono certo esalterà il senso di questo progetto artistico”

“Un appuntamento - ha proseguito il Maestro Ventanni, artista umbro di fama mondiale - che sia uno stabile richiamo artistico internazionale e una vetrina delle bellezze e delle offerte culturali, ambientali, architettoniche, paesaggistiche, artistiche ed enogastronomiche regionali. Non a caso, durante la manifestazione saranno coinvolte anche aziende del comparto agro-alimentare di Sicilia, Calabria e Umbria”. 

“Stiamo preparando il gemellaggio tra Modica, Umbertide, Montone e Pietralunga - ha annunciato l'assessore Floridia. - Durante la Biennale porteremo in Umbria i prodotti modicani che vantano una grande tradizione. Sarà uno scambio delle eccellenze agroalimentari”. Uno dei più rinomati al mondo è il cioccolato di Modica, altro motivo di incontro con l'Umbria che di questo squisito prodotto ha fatto uno dei suoi vessilli. Un felice connubio tra medioevo e barocco, stile architettonico che ha valso a Modica il titolo di Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco. 

Numerose, importanti riviste d'arte hanno manifestato interesse per la Biennale umbra. Chiese, musei conventi, monumenti di eccezionale valenza storica e artistica ospiteranno le opere di artisti provenienti da ogni parte del mondo che esporranno le loro creazioni nell'ambito delle tre sezioni in cui la Biennale d'Arte sarà suddivisa: pittura, scultura e fotografia. Una giuria composta dai Maestri Ventanni e Guccione, da Mariagrazia Cianciulli (dirigente del Ministero della Pubblica Istruzione, giornalista, accademica dell'Accademia d'arte Alfonso Grassi), da Pietro Magro (critico d'arte) e da Lucia Rocca (gallerista ed esperta d'arte) decreteranno i vincitori per ciascuna sezione. 

Roberto Guccione, artista molto amato dal pubblico e dalla critica, ex ispettore di polizia, cavaliere ufficiale della Repubblica per meriti artistici è il direttore artistico della Biennale Umbra. Della sua terra porta il calore e la passione, l'entusiasmo di realizzare in una terra tanto diversa dalla sua Sicilia, il sogno di dare spazio ai giovani artisti di esprimersi in grande libertà. 

“L'Umbria è meravigliosa - ha dichiarato il Maestro Guccione - non soltanto per le sue bellezze indiscutibili, ma anche per la generosità dei suoi abitanti. Con Emanuele Ventanni è nata una forte amicizia che ha portato all'elaborazione e alla realizzazione di questo progetto artistico che si pone l'obiettivo di realizzare un impianto stabile che porti avanti negli anni una tradizione di arte e cultura”



A.D.P.



Nessun commento:

Posta un commento

Post Bottom Ad