Breaking News

AL VIA LA 4^ FESTA CGIL. SPONSOR IL BIRRIFICIO MESSINA

La Cgil Messina presenta la 4° edizione della Festa del Lavoro che si svolgerà, dal 25 al 27 settembre, sotto il messaggio “L’Area dello Stretto promotore di sviluppo e occupazione”, nel centro storico di Messina. Una tre giorni di musica, teatro, cinema con un ampio spazio dedicato ai temi dello sviluppo territoriale e a dibattiti su sviluppo e occupazione. Sponsor d’eccezione il Birrificio Messina.


Sulle politiche sul lavoro così come sul futuro economico del Paese, sulle politiche europee e sulle riforme si concentreranno i dibattiti promossi dalla Cgil che vedranno la partecipazione di economisti, di rappresentanti delle istituzioni, di esponenti della politica, di dirigenti locali, regionali e nazionali del sindacato, per un confronto costruttivo sui temi del lavoro, della dignità del lavoro, delle politiche del lavoro, delle politiche economiche, dello sviluppo del Paese, del Mezzogiorno, dello sviluppo territoriale con l'Area dello Stretto come motore di occupazione. Alla Sala Laudamo concerti, musica e teatro.

Sponsor d’onore di questa edizione il Birrificio Messina, la nuova realtà nata dalla lotta e dal coraggio di ex lavoratori della “Triscele” a cui la Cgil rinnova il proprio sostegno lanciando un nuovo invito a tutte le forze cittadine per una scommessa imprenditoriale che è di tutti.

“Un nuovo appuntamento voluto dalla Cgil per tornare a confrontarsi sul tema nodale dello sviluppo del territorio, per affrontare oggi più che mai i temi del lavoro. - ha spiegato il segretario generale Cgil Messina, Lillo Oceano - Spesso il dibattito su questo tema è legato più al marketing politico che alla capacità di risolvere i problemi, Il problema - ha aggiunto Oceano - è che non si parla di come creare lavoro, questo invece è il tema fondamentale”.

Oggi, mercoledì 24 settembre, alle ore 18:00, l'anteprima della Festa con la prima Rassegna Cinematografica “Cinema, Lavoro, Diritti” promossa dalla Cgil di Messina. Omaggio al regista Mimmo Calopresti con la proiezione di “Equilibri Precari” (2014, prodotto da Ediesse, casa editrice della Cgil), il cortometraggio sul tema del lavoro e del precariato con Giorgio Panariello e Francesca Inaudi. A seguire “We Want Sex” di Nigel Cole (Gran Bretagna, 2010) di Nigel Cole, regista di “L’erba di Grace”. Quest’ultimo film, un successo internazionale con un cast importante, da Sally Hawkins a Bob Hoskins e Miranda Richardson, affronta con leggerezza e ironia i temi del lavoro e delle condizioni disumane in fabbrica, in un contesto storico come quello dell’Inghilterra del 1968.

La rassegna è a cura del critico cinematografico Marco Olivieri e di Andrea Scarfì, dirigente provinciale della Cgil. Oltre a quello di oggi, sono previsti altri 3 appuntamenti al Cinema Lux con proiezioni di cortometraggi e film documentari, lunedì 6, 13 e 20 ottobre. “Il mondo del cinema ha sempre dedicato la massima attenzione al tema dei diritti e ci sembra opportuno, in un momento cruciale della vita del nostro Paese e del nostro territorio, tra emergenze occupazionali e assenze di diritti e tutele, promuovere una rassegna cinematografica che affronti queste tematiche attraverso vari registri e forme di linguaggio, dal comico al drammatico”, sottolineano i curatori.

Il programma prevede poi lunedì 6 ottobre, alle 20.30, sempre al Lux di Messina, la proiezione dei cortometraggi “Vita da Cani” di Maurilio Forestieri e Giuseppe Cucè (Premio “I giovani e il lavoro”, concorso indetto dalla Cgil di Messina nel 2011) e "Recruiteen" (3,15'') di Domenico Morreale, I posto Anteprima Spazio Torino Film Festival 2005, selezione premio Cipputi e vincitore premio Cgil 2006 come miglior corto sul tema del lavoro. Dopo i corti, sarà proiettato il film documentario “A testa alta. La terra ai contadini” di Alberto Castiglione (“Koinè Film”, 80 minuti, 2014). Si prevede pure un incontro con il regista e lo sceneggiatore Fabrizio Scibilia.

Successivamente, lunedì 13 ottobre, alle 20.30, sono in programma "Mi chiamo Piero. Lavoro in nero... anzi, no!" (18.45, produzione Fisac Cgil Sicilia - anno 2014), regia di Margo Margherita Cacioppo (presente alla proiezione) e interpretazione di Letizia Porcaro e Raffaella Gigliotti e, infine, la commedia “Smetto quando voglio” (2014) di Sydney Sibilia, con un successivo dibattito sempre sui temi del precariato.

Lunedì 20 ottobre, invece, saranno proposti il cortometraggio “Alla Fiat era così (15 minuti, 1990), secondo omaggio al regista Mimmo Calopresti, e "Con il fiato sospeso" (35 minuti, 2013) di Costanza Quatriglio, sul tema della sicurezza nei luoghi di lavoro a partire da un’esperienza drammatica vissuta a Catania nei laboratori universitari. Conclude la serata il film documentario “Parole sante” (75 minuti, 2007) di Ascanio Celestini, sui temi del precariato e dei diritti.

La 4° edizione della Festa Cgil sarà inaugurata domani, giovedì 25 settembre alle ore 17:00, a Piazza Duomo, con il dibattito "Europa, Italia, Mezzogiorno. Uscire dalla crisi. Emergenza lavoro", sulle politiche europee, il ruolo dell’Italia e del Mezzogiorno, le prospettive di ripresa. Il dibattito sarà coordinato dalla segretaria provinciale Cgil Messina, Franca Lapoli. Interverranno: l’economista Adam Asmundo; il segretario generale Cgil Sicilia, Michele Pagliaro; il segretario Pd Sicilia, Fausto Raciti; il segretario generale Cgil Calabria, Michele Gravano e il rappresentante dell'UDU Nazionale, Alessio Portobello. Concluderà il segretario nazionale Cgil, Nino Baseotto, Sempre domani, alla Sala Laudamo, alle ore 21:00, il concerto jazz “Cettina Donato Trio”, con Cettina Donato al pianoforte, Nello Toscano al contrabbasso e Giuseppe Tringali alla batteria.

Venerdì 26 settembre, alle ore 17:30, a Piazza Duomo avrà luogo il dibattito sul tema “Città Metropolitana Area dello Stretto: Vocazione e Futuro”, moderato dal giornalista Emilio Pintaldi. Parteciperanno: il sindaco di Messina, Renato Accorinti; il presidente dell’Ars, Giovanni Ardizzone; il presidente dell’Autorità Portuale, Antonino De Simone; il Rettore dell’Università di Messina, Pietro Navarra; il segretario generale Cgil Messina, Lillo Oceano; la segretaria generale Cgil Reggio Calabria, Mimma Pacifici. Conclude la segretaria nazionale Cgil, Gianna Fracassi. Nella stessa giornata, alla Sala Laudamo, alle ore 21:00, "Tributo ufficiale a Fabrizio De Andrè" con A20 Big Band: Ivan Trischitta (Voce e chitarra) - Daniele Testa (Violino) - Claudio La Rosa (Batteria) - Pietro Cardia (Percussioni, fiati e voce). 

Sabato 27 settembre, alle ore 10:00, a Piazza Duomo avrà luogo il dibattito "Riformo Io", sul tema delle riforme che vede la Cgil impegnata in una campagna nazionale a sostegno di una pubblica amministrazione al servizio del cittadino. Parteciperanno: la segretaria generale FP Cgil Nazionale, Rossana Dettori; il segretario nazionale FLC Cgil, Luigi Rossi; il Commissario della Camera di Commercio di Messina, Francesco De Francesco. Conclusioni della segretaria nazionale, Gianna Fracassi. Il dibattito sarà coordinato dal segretario generale Cgil Messina, Lillo Oceano. A seguire, alle ore 18:30, a Piazza Casa Pia è prevista la serata AUSER, l’Associazione di promozione sociale, con musica e balli. Sempre sabato, alla Sala Laudamo, alle ore 21:00, un momento di riflessione con lo spettacolo teatrale “Nessun’altra mai” tratto dal romanzo di Serena Dandini "Ferite a morte", a cura dell’Associazione Culturale “Querelle”. L’ingresso a tutti gli spettacoli è libero.



Antonella Di Pietro


Nessun commento