Breaking News

NEL MITO DI COLAPESCE AL CASTELLO DI MILAZZO

La Sez. Beni Culturali di "Legambiente del Tirreno" in collaborazione con l’Assessorato ai Beni Culturali del Comune di Milazzo presentano la serata “Nel Mito di Colapesce” che si terrà giovedì 17 luglio, con inizio alle ore 21:00, al Monastero delle Benedettine presso il Castello di Milazzo.


Dopo Messina anche a Milazzo la presentazione del racconto di Antonio Cattino, “Cola ' U Pisci” e il cortometraggio Feedback - Colapesce "Flusso luminoso" del regista Antonello Irrera che fanno parte di un progetto più ampio tendente al recupero di una memoria mitica e pregnante di cultura mediterranea. 

All''evento interverranno l’antropologo prof. Mario Bolognari e la presidente dell’Entr’Acte, avv. Anna Mazzaglia. Presenti l’autore, il regista, lo staff ed il cast del cortometraggio.

In programma una serata ricca di riflessioni letterarie, note e cinema che sarà allietata da momenti musicali con: il Laboratorio Musicale del Maestro Sergio Bertolami; il cantautore Luciano Maio, in veste di promotore della cultura popolare siciliana; le giovani arpiste Sabrina e Simona del Duo Palazzolo e Nino Pracanica dell’Associazione Imago Vitae. La lettura di alcuni brani del racconto “Cola ' U Pisci” è stata affidata a Graziella Giorgianni.


A.D.P.


1 commento:

  1. Aria ,profumo di profonda salsedine...di casa nostra che da 'secoli seculorum' vive ed è sorretta da miti e leggende di terra,aria, mare...! Lo Stretto di Messina è 'un fiume in piena regola' esplosione di vitalità, di gioia nei colori azzurro profondo,verde cristallino cangiante a ponente, brillante a levante. In tal contesto poetico e prosaico,mille aneddoti da raccontare con spirito nuovo e pregnante, la vis vitalis di personaggi forti vissuti o ideati dalla mente delle bella gente...,attorno è ricchezza universale, come lo è Omero nel suo Ulisse, ed altri illustri scrittori e poeti non solo del Peloponneso. Una Terra a triangolo che abbraccia due mari e le sue onde in continuo ribollìo per l'abbassamento di falde terrestri naturali e sismiche... un deciso intervento di Cola dettu pisci per la sua innata vocazione di stare nelle profondità. Il mito del possente giovine che tiene fino allo stremo delle forze ,la terza colonna della 'Trinacria'...- Quante cantilene, musiche ,spettacolari rappresentazioni vere ed articolate nella complessa fantasia dei popoli susseguentesi...- E siamo qui, a raccontare con scene filmiche ,la possenza e potenza di chi sà bene tenere le 'redini' di una Terra ballerina e martoriata pur in superficie da uomini in cerca d 'insana speculazione. Roberto Lo Presti -

    Per più informazioni leggi qui: http://magazinepausacaffe.blogspot.it/2014/07/nel-mito-di-colapesce-al-castello-di.html
    ©Magazine Pausa Caffè

    RispondiElimina