DA TOSCA A NOTREDAME INIZIA IL TOUR DI PERFORMANCE CREATIONS COMPANY - MAGAZINE PAUSA CAFFE'

MAGAZINE PAUSA CAFFE'

Blog di Informazione e Cultura

DA TOSCA A NOTREDAME INIZIA IL TOUR DI PERFORMANCE CREATIONS COMPANY

DA TOSCA A NOTREDAME INIZIA IL TOUR DI PERFORMANCE CREATIONS COMPANY

Share This
Quando la musica, nelle sue infinite sfaccettature di canto e di danza, incontra la magia del teatro diventa “show”. Da "Parigi 1482, contemporary opera" a "Tosca, e lucevan le stelle", una kermesse di spettacoli “targati” Performance Creations che si terranno al Castello di Milazzo e all'Arena della Fiera di Messina.



Si aprirà ufficialmente nel mese di agosto il “Perfomance Creations Company Tour”, una serie di spettacoli prodotti e realizzati da una realtà siciliana che valorizza il talento locale, unendo danza, musica e spettacolo e curando aspetti tecnici e artistici sotto la direzione del Maestro Carmelo Impalà. 

Il Tour partirà la prima settimana di agosto con "Parigi 1482, contemporary opera" che andrà in scena il 5 agosto al Castello di Milazzo (Mastio). Per questa giornata due gli spettacoli in programmazione:  il primo alle  ore 20:30 ed il secondo alle ore 22:30. L’opera moderna sarà invece rappresentata nell'Arena della Fiera di Messina il 6 agosto alle ore 21:00

Lo spettacolo "Parigi 1482, contemporary opera", prodotto da Carmelo Impalà nel 2012, che ne cura anche la regia e le scene, è liberamente ispirato al romanzo di Victor Hugo. Il regista ha cambiato musiche e testi e ha realizzato una scenografia maestosa alta 5 metri e scene mobili. Un suggestivo gioco di luci crea un’atmosfera estremamente coinvolgente e suggestiva per il pubblico che segue una vicenda con un finale tragico. Costumi: Luisa Giacon. Vocal Coach: Marco Mondì. Coreografie: Sarah Lanza.

L'opera narra la storia di una giovane e bella zingara, vittima della infatuazione di un prete che si invaghisce di lei senza esserne corrisposto e, per questo, attraverso tranelli e sotterfugi, metterà in atto il suo piano folle per distruggere la gitana che non ricambia il suo sentimento. Ma all'ombra della Cattedrale solo un uomo piangerà la morte della ragazza, il gobbo che l'ha sempre amata in silenzio.

L’ultima settimana di agosto vedrà invece sul palco la “nuova creatura” di Carmelo Impalà: "Tosca, e lucevan le stelle". La prima andrà in scena il 27 agosto, alle ore 21:00, all'Arena della Fiera di Messina per poi ritornare il  29 agosto con due appuntamenti, uno alle ore 20:30  e l’altro alle ore 22:30 al Castello di Milazzo (Mastio)

L’opera, tratta dalla "Tosca" di Giacomo Puccini, è stata rielaborata in chiave moderna dal Maestro Carmelo Impalà, che ne cura la regia e le scene, attualizzandola attraverso il "realismo dinamico", segno distintivo del suo stile capace di fondere tradizione e dinamismo. I colori sono pucciniani, con movimenti contemporanei e dettagli tratti dall'omonimo dramma di Victorien Sardou che si dispiega attraverso il triangolo Scarpia - Tosca - Cavaradossi. Ricca di colpi di scena,  tali da immergere lo spettatore in una continua atmosfera tensiva, la narrazione della storia procede attraverso l’impiego di maestose scenografie utilizzate dalla compagnia. Aspetto fondante del musical l’incredibile sinergia degli artisti con gli spazi e le scenografie mobili, attraverso le quali sfidano le forze di gravità danzando sulle stesse con tanta maestria. Vocal Coach: Marco Mondì. Coreografie: Danilo Anzalone e Gianni Martino. Scenografia: Domenico Previte.  

L’opera racconta la storia drammatica dell’amore impossibile di una giovane nobildonna, Tosca per il pittore Mario Cavaradossi. L’azione si svolge nell’anno 1800, in una Roma tesa che segue l’eco degli avvenimenti legati alla Rivoluzione francese e alla caduta della prima Repubblica Romana. Cavaradossi all’insaputa di Tosca, la sua gelosa amante, nasconde un prigioniero politico riuscito ad evadere da Castel Sant’Angelo. Il crudele Scarpia, capo della polizia, lo scopre facendolo arrestare e torturare. In cambio della libertà del pittore, Scarpia mette in atto un ricatto a sfondo sessuale nei confronti dell’avvenente Tosca. Con l’inganno l’uomo promette alla donna un salvacondotto per fuggire e una falsa esecuzione per il suo amante. Tosca finge di accettare la proposta ma, una volta ottenuto il salvacondotto lo accoltella, uccidendolo. Subito dopo la donna raggiunge Mario rivelandogli che la sua esecuzione sarà solo simulata. Dopo gli spari Tosca corre verso il suo amante scoprendo, inorridita, che è stato davvero colpito a morte. Vistasi scoperta, mentre sta per essere arrestata, la donna si lancia nel vuoto per ricongiungersi così con il suo amante, maledicendo Scarpia.

"Una esplosione di energia e di professionalità per una serie di spettacoli, messi in atto da artisti qualificati, che nulla hanno da invidiare alle grandi compagnie nazionali", sono le parole del direttore della "Perfomance Creations Company", Carmelo Impalà, laureato all'Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria e specializzato nel settore Spettacolo, che si avvale di professionisti esperti nei quattro settori fondamentali legati alla rappresentazione: danza, canto, recitazione e musica. 

La Performance Creations Company è composta da giovani artisti siciliani, diplomati negli specifici settori, che scelgono i protagonisti attraverso appositi casting e curano la loro preparazione con impegnativi laboratori previsti per ogni sezione. Essa dispone, inoltre, di un  vasto settore tecnico diviso in reparti: scenografia, attrezzeria, audio, light-design, trucco, costumi per lo spettacolo, marketing e pubblicità, web master, consulenza, distribuzione, produzione, riprese video e audio, hostess e logistica. Gli artisti, affrontando un lungo laboratorio, diretto dal Maestro Carmelo Impalà,  imparano a “vivere” lo spettacolo acquisendo le varie tecniche specifiche per ogni settore. Abituati a lavorare per anni sugli stessi prodotti, gli artisti riescono a perfezionarli rendendo la rappresentazione repertorio della stessa compagnia, così da rendere precise le messe in scena e da raggiungere lo stile che caratterizza i lavori del gruppo.

Carmelo Impalà, regista, coreografo e insegnante di danza, Diploma rilasciato da IDA (International Dance Association), e docente di Educazione Artistica, ha studiato recitazione con la regista Tiziana Bergamaschi docente dell’Accademia d’Arte drammatica “Silvio D’amico” di Roma. Ha seguito il "Corso Internazionale di Perfezionamento" nel Laboratorio lirico settore Regia con il Maestro Beppe De Tomasi, regista lirico e ne diventa suo assistente. Al Teatro "Mancinelli" di Orvieto mette in scena: "Signor Bruschino" di Rossini; "Suor Angelica" di Puccini  e "La Cenerentola" di Rossini. Mentre "Madame Butterfly" di Puccini va in scena all'Arena Alpe Adria a Lignano. 

Nel 2009, Carmelo Impalà inaugura e apre l'Accademia di teatro, danza e canto "Performance Creations" a Villafranca Tirrena, provincia di Messina. Realizza, riscrive e produce un musical tratto da un film "Street Dance Fighters" realizzando con un collega tutte le musiche dello spettacolo e riscontrando grande successo tra i giovanissimi amanti della danza da strada. L'anno successivo consegue il diploma di perfezionamento di Maestro di ballo “MIDAS” (Maestri Italiani Danza Sportiva).

Nel 2010, produce a Messina con la sua scuola, il Musical "Peter Pan e l'Isola che non c'è", tratto dal cartone animato Disney, e ne riscrive la storia inserendo cantanti lirici all'interno dello spettacolo e creando un ottimo allestimento scenico. Nel 2011, Impalà crea la "Performance Creations Company" selezionando artisti e giovani talentuosi siciliani amanti dell'opera moderna e lirica, affiancandosi a coreografi e coaching canori professionisti del settore. Lo stesso anno produce lo spettacolo "Mary Poppins", tratto dal film della Disney, riscrivendone i testi e trasformandone le musiche affiancandosi ad uno Score performer.

Nel 2013, Carmelo Impalà scrive la commedia musicale "La Stoffa Rosa", tratta da una storia vera contemporanea. Nello stesso anno studia e si perfeziona nel Metodo Strasberg con insegnanti nazionali, come il maestro e attore cinematografico Salvatore Lazzaro. Entra a far parte del team "CAM - Centro Artistico del Mediterraneo", ocupandosi della sezione "coreografia" e della direzione casting e assistenza alla regia cinematografica. Con il CAM, Carmelo Impalà, a cui viene data la direzione dei casting, realizza le scenografie e coreografie del film "Ballando il Silenzio" con la regia di Salvatore Arimatea, vicepresidente del CAM, e con un cast di attori di tutto rispetto: Sandra Milo, Fioretta Mari, Mario Opinato e Marina Suma , per citarne alcuni. 

Nel 2014, il Maestro Impalà è direttore dei casting settore Danza del film in produzione "Gli Angeli" di Salvo Bonaffini con la produzione "Fuori dal recinto", ed è anche creatore e direttore dell'Agenzia di Spettacolo "JOBS Eventi", che con i suoi quattro settori (Intrattenimento, Servizi tecnici, Creatività, Comunicazione e Distribuzione) mette a disposizione servizi di tutte le tipologie inerenti allo spettacolo.

Gli spettacoli messi in scena nell'Arena della Fiera di Messina saranno acquistabili a partire da oggi, lunedì 14 luglio, presso Il Botteghino - Sud Dimensione Servizi, sito in viale della Libertà a Messina. Mentre, per quanto concerne gli spettacoli rappresentati al Castello di Milazzo, è possibile contattare i seguenti numeri telefonici: 349/3593972, oppure 090/9221291. Ingresso € 14. 



Nessun commento:

Posta un commento

Post Bottom Ad