OLANDA E COSTA RICA AI QUARTI DI FINALE - MAGAZINE PAUSA CAFFE'

MAGAZINE PAUSA CAFFE'

Blog di Informazione e Cultura

OLANDA E COSTA RICA AI QUARTI DI FINALE

OLANDA E COSTA RICA AI QUARTI DI FINALE

Share This
Questi i risultati delle gare giocate ieri:

Olanda-Messico 2-1
Costa Rica-Grecia 6-4 (dcr.)


L'Olanda vince una partita storica, tra le più belle e divertenti di questo Mondiale. Eppure la nazionale orange non è spumeggiante come quella delle giornate migliori. È il Messico a recitare la parte del leone attaccando a più non posso. Per l'Olanda si mette subito male: fuori De Jong per infortunio muscolare. Il caldo, il fattore che temeva Van Gaal, non lascia tregua, e i messicani sembrano avere più energie. Durante la partita verranno chiamati i time out, praticamente indispensabili.

Nel secondo tempo il Messico colpisce. È Giovani Dos Santos a realizzare la rete del vantaggio, con un tiro preciso dalla distanza. La reazione dell'Olanda è rabbiosa, ci prova in tutti i modi, ma il portiere Ochoa è perfetto e non concede nulla. 0-1.

Si giunge addirittura all'87', e per l'Olanda sembra davvero finita. Ma il calcio sa regalare grandissime emozioni, si sa. E così Depay tira venendo ribattuto dalla difesa, ma Huntelaar e lesto nel toccare il pallone sul quale arriva puntuale Sneijder che pareggia. 1-1. Tutto il popolo olandese è in festa, sembravano non crederci più. Ma non è ancora finita.

A quel punto il Messico crolla psicologicamente. Si scatena il genio di Robben che semina avversari coi suoi dribbling e viene atterrato proprio mentre è dentro l'area: è rigore. A batterlo sarà proprio Huntelaar (entrato al posto di uno stanco Van Persie, e inaspettato protagonista della giornata): è goal. 2-1. Siamo ormai in pieno recupero: in pochi minuti è stata confezionata una delle più grandi rimonte della storia del Mondiale. Un sogno per l'Olanda, un incubo per il Messico.

E chissà se le squadre italiane staranno rimpiangendo i due protagonisti della rimonta orange: Sneijder trequartista ex Inter e Huntelaar il centravanti che ha vestito la maglia del Milan! 


Nell'altra partita la Costa Rica supera la Grecia ai calci di rigore. Era la partita tra le due sorprese e non poteva che avere un esito altrettanto sorprendente. Il primo tempo non offre molte emozioni, le due squadre attendono e si studiano, nessuna vuole rischiare di sbilanciarsi. 

Nel secondo tempo la Costa Rica trova subito il vantaggio: Ruiz realizza un grandissimo goal col sinistro. 1-0. Ma la partita prenderà presto una svolta importante. Duarte, difensore del Costa Rica e del Fulham si fa espellere ingenuamente e i suoi restano in dieci. La Grecia, sfruttando l'uomo in più, tenta l'assalto: il tempo è dalla sua, ha oltre venti minuti per sfiancare un avversario indebolito.

Ma fino al novantesimo il risultato non cambia. La Costa Rica però è stanca, ha abbassato troppo il baricentro e si è fatta schiacciare dagli avversari. E così al 91', nel recupero, arriva la beffa: Papastathopoulos realizza l'1-1 segnando anche il suo primo goal in nazionale.

I supplementari trascorrono anonimi, senza molte emozioni. La Grecia non riesce nemmeno ad approfittare di avere l'uomo in più. Di conseguenza si arriva al naturale epilogo, ovvero la lotteria dei calci di rigore.

Segneranno praticamente tutti. Ma, al quarto tiro Navas parerà su Gekas. È il momento decisivo. Dal dischetto Umana segna e la Costa Rica è incredibilmente ai Quarti. Il sogno continua. E la prossima partita sarà contro l'Olanda.


©Bob



Nessun commento:

Posta un commento

Post Bottom Ad