ore

Breaking

Post Top Ad

sabato 7 giugno 2014

MONDIALI 2014 - TANTE STELLE INFORTUNATE


I prossimi Mondiali di Calcio, in Brasile, saranno privi di alcuni dei più grandi protagonisti di questo sport. Ultimo a dare forfait, il geniale fantasista della Germania, Marco Reus, infortunatosi alla caviglia durante la partita amichevole contro l'Armenia. A dare la notizia è la stessa Federazione Tedesca con un comunicato ufficiale: al suo posto sarà convocato Shkodran Mustafi, giocatore della Sampdoria.

Reus, purtroppo, si aggiunge ad una schiera fin troppo nutrita di grandi assenti. Tra questi, sono presenti, tra gli altri, Franck Ribéry, fenomeno del Bayern Monaco e miglior elemento della Nazionale Francese, reduce da fastidiosi problemi alla schiena; assenti anche il tedesco Mario Gòmez, sfortunato centravanti della Fiorentina e l'olandese Van Der Vaart; certe anche le assenze di Radamel Falcao, colombiano, considerato tra i più forti centravanti in circolazione, e di Victor Valdés, portiere della Spagna, infortunati da tempo; salutano il Brasile anche Ilkay Gundogan, Christian Benteke e Kevin Strootman, brillante centrocampista della Roma e della Nazionale Olandese.



L'Inghilterra, avversaria dell'Italia nel girone eliminatorio, ha perso Theo Walcott, velocissimo attaccante dell'Arsenal. Fuori anche tanti difensori: Gregory Van Der Wiel, Holger Badstuber, Kyriakos Papadopoulos e Bryan Oviedo, Silvio, Jetro Willems.

La Nostra Nazionale dovrà fare a meno di Riccardo Montolivo, centrocampista di qualità del Milan, capitano dei rossoneri e con la fascia al braccio anche della Nazionale, nella partita contro l'Irlanda, nel corso della quale si è fratturato la tibia in seguito ad uno scontro di gioco.

E se le parole del mai banale Zlatan Ibrahimovic (eliminato con la sua Svezia dal Portogallo di Cristiano Ronaldo), "Un Mondiale senza di me non merita di essere visto", fecero discutere, abbiamo quantomeno la (triste) certezza che un Mondiale, privo di così tante stelle, sarà sicuramente più povero. E questo è senza dubbio un grande peccato per tutti gli appassionati di sport.


Ma a far discutere, nel nostro Paese, è stata anche l'esclusione di Giuseppe Rossi, uno degli elementi dal maggiore tasso tecnico. Presente nella lista preliminare dei 30 convocati, scartato nella successiva lista definitiva di 23 calciatori, "Pepito" paga una forma fisica non ottimale causata dai precedenti gravi infortuni. Duro lo sfogo dell'azzurro su Twitter: "Fuori forma? Mi viene da ridere". Secca e puntuale la risposta del C.T., Cesare Prandelli: "Giuseppe Rossi sapeva benissimo di non essere nei 23 convocati". 

I più maliziosi pensano che la scelta sia stata soprattutto mediatica. Una preventiva esclusione dai 30 del talentuoso Rossi avrebbe suscitato eccessivo scalpore e pesanti polemiche. In questo modo, è stato possibile verificare, in amichevole, che le condizioni fisiche dell'attaccante non sono le migliori possibili: da questo, la drastica scelta di Prandelli. 

Il mondo del calcio trema anche per le condizioni di Cristiano Ronaldo, pallone d'oro in carica e miglior giocatore del globo, sofferente per una tendinite alla rotula del ginocchio sinistro. La sua presenza al Mondiale è ancora in dubbio, ma c'è ottimismo. 

Quello che ci auguriamo tutti, è di poter assistere comunque ad un bel Mondiale.


©Bob

Nessun commento:

Posta un commento