MONDIALI 2014: LE PAGELLE DELL'ITALIA

Le nostre pagelle della Nazionale Azzurra:



Portieri

Buffon: 6  Alla sua età è ancora tra i migliori e non sfigura di certo. La macchia è quel goal preso contro la Costa Rica.

Sirigu: 6  Gioca solo una partita, quella vinta contro l'Inghilterra. Si dimostra abbastanza sicuro.


Difensori

Darmian: 7  Uno dei pochi a salvarsi. Ha grinta e carattere da vendere, è un esempio per gli altri.

Abate: 3  Non riesce nemmeno a indovinare un cross. Roba che Maggio sarebbe stato Cafù.

De Sciglio: 4  È considerato una grande promessa, ma il suo primo Mondiale è orribile. Rimandato.

Bonucci: 5  Gioca solo contro l'Uruguay. Si perderà Godin nell'azione del goal.

Barzagli: 7  È il migliore della nostra retroguardia.

Chiellini: 4  Mondiale da dimenticare per lui. Fa guai ovunque, a sinistra, in mezzo alla difesa, e finisce pure tra le fauci del Vampiro Suarez. Spaesato.

Paletta: 0  È il peggiore. Di tutta la competizione e fra tutte le 32 squadre.


Centrocampisti

Pirlo: 8  È il migliore dei nostri. È l'unico fuoriclasse rimasto alla Nazionale. Senza di lui il futuro sembra buio. Al mondiale è l'ultimo ad arrendersi e il primo a metterci la faccia.

Candreva: 6  Tanto fiato e polmoni, ma non basta.

De Rossi: 6  Mette ordine, ma non riesce a rendere al meglio.

Marchisio: 7  Realizza un gran goal contro gli inglesi. Viene espulso ingiustamente nell'ultima gara.

Verratti: 7  È un talento puro, ha classe e personalità da vendere. Con lui in campo, seppur in dieci, l'Italia riusciva a tenere palla.

Thiago Motta: 2  È la lentezza fatta calciatore. Disastroso.

Parolo: 4  Gioca poco e male. Vittima anche lui delle scelte sbagliate del C.T.


Attaccanti

Balotelli: 4  Diventa il capro espiatorio dell'eliminazione, ma le colpe sono da condividere. Paga atteggiamenti indisponenti dettati dalla sua immaturità. Deludente.

Cassano: 2  Ha la pancia ed è fuori forma. Gioca malissimo e lo fa da fermo. Prandelli escluse Giuseppe Rossi poiché lo considerò fuori forma: come giustificare allora questa convocazione?

Immobile: 4  Il modulo è sbagliato, l'intesa con Balotelli è nulla. È un pesce fuor d'acqua.

Insigne: 4  Entra per fare la differenza, ma non riesce nemmeno a stare in piedi.

Cerci: 3  Lontano parente del giocatore ammirato nel Torino. Si lamenta delle critiche perché lui ha giocato "solo quaranta minuti". Alex Del Piero, nel 2006, entrò in campo alla fine della semifinale contro la Germania, e segnò un goal da urlo dopo aver corso per tutto il campo in pochi minuti.

Il Commissario Tecnico

Prandelli: 1  Non esiste alcun progetto tecnico, questa è l'amara e cruda verità. Ha sbagliato le convocazioni e tutti i cambi e le formazioni in ogni partita. Con l'infortunio di Giuseppe Rossi, si è convinto che Balotelli fosse l'unica risorsa tecnica. Ha quindi escluso gente come Totti, Toni, Destro e Gilardino, fino allo stesso Rossi che aveva recuperato. Sbaglia a convocare i deludenti terzini del Milan, Paletta, Parolo e Thiago Motta.


Il Bilancio

Tantissimi i bocciati. Aquilani e Perin sono senza voto, non avendo mai giocato. Paletta è nettamente il peggiore. Pirlo è il migliore dell'Italia. In difesa spicca solo Barzagli, l'unico a salvarsi assieme al giovane Darmian. Il centrocampo è l'unico reparto che rende: buon palleggio contro gli inglesi e contro l'Uruguay, ma crolla sotto i morsi del caldo contro la Costa Rica. L'attacco azzurro è stato inguardabile.


©Bob

Commenti