L’AEROPORTO DI COMISO REINTITOLATO A PIO LA TORRE - MAGAZINE PAUSA CAFFE'

MAGAZINE PAUSA CAFFE'

Blog di Informazione e Cultura

L’AEROPORTO DI COMISO REINTITOLATO A PIO LA TORRE

L’AEROPORTO DI COMISO REINTITOLATO A PIO LA TORRE

Share This

Sabato 7 giugno alle ore 10:00, alla presenza delle massime autorità dello Stato, avverrà la cerimonia di reintitolazione dell’aeroporto di Comiso a Pio La Torre. 

Il 30 aprile 2007 venne intitolato a Pio La Torre, dalla giunta di centrosinistra, il nuovo aeroporto di Comiso (inaugurato il 30 maggio 2013). Nell'agosto del 2008, la nuova giunta di centrodestra guidata dal sindaco Giuseppe Alfano decide di togliere l'intitolazione a La Torre per tornare a quella precedente di "Generale Magliocco", un generale del periodo fascista distintosi nella guerra colonialista d'Etiopia.

L'anno scorso le Associazioni Art21, Libera informazione e il Centro Studi "Pio La Torre", avevano raccolto le firme di 35000 cittadini affinchè l'aeroporto di Comiso, provincia di Ragusa, venisse nuovamente titolato al politico e sindacalista siciliano ucciso a Palermo, il 30/04/1982, dalla mafia insieme a Rosario Di Salvo. Secondo fonti La Torre venne ucciso perché aveva proposto il disegno di legge che prevedeva per la prima volta il reato di "associazione mafiosa" e la confisca dei patrimoni mafiosi. 

"Inviteremo tutti i 35.000 firmatari - ha detto il presidente del Centro Studi "Pio La Torre", Vito Lo Monaco - ad essere presenti il 7 giugno con tutti gli altri che lo vorranno. E' ora che l'aeroporto di Comiso, ormai in piena attività, sia un luogo internazionale di pace, dopo essere stato, come base di missili nucleari, simbolo di morte. Sarà una festa per la pace e lo sviluppo della Sicilia come l'avrebbero voluta Pio e Rosario". "La Torre e Di Salvo, vittime comuniste, come tutte le altre vittime della mafia rappresentano storicamente l'impegno del popolo siciliano per liberare l'Italia dall'ingiustizia sociale, dal sistema politico mafioso nel quadro di una sua crescita economica e civile", ha concluso Lo Monaco. 

Il presidente dell’Anci Sicilia, Leoluca Orlando, ha espresso soddisfazione per la notizia che ha così commentato: “Intitolare lo scalo di Comiso a Pio La Torre, significa onorare il nome di un uomo integerrimo e coraggioso che ha inferto un durissimo colpo alla mafia e, per questo, barbaramente ucciso. Pacifista convinto, Pio La Torre fu tra i primi a intuire l’importanza della conversione della base Nato a uso civile, per far sì che si creasse un avamposto di crescita e di sviluppo economico per tutta la Sicilia. Esprimo, quindi, piena condivisione a nome dell’Anci Sicilia e mio personale, per questa importante iniziativa in memoria di un personaggio che ha scritto la storia dei giorni nostri”. 


A.D.P.

Nessun commento:

Posta un commento

Post Bottom Ad