"SPAZIO AL SUD" CON MARIA PAOLA SPURIO


E' firmato da Maria Paola Spurio, giovane letojannese nata ad Aschaffenburg, “Romanzodamorenero”, il libro edito da L’Erudita che martedì 27 maggio, alle ore 18:30, Milena Privitera, capo-Ufficio Stampa dell’Associazione “Arte & Cultura a Taormina” di Mariateresa Papale, presenterà al pubblico dell’Excelsior Palace Hotel di Taormina, nell’ambito del programma “Spazio al Sud”, patrocinato dal Comune di Taormina, Taormina Arte, Associazione Imprenditori e sponsorizzato da Associazione Albergatori, Metropole Taormina Maison d'Hôtes ed Ottica Fiumara.

Ad oltre 10 anni dalla sua prima opera “Rosacenere” - anch’essa dal titolo “no-stop”- la Spurio consegna ora ai lettori una voce di donna straziata e straziante nel suo declinare, per frammenti ed allucinazioni, aspetti dal forte impatto emotivo e psicologico dell’amore e dell’essere donna, in un affollarsi ininterrotto di parole che si susseguono, accavallando grida, sussurri, singhiozzi.

“…Capitoli brevi, frasi incisive, dialoghi introspettivi, scrittura densa, stati d’animo come fiumi in piena, pensieri profondi, emozioni intense, parole che ti affettano il cuore, sessantasette pagine di ricerca introspettiva… - come sottolinea la Privitera nella sua recensione – “…Infanticidio, pedofilia, amore violento, una donna presa e abbandonata più volte, un uomo vittima e carnefice allo stesso tempo, streghe che predicono, profetizzano, fanno da madre. Nel romanzo, breve ma carico di tensione e pieno di pathos, l’io narrante, di nome Giulia, forse la stessa autrice, si racconta o meglio si psicanalizza in un infinito flusso di pensiero, iniziando da un terribile stupro subito a nove anni, attraversando gli anni dell’adolescenza con l’ossessione del suo volto, della sua voce, del suo odore, del suono del suo respiro… Dilatato nel tempo e nello spazio, il secondo romanzo di Maria Paola Spurio è la confessione del dolore e della passione di una donna sola.”


Commenti