ore

Breaking

Post Top Ad

sabato 3 maggio 2014

ACCORINTI: "DOBBIAMO CURARE I GIOIELLI DI FAMIGLIA COMINCIANDO DALLA ZONA FALCATA"

Zona Falcata - Messina 

Il sindaco di Messina, Renato Accorinti ed i componenti della Giunta Municipale, hanno incontrato stamani a Palazzo Zanca il neo assessore regionale ai Beni Culturali, Giusi Furnari Luvarà, insieme ai deputati regionali, Giuseppe Picciolo e Marcello Greco, ai consiglieri comunali del gruppo Democratici Riformisti, ed al Soprintendente ai Beni Culturali, Rocco Scimone. Nel corso della riunione sono state affrontate tematiche ed iniziative inerenti la città di Messina. 

A conclusione dell'incontro l'assessore Furnari ha evidenziato che: “Oggi inizia ufficialmente una collaborazione attiva per la nostra città e più in generale per il territorio siciliano. Sono molte le questioni da affrontare e lo faremo, lavorando in perfetta sintonia e sinergia con progetti, rendendo fruibile il patrimonio esistente e cercando di evitare gli errori del passato”. 

La sintonia con questa Amministrazione non si svilupperà soltanto attraverso l’assessore Furnari la cui nomina è stata caldeggiata dai Democratici Riformisti ma con tutto il movimento come ha annunciato  il capogruppo all’Ars, On. Giuseppe Picciolo e a Messina si dovrà lavorare anche per il recupero di importanti beni come la Badiazza o le chiese o la probabile tomba di Antonello da Messina a Ritiro come ha ricordato l’On. Marcello Greco. Un’apertura politica in altri tempi impensabile e che ora permette di guardare avanti con più ottimismo. 

Il sindaco Accorinti ha sottolineato che: “Si è trattato di un incontro proficuo per condividere insieme un percorso che riguarda la città di Messina. A me ed alla Giunta fa particolarmente piacere, che sia proprio Giusi Furnari a rappresentare la nostra città alla Regione Siciliana. Dal dialogo avuto, anche con gli onorevoli regionali Greco e Picciolo, è emerso uno spirito collaborativo per realizzare cose concrete. Dobbiamo curare tutti insieme i nostri gioielli di famiglia, cominciando a fare tornare a splendere la Zona Falcata”.    



Nessun commento:

Posta un commento