ACCOGLIENZA MIGRANTI: IL SINDACO ACCORINTI IERI A ROMA DAL MINISTRO ALFANO - MAGAZINE PAUSA CAFFE'

MAGAZINE PAUSA CAFFE'

Blog di Informazione e Cultura

ACCOGLIENZA MIGRANTI: IL SINDACO ACCORINTI IERI A ROMA DAL MINISTRO ALFANO

ACCOGLIENZA MIGRANTI: IL SINDACO ACCORINTI IERI A ROMA DAL MINISTRO ALFANO

Share This

“Abbiamo tracciato insieme le linee guida per un percorso da condividere in merito all'accoglienza dei migranti e su altri temi, trovandoci in perfetta sintonia con i ministri, dell'Interno, Angelo Alfano, e degli Affari Regionali, Maria Carmela Lanzetta. E' stato chiarito che i costi sull'accoglienza dei migranti sono a carico del Ministero dell'Interno, compresi quelli per i minori ed i minori accompagnati, evidenziando inoltre la necessità di un numero maggiore di SPRAR in tutta Italia. Nel corso del mio intervento ho precisato che la distribuzione degli immigrati non è equa, perché in Sicilia il numero è piuttosto elevato rispetto al resto d'Italia. Il Governo ci ha assicurato un intervento forte e deciso anche nei confronti dell'Europa. Sono stati discussi i tagli verso i Comuni, la necessità di maggiore sicurezza per le nostre città attraverso investimenti preventivi, che coinvolgano le scuole per creare una società più matura ed infine ho trattato anche il tema delle ex aree militari da dismettere”. 

E' quanto dichiarato dal sindaco, Renato Accorinti, a conclusione dell'incontro di ieri, giovedì 15, cui hanno partecipato tra gli altri i primi cittadini, Ignazio Marino di Roma, Piero Fassino di Torino, Luigi de Magistris di Napoli e Leoluca Orlando di Palermo. Con quest'ultimo Accorinti aveva già preso parte ad un precedente incontro martedì 13 a Roma alla Presidenza Nazionale Anci su “Migrazione e Stragi nel Mediterraneo”. In quell'occasione era stata confermata la volontà dei Comuni di fare la propria parte, collaborando con gli organi nazionali e regionali, ribadendo che la prima accoglienza deve essere a carico del Governo nazionale. 

“Già in quella sede – evidenzia il sindaco Accorinti – insieme al collega Orlando abbiamo sottolineato che la prima accoglienza di tutti, senza distinzione tra minori non accompagnati e altri migranti, legata al fenomeno migratorio, deve essere a carico sotto ogni aspetto del Governo nazionale. Piena disponibilità da parte dei Comuni pronti a collaborare con gli organi nazionali e regionali, ma l'insufficienza dell'accoglienza è inaccettabile perché lede gli inviolabili diritti umani dei migranti. Per tale ragione è stato chiesto anche il coinvolgimento dell'Europa, ancora chiusa dentro logiche contabili che producono stragi di disperati, specie nel Mediterraneo”.


2 commenti:

  1. cari amici, per la prima volta sono d'accordo con il ministro Alfano, quando afferma che per risolvere il problema degli sbarchi di disperati nelle nostre coste Siciliane, non bisogna far altro che assecondare,la volontà di questa gente che non desidera restare in Italia ma raggiungere altre nazioni, quali Germania o francia ,per esempio, peraltro sarebbe l'unico, modo per assumersi le loro responsabilità,quali.membri di questa tanto discussa Unione Europea,dove le parole non seguono i fatti, oltretutto permettendosi di giudicare il nostro comportamento,senza però alzare un dito per aiutarci.:..................

    RispondiElimina
  2. ad integrazione di quanto detto in precedenza nell'associarmi al pensiero di Alfano nei confronti dei migranti che sbarcano in sicilia, voglio precisare che la mia provocazione non deve assolutamente riguardare i bambini e coloro che sono spinti da gravi problemi di sopravvivenza.

    RispondiElimina

Post Bottom Ad