ore

Breaking

Post Top Ad

sabato 5 aprile 2014

FORTE SCOSSA DI TERREMOTO TRA SICILIA E CALABRIA


Una nuova scossa di terremoto magnitudo 5.1 della scala Richter è stata nettamente avvertita in Calabria e Sicilia alle ore 12:25 circa. La scossa, molto lunga, è durata quasi 50 secondi. Numerose segnalazioni da Cosenza, Catanzaro, Crotone, Tropea, Reggio Calabria, Messina, Catania, Siracusa e Ragusa. L'epicentro del terremoto è stato localizzato nel mar Jonio a sud della Calabria, in corrispondenza dell'Isola Capo Rizzuto, ad una profondità di 35 km.

Secondo i dati riportati dal Centre Sismologique Euro-Méditerranéen, il sisma è avvenuto alle 12.24 di stamattina a 32 chilometri a Sud di Crotone, in Calabria, e a 54 chilometri a est di Catanzaro, quindi con epicentro in mare. Momenti di panico si sono vissuti nelle scuole a Catanzaro e Vibo Valentia dove gli studenti hanno abbandonato le aule e si sono riversati in strada. Non si conoscono al momento gli effetti del violento sisma, ma a breve seguiranno ulteriori aggiornamenti.


Secondo la Rete Sismica Nazionale dell'Ingv, un terremoto di magnitudo 5 è avvenuto alle ore 12:24:45 italiane del giorno 05/Apr/2014 (10:24:45 05/Apr/2014 - UTC), nel distretto sismico: Mar Ionio. 

Ieri sera, una scossa di terremoto di magnitudo 5,6 è stata registrata in mare, a sud della Grecia, alle 22.08 ed è stata avvertita anche nel sud Italia, in particolare nel Salento e sulla costa orientale della Sicilia. L'epicentro è stato individuato in mare, a 142,9 chilometri di profondità. In alcune località del Sud cittadini spaventati hanno telefonato ai Vigili del Fuoco, ma non sono stati segnalati danni o feriti.
   
La Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile ha avviato contatti con le strutture nazionali e locali di protezione civile. "Il sistema locale di protezione civile - si legge in una nota del Dipartimento - si è immediatamente attivato per l'evento con epicentro individuato al largo dei comuni di Isola Capo Rizzuto, Crotone e Cutro: non si segnalano danni a persone o cose".

Numerose le chiamate sono giunte al 115 dei vigili del fuoco di Crotone. Al momento, secondo quanto riferito dagli stessi vigili, si è trattato di richieste di informazioni e non sono giunte segnalazioni di danni. Anche ai carabinieri del Comando provinciale di Crotone, al momento, non risultano danni.


Nessun commento:

Posta un commento