BONAIUTI LASCIA BERLUSCONI PER ANDARE CON ALFANO


"Lascio Forza Italia. E' una decisione difficile, sofferta, anche a lungo rinviata, ma pienamente motivata, già da tempo, da divergenze politiche e da incomprensioni personali che si sono approfondite nell'ultimo anno" - Lo annuncia Paolo Bonaiuti, ex braccio destro e portavoce di Silvio Berlusconi all''ANSA  - Resto nel centrodestra per dare una mano a una ricomposizione a breve di tutte le forze di quest'area in direzione riformista e moderata. A Silvio Berlusconi un augurio dal cuore, con la sincerità e con l'affetto dei diciotto anni in cui ho lavorato ogni giorno al suo fianco", dice Bonaiuti successivamente in una nota.

Paolo Bonaiuti (Firenze, 7 luglio 1940) è un politico e giornalista italiano. E' stato esponente di Forza Italia, nonché sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri nei governi Berlusconi II, Berlusconi III e Berlusconi IV. Ha aderito all'esperienza del Popolo della Libertà e della rinata Forza Italia per poi confluire nel Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano che è stato appena eletto all'unanimità presidente di Nuovo Centrodestra dall'Assemblea costituente del partito. Poco prima, l'Assemblea aveva approvato lo statuto.

"Con la scelta di fondare il Nuovo Centrodestra abbiamo osato fare ciò che era inimmaginabile. Si poteva osare, si doveva osare! Abbiamo dimostrato di avere la forza e gli attributi per fondare un nuovo grande movimento politico. Siamo l'unico movimento politico che unisce. Vogliamo aggregare i moderati alternativi alla sinistra. Abbiamo scelto una strada difficile: oggi siamo qui per dire che percorreremo questa strada con la nostra passione, il nostro entusiasmo e il nostro amore per l’Italia", commenta Alfano dopo la nomina.



Commenti